Luna Piena in Sagittario, venerdì 13 giugno 2014

mente-meditazione-fermati-e-ascolta

 

Subito dopo Il triplo brillamento solare classe X, quasi in contemporanea con arrivo di loro onde sulla Terra, ecco che abbiamo cominciato a sentire l’effetti di Luna piena in Sagittario.

Blackout di internet e telefoni: è colpa delle tempeste solari, arrivata sulla Terra l’onda d’urto

 

Quella di questa notte sarà la luna piena più colorata dell’anno. Uno spettacolo che gli appassionati del cielo non possono assolutamente perdere. Non a caso, fin dai tempi antichi, la luna piena di giugno è chiamata Luna della rosa o Luna delle fragole.

Quella di quest’anno sarà una luna “di miele”, visto il colorito giallastro che assumerà questa notte. Ciò accade perché il plenilunio di giugno si verifica in una data vicina al solstizio d’estate, quando il sole sarà più lontano dal nord nel cielo. Pertanto, la luna piena, essendo di fronte al sole,si troverà nel punto più lontano a sud. Poiché la luna splende attraverso gli spessi strati di atmosfera vicino all’orizzonte in questo momento, tenderò ad assumere il colore giallo dorato.

 

Il Sole è in Gemelli e la Luna in Sagittario dalle 5:23 dell’11 giugno 2014 alle 19:04 del 13 giugno 2014, mentre la Luna Piena ha luogo alle 18:11 di venerdì 13 giugno 2014. Venerdi, 13 e Luna Piena sono una rara inflazione di elementi tradizionamente inquietanti e funesti. Nel gioco consueto degli opposti, che caratterizza la consapevolezza olistica, ciò che genera paura e buio da una parte è fonte di illuminazione e gioia dall’altra. Quindi se da un punto di vista ordinario, fondato sulla separazione e sull’ego, questa concomitanza è decisamente preoccupante, da una prospettiva multidimensionale rappresenta una preziosa opportunità di liberazione.Durante questa Luna Piena in Sagittario abbiamo l’opportunità di accedere collettivamente a un livello superiore di consapevolezza ed espandere i confini della nostra mente oltre il dualismo soffocante della realtà ordinaria. Ciò permette il rilascio di condizionamenti, illusioni e pensieri ingannevoli, per dare spazio alla nostra natura multidimensionale e a pensieri fondati su una prospettiva più autentica riguardo chi e dove siamo.Questa circostanza supporta la connessione tra individui e gruppi allineati con spazi di coscienza superiore, promuovendo la guarigione del passato e del corpo di quarta dimensione.

Il corpo di quarta dimensione concerne le emozioni, con tutte le memorie oscure e dolorose del passato, sia consapevoli sia sconosciute. Queste memorie, trattenute e bloccate nei meandri della mente collettiva umana, s’intensificano puntualmente durante le lune piene, cercando un modo per fuoriuscire e liberarsi. La liberazione ha spesso luogo orizzontalmente, attraverso episodi di interazione umana, spesso di natura conflittuale e violenta, che seguitano a riciclare dolore e rancore nelle società umane. Il rilascio può anche avvenire verticalmente, mediante rituali, rappresentazioni teatrali e pratiche di meditazione, in cui la carica emotiva viene diretta verso l’alto o il basso, senza creare conseguenze nefaste nei rapporti umani.

Nelle società umane contemporanee abbiamo perso questa capacità di rilasciare collettivamente in verticale le nostre emozioni intense,  per cui l’unica possibilità di esternazione è quella orizzontale. In apparenza il processo è lo stesso. Due persone che urlano e litigano tra loro esprimono ugualmente emozioni molto intense sia che lo facciano sul serio sia che si tratti di attori su un set cinematografico. La differenza sostanziale è che nel primo caso queste espressioni avranno delle conseguenze nel rapporto tra le persone in questione che
Le emozioni ispirate dall’amore e dall’unità viaggiano velocemente nel tempo e nello spazio, liberando la paura della separazione e dell’abbandono, permettendo a memorie passate e proiezioni future di luce e benedizione di ancorarsi sulla terra.
Il percorso verso la Luce e gli spazi di coscienza superiore necessita di passare attraverso il buio e aree di paura e rancore. Il dolore e l’oscurità di cui abbiamo esperienza nella vita fa parte di questo itinerario. Entriamo in aree oscure dell’esistenza, non perché abbiamo fatto qualcosa di male o a causa della crudeltà di qualcuno, ma per consentire a queste aree di collegarsi alla Luce.Dovunque tu vada, ci sei già (Jon Kabat-Zinn, nato con Luna Piena in Sagittario)
Luna Piena in Sagittario entra in trigono con la Luna Nera in Leone ed Urano in Ariete, creando così un significativo e positivo aspetto tra i segni di Fuoco.
L’effetto di questo trigono si estenderà a macchia d’olio in molti ambiti della nostra esistenza perché questo è il suo significato: sto cercando un senso nella vita che mi sveli quale sia la mia missione (Luna Piena in Sagittario), così da superare la frustrazione e la noia che mi sta invadendo, perché ciò che finora ho fatto non mi ha portato dove credevo di voler andare (Luna Nera in Leone). Sento più che mai il bisogno di andare oltre ciò che la mia vita è stata fino a questo momento, perché l’energia che mi fluisce dentro mi spinge a cercare la mia vera identità (Urano in Ariete).
E questo sentire sarà forte per tutto il mese lunare, dal 13 giugno al 10 luglio 2014.
Poiché il trigono avviene nell’elemento fuoco, la sua vibrazione parla di TRASFORMAZIONE, VELOCITA’ ed AZIONE.
Sarebbe meglio progettare una qualche impresa in questo periodo, per incanalare tutta l’energia che sarà a nostra disposizione, in modo da far defluire verso l’esterno la spinta energetica che sentiremo dentro di noi.
Soprattutto, se inizialmente dovreste sentire più frustrazione che altro, non immergetevi in essa, ma cercate al suo interno un obiettivo da perseguire.
Durante la Luna Piena alcune persone provano emozioni molto intense, l’impressione di precipitare in fondo a un pozzo, il culmine del buio, che tuttavia si rivela inaspettatamente essere l’uscita di un tunnel che conduce alla Luce. Per questo motivo è importante nei pleniluni liberare le emozioni attraverso rituali o pratiche dinamiche, in cui possiamo esprimerci senza arrecare danni a noi stessi o agli altri.

Meditazione di Luna Piena in Sagittario, venerdì 13 giugno 2014

Questo evento ha luogo in qualsiasi momento di venerdì 13 giugno 2014. La pratica può durare 15 o più minuti.

Si tratta di un evento di guarigione spirituale, organizzato da Astroshamanism, IAMA e Franco Santoro.

La meditazione è aperta a chiunque si sente ispirato a partecipare.

A seguire forniamo alcune linee guida per la pratica. Nel caso le indicazioni fornite appaiono troppo complesse o non risuonano, per favore usate qualunque cosa abbia senso per voi. Ciò che conta alla fine è prendersi del tempo per concentrarsi su uno scopo di guarigione, invocando la presenza del Divino come Lo comprendiamo, usando il semplice linguaggio del cuore e svolgendo una pratica, preferibilmente per un minimo di 15 minuti.

Durante questo venerdì 13 con Luna Piena in Sagittario ricercatori di tutto il mondo si riuniscono in meditazione o per celebrare rituali, per lasciare andare il velo delle loro limitazioni e diventare ricettivi alla loro natura multidimensionale.

Indicazioni guida per la Meditazione della Luna Piena in Sagittario:

Durante questa meditazione i partecipanti si uniscono per promuovere un Intento di unità, perdono e allineamento con la rete della vita, lasciando andare rancori e situazioni di conflitto, specialmente nella sfera della comunicazione, del pensiero e delle credenze, aprendosi alla presenza risanante della Luce e dell’Amore, così come La intendono in base alla loro esperienza. Lo scopo è sostenere guarigione e amore ad ogni livello, per se stessi, l’ambiente e tutti gli esseri (in particolare coloro con cui vi sono tensioni nella comunicazione o rancori mentali, incluso noi stessi).

Puoi svolgere questa pratica restando immobile per tutto il tempo oppure, idealmente, dopo uno stato iniziale di immobilità, muovendoti o danzando, in silenzio, al ritmo di una musica o suonando uno strumento musicale, ritornando all’immobilità nello stadio finale.

1) Siedi o stai in piedi rilassato con la spina dorsale eretta, e i piedi piantati sul pavimento. Porta l’attenzione al respiro e collegati con lo spazio che ti circonda, senti l’aria e il vuoto che confina con la superficie del tuo corpo. Percepisci l’intero ambiente, la sua pienezza e il suo vuoto, il visibile e l’invisibile, permettendo a tutto ciò di collegarsi con altri ambienti vicini e lontani, incluse persone vicine e lontane, e tutti i partecipanti a questo evento, conosciuti e sconosciuti.

2) Considera una situazione o delle situazioni luminose nella tua vita connesse con la tua Intenzione, con ciò che ti dona gioia, amore e qualunque cosa desideri per te stesso e gli altri. Permetti a tutto ciò di essere sostenuto dalla consapevolezza delle braccia, delle mani e dei polmoni, rappresentanti il Sole in Gemelli. A questo punto, se vuoi, puoi iniziare a muoverti e danzare.

3) Porta l’attenzione alle braccia, alle mani e ai polmoni (Gemelli), considerando la tua intenzione. Connettiti con un raggio che discende da uno spazio di massima Luce e Amore sito in un punto immaginario del Cielo. Lascia scendere questo raggio, lungo il corpo, passando dalla testa e soffermandosi intensamente nelle braccia, nelle mani e nei polmoni. Poi continua lungo il Cuore, il Plesso Solare fino alle cosce e le natiche (Sagittario). Percepisci questo raggio che collega il Cielo con le braccia, le mani e i polmoni e in seguito con le natiche e le cosce, e il centro della Terra. Invita fermamente e coscientemente la massima energia di Luce ad essere presente in questo collegamento. Passa un paio di minuti in questo spazio, consentendo all’energia di Luce di installarsi.

4) Permetti alla tua Intenzione di collegarsi con ogni altra Intenzione luminosa, non importa quanto esse siano differenti, permettendo loro di diventare parte della stessa rete della vita.

5) Porta l’attenzione verso le natiche e le cosce (Sagittario). Connettiti con l’intenzione di guarigione di questa meditazione, mentre permetti alla consapevolezza delle natiche e delle cosce di espandersi progressivamente attraverso le gambe fino ai piedi, sprofondando nel suolo e raggiungendo un punto immaginario sito al centro della Terra.

6) Considera una situazione o situazioni nella tua vita in cui ci sono rancori o problemi difficili, e permetti loro di essere sostenuti dalla consapevolezza delle natiche e delle cosce, rappresentanti la Luna in Sagittario.

7) Permetti a questi rancori e problemi di collegarsi con ogni altro rancore o problema possibile, non importa quanto essi siano differenti, permettendo loro di essere parte della stessa rete della vita.

8) Senti la presenza del raggio luminoso che sale dalla Terra e dagli il permesso di operare sulle cosce e le natiche, e sui relativi rancori, poi lascialo salire verso il Cuore, il Plesso Solare raggiungendo braccia, mani e polmoni, e salendo fino al punto più alto nel Cielo.

9) Focalizzati ora sul Cuore, e sul raggio di Luce che collega Cielo e Terra, permettendo all’ambiente di essere totalmente assorbito da esso.

10) Sii consapevole delle parti basse del tuo corpo (ventre, genitali, gambe, caviglie, piedi), incluso tutto ciò che è sotto di te, fino al centro della Terra, e collegalo con il Cuore.

11) Sii consapevole delle parti alte del tuo corpo (spalle, gola, testa), incluso tutto ciò che è sopra di te, fino al cielo, e collegalo con il Cuore.

12) Permetti alle parti alte e basse di essere assorbite dal Cuore, così che alla fine c’è solo il Cuore. Ricevi una benedizione incondizionata dal Cuore. Permetti al mondo esterno di emanare dal Cuore e prendere la forma energizzata e rinnovata del tuo corpo fisico e dell’ambiente circostante.

13) Ritorna alla coscienza ordinaria, consentendo a questo processo di continuare per pochi minuti a livello sottile. Prendi del tempo per tornare completamente alla coscienza ordinaria, stirati, alzati, cammina, bevi un po’ d’acqua, ecc.

14) Riconosci quello che ti è successo e come ti sei sentito. Prendi nota di qualsiasi cosa di importante per te. Se vuoi, condividi la tua esperienza nella pagina dedicata all’evento, o sul nostro blog, o privatamente con me e/o altre persone.

La pratica dura da un minimo di 15 minuti ad un massimo di un’ora.

 

http://astrosciamanesimo.blogspot.it/2014/06/meditazione-di-luna-piena-in-sagittario.html
http://ashtalan.blogspot.it/2014/06/luna-piena-di-giugno-2014-si-attiva-il.html
http://www.greenme.it/spazi-verdi/universo-green/1832-oggi-la-luna-piena-piu-colorata-del-2014,-ma-di-venerd%C3%AC-13-la-prossima-nel-2049
Numerologia, astrologia, tarocchi , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Russia: un nuovo reattore a fusione per dare energia a tutto il mondo Successivo UN ESTATE DI CO-CREAZIONE COSCIENTE – INVITO AL EVENTO