Comunicazione Animica, 1

53326-290x260

 

Kryon canalizzato da Lee Carroll

San Antonio, Texas – 22 Febbraio 2014

Canalizzazione dal vivo

 

Per chi conosce l’inglese ecco il messaggio di Kryon in originale.http://www.kryon.com/cartprodimages/2014%20downloads/download_sanantonio_14.html

 

Salve, miei cari, Io sono Kryon del Servizio Magnetico.

Il mio partner si fa da parte. Ciò che in questo momento state osservando e ascoltando viene chiamata canalizzazione, e per molti è una cosa misteriosa. Per noi è bellissima, ed è un metodo attraverso il quale la fonte multidimensionale della creazione, che molti di voi chiamano Dio, ha la possibilità di comunicare con quel che voi chiamate umanismo. Noi chiamiamo questo processo comunicazione animica. Questo processo è diverso, carissimi, dalla comunicazione Umana; così, ora vorremmo iniziare una serie di canalizzazioni che includeranno una spiegazione di questo processo.

Abbiamo detto molte volte di conoscere chi è qui in questa sala, e “questa sala” comprende anche coloro che stanno leggendo o ascoltando. Miei cari, stasera voglio dare un insegnamento, ma non prima di aver riconosciuto la famiglia qui presente. Voglio darvi un insegnamento su di voi. Tutto ciò che questa sera insegnerò da questa sedia non è stato anticipato al mio partner. Lui non sa cosa arriverà. Ha esercitato il non sapere cosa arriverà per molti anni. Ha esercitato unapermissione senza filtri, e alla fine spiegherò cosa significa questa frase.

Apro questo portale che voi chiamate canalizzazione per permettere al flusso della Terza Lingua di entrare, qualcosa che molti di voi possono percepire in modo multidimensionale. Questa non è una lingua di parole e non è lineare. Eppure alcuni di voi la riceveranno. Questo messaggio di oggi sarà pubblicato e alcuni di voi lo stanno ascoltando e leggendo. Questa Terza Lingua è anche per voi, perché io conosco i potenziali di chi sta ascoltando e leggendo. Per quanto vi possa suonare strano, ciò fa parte delle informazioni multidimensionali che Dio ha, poiché ne è la fonte. C’è sempre stato anche il potenziale stesso del vostro risveglio e che avreste letto questo messaggio. Noi vediamo i potenziali come realtà ancor prima che si manifestino, perché i potenziali guidano ad altri tipi di realtà. Chiedetelo a un fisico quantistico.

La complessità della coscienza Umana

Inizieremo con alcuni concetti di base. La coscienza Umana è complessa. Verrà il giorno in cui la vostra scienza considererà la coscienza Umana come una branca della fisica. Questo perché non segue i modelli della fisica lineare nota e nemmeno i modelli della fisica quantistica. La coscienza è un’energia sincronizzata con una struttura. Si presenta secondo un modello quantico, ma non secondo regole logiche. Viene, invece, influenzata dall’Akasha individuale dell’Essere Umano. È complicata, ed è la sola energia sincronizzata e coerente nota per avere un suo specifico piano, una sua personalità e la capacità di comunicare. Quindi, questo studio è quello di una “fisica vivente”. Dato che la coscienza Umana contiene gli attributi dell’anima, possiamo ora anche ridefinirla come “coscienza animica”, poiché sono la stessa e medesima cosa.

Tipi di comunicazione animica

Tentare di descrivere le comunicazioni da e verso questa “fisica vivente” va oltre i limiti di ogni scienza conosciuta. Vi sfida a pensare in modo diverso su tutto. Ci sono fondamentalmente due modi di pensare alla comunicazione animica: 1) da fonti multidimensionali a voi, e 2) da parti multidimensionali di voi a loro. Riconosciamo, dunque, che siete capaci di una comunicazione multidimensionale e che tuttavia potreste non accorgervene.

C’è una grande differenza tra la comunicazione lineare e quella non-lineare. Quando ne ho parlato in passato, non tutti hanno compreso, quindi ora cercherò di spiegarlo quanto meglio posso, come non ho mai fatto prima. Vorrei che per un attimo immaginaste di avere una macchina da scrivere molto vecchia. Quel tipo di macchina da scrivere in cui si doveva inserire il foglio e aveva un nastro inchiostrato per stampare le lettere che venivano impresse sul foglio. Quando battevate i tasti delle lettere, la macchina creava una traccia visibile sul foglio grazie al nastro inchiostrato.

Diciamo che, in questo esempio, voi state battendo i tasti e mentre lo fate osservate le lettere sul foglio disporsi in riga, una lettera dopo l’altra. Ecco che le lettere formano le parole, poi le frasi e infine i paragrafi, formando agglomerati di pensiero. Questa è una comunicazione lineare, ed è per voi la norma. Infatti, è esattamente come questo messaggio è stato scritto e come voi lo state leggendo, in forma lineare: parole allineate su un foglio.

Ora, sia che stiate ascoltando o leggendo, percepite una parola dopo l’altra nella struttura della lingua del mio partner. È, quindi, lineare: una parola dopo l’altra, come le parole scritte a macchina su questa pagina. Questa è la comunicazione lineare. Questa è la comunicazione Umana, ed è così che funziona il vostro cervello.

La comunicazione non-lineare sarebbe, invece, quel che segue. Ora fate attenzione, perché seguirà ciò che il mio partner definisce uno sforzo di immaginazione. Supponete che la macchina da scrivere sia bloccata tanto che potete dattilografare tutto il giorno senza che il carrello si sposti minimamente a sinistra. Non importa quante lettere digitiate, avreste sempre un solo e illeggibile segno, anzi un grosso sgorbio. Ogni lettera s’imprimerebbe sulla precedente. Ora, cosa mai leggeresti sul foglio, carissimo, alla fine della tua lunga lettera a un amico? Sarebbe solo uno sgorbio di tutte lettere! Tutte le lettere sarebbero inchiostrate una sull’altra, e non sapresti mai cos’hai scritto. Osservandole ti dispiace proprio di non esserti accorto per tempo che la macchina da scrivere era rotta.

Ora, supponete che arrivi qualcuno che ha un talento per la comunicazione non-lineare. Guarda lo sgorbio e vede chiaramente tutto il messaggio! È una persona concettuale e non-lineare. Capirebbe il pensiero nel messaggio e sarebbe capace di vedere dentro lo sgorbio.  Le lettere e le frasi sono sempre lì, miei cari. Ricordate? Le avete dattiloscritte voi. Ma non si presentano in forma lineare e sono, invece, tutte insieme come un agglomerato (un unico sgorbio). Il comunicatore non-lineare vede lo sgorbio e percepisce l’intero messaggio.

Qui c’è un attributo difficile a descriversi. È fuori dalla logica che usate, quindi lasciate che cerchi di spiegarlo. Mio caro partner, vai piano così che sia comprensibile [rivolgendosi a Lee]. Quando la persona concettuale e non-lineare guarda lo sgorbio, osserva qualcosa che già esiste: il messaggio che era stato dattiloscritto. Quindi non sta mettendo insieme qualcosa o tirando a indovinare; piuttosto, sta semplicemente leggendo qualcosa che già esiste in modo non-lineare. Il messaggio è scritto e tutte le lettere anche, seppur stranamente in un unico sgorbio, ma esso è dato nel vostro tempo reale.

C’è un elemento della mente non-lineare che dovreste studiare: lo chiamate autismo. Ci sono molti Esseri Umani autistici che potrebbero dirvi in quale giorno della settimana cade un certo giorno del mese di un certo anno. Se chiedeste a quelle persone: «In quale giorno della settimana cade il 15 di maggio del 2035?», molte di loro vi risponderebbero immediatamente. La maggior parte degli Umani restano attoniti di fronte a queste apparenti imprese computazionali. La verità, invece, è che il calcolo non vi ha nulla a che fare. Vedete, non c’è una formula e non è matematica. La risposta già esiste, quindi è conosciuta. Potete avere questa informazione da qualunque personal computer con un calendario, perché già esiste. È un concetto già pensato, prodotto e immagazzinato.

È così che funziona la mente non-lineare. Molti che hanno una mente autistica sono in grado di trarre queste informazioni quasi all’istante perché vedono il concetto. Non stanno calcolando. Ora conoscete la differenza tra lineare e non-lineare. La mente autistica è foriera di cose future, e la difficoltà qui nasce dall’incapacità che essa ha di operare in un mondo lineare.

Come funziona – La comunicazione da non-lineare a lineare

Ci sono molte comunicazioni che vogliono raggiungervi provenienti da ogni tipo di fonte, quindi ora le elencherò. Iniziamo dalla canalizzazione. La canalizzazione è quella che state ascoltando ora, e il mio partner la pratica da ventitré anni. All’inizio è stato terribile (stando alle sue parole), ma ora va bene. Sappiate, però, che noi non gli parliamo in modo lineare. Voi lo ascoltate in forma lineare, ma non è così che noi comunichiamo con lui. Vedete, lui è un eccellente interprete di concetti non-lineari che gli arrivano dalla pineale.

In questo stesso istante, gli sto dando l’intero messaggio tutto insieme – il nostro sgorbio – e lui lo interpreta per voi così che suoni come un flusso di parole lineari. Ma si tratta di un unico agglomerato di pensieri, e gliene do di continuo. Capite, ci siamo esercitati e tutti e due abbiamo dovuto “metterci a punto”.

La prima volta che è stato fatto, gli ho dato il concetto, l’intera canalizzazione, in un solo “sgorbio”. Come questo! [Lee fa un suono.] Poi doveva ricordarsi tutto quanto e darvelo nella canalizzazione. A ripensarci, non fu granché, e allora ci riprovammo. Se continuavamo a dargli lo stesso sgorbio ripetutamente, riusciva a interpretarlo in modo lineare. Comunque, vi ho appena dato il segreto perpadroneggiare un pensiero intuitivo. Chiedete allo Spirito di ripetere più volte il messaggio intuitivo. Quando non capite il messaggio che ricevete dovreste dire allo Spirito: ripetilo! Fatevi ripetere quel pensiero intuitivo fino a quando non lo afferrate e lo vedete in tutta la sua chiarezza e bellezza. Sembrerebbe una cosa ovvia, ma ricordatevi che il libero arbitrio ci impedisce di fare qualcosa per voi a meno che non lo chiediate. Lo Spirito, per sua natura, non ripete sempre tutto. La ripetizione è un concetto totalmente lineare e voi dovete chiederla.

Noi vogliamo incontrarci con te a metà strada tra il lineare e il non-lineare, carissimo. Capisci che questo è il motivo per cui lo Spirito ha parlato all’umanità in quartine e metafore fin dall’inizio? Questo è tutto ciò che abbiamo: metafore per aiutarvi a comprendere un messaggio, dato che abbiamo a che fare con agglomerati di pensiero e sgorbi. L’interpretazione di queste metafore, tuttavia, diventa spesso difficile. Le persone leggono le scritture e dicono: «Perché non parli normalmente, Spirito?» La risposta è che noi non siamo lineari come voi e, per quel che ci riguarda, noi stiamo parlando normalmente. Anche questa canalizzazione sta venendo data in questo modo. Per quanto ci voglia tempo per essere espresso a parole, al mio partner tutto viene dato nello stesso istante, uno sgorbio non-lineare ripetuto. Poi lui lo traduce per voi in modo lineare. Non lo avete mai sentito dirvi, all’inizio della canalizzazione, in quante parti sarebbe stata? Lo potrebbe dire solamente se già conoscesse l’intero messaggio, proprio all’inizio. Capite? Lo legge nello sgorbio.

Cos’è la canalizzazione?

Ora iniziamo con l’insegnamento. Cos’è la canalizzazione? La canalizzazione è il dischiudersi della pineale dell’Umano che passa comunicazioni da ciò che chiamate La Fonte. Naturalmente, si serve anche della cultura e dell’esperienza dell’Umano, poiché è lui/lei che le interpreta e poi parla o scrive per voi. Ogni entità, energia o vera comunicazione tramite la pineale proviene dalla Fonte. Per voi può avere molti nomi o personalità, ma tutto viene dalla Fonte. Le differenze tra i canalizzatori, quindi, riguardano la loro interpretazione e quanto è pulita la loro pineale dai filtri Umani [altro in altra canalizzazione [1]].

La canalizzazione è una forma di comunicazione disponibile all’umanità e non deve essere chiamata così. Comunque, chiamatela come più vi piace, ma sappiate che ogni singolo Essere Umano è aperto ad apprenderla, se lo desidera. Per libera scelta molti non sono interessati. Ma perché non lo fate da voi? Non deve essere una qualche energia angelica o entità, può essere il vostro Sé Superiore. Molti la chiamano scrittura automatica.

Questa comunicazione avviene tramite un portale multidimensionale che si apre grazie alla ghiandola pineale. Queste informazioni, come abbiamo già detto, non arrivano attraverso il cervello. Questa è una comunicazione animica ed è multidimensionale. Non ha nulla a che fare con le sinapsi… nulla. L’intuizione è una comunicazione a livello dell’anima e non una funziona cerebrale, ed è per questo che è difficile da “fissare”, perché voi siete abituati alle sinapsi del pensiero lineare. È il modo in cui siete “cablati”.

Parliamo ancora di questa difficoltà. Tutto quello a cui farò riferimento da adesso in poi in questa parte riguarda la comunicazione da altri a voi secondo questa modalità non-lineare. Questo tipo di comunicazione che viene da altri deve essere interpretata in modo da renderla lineare. Ci sono molti attributi in questo tipo di comunicazione, quindi darò al mio partner un elenco in cui scegliere ciò di cui vuol parlare per il tempo che ha a disposizione.

Personale – Parliamo delle comunicazioni personali. Come potete udire ciò che lo Spirito o una qualunque altra fonte multidimensionale ha per voi se non vi arriva in forma lineare? È proprio difficile! Oggi il mio partner ha dato alcune risposte, di cui la principale è stata: praticando il riconoscimento del pensiero intuitivo e discernendo ciò che viene e ciò che non viene dal vostro cervello. All’inizio è difficile. Gli Umani vogliono analizzare o interpretare con l’intelletto.

Mio caro, non lasciare che le sinapsi del cervello interferiscano nei modi di Dio. Devo ripeterlo? Con l’intuizione devi imparare a mettere da parte la logica lineare e lasciare che la bellezza delle idee non-lineari si manifesti sulla scena della tua coscienza. Ciò può non coincidere con l’istinto di sopravvivenza o con ciò che i tuoi amici pensano su quello che fai, ma renderanno più ricca la tua vita. È difficile cambiare il proprio modo di pensare.

Quindi, cosa ha dovuto imparare il mio partner, essendo ingegnere, per poter canalizzare? Egli voleva analizzare proprio tutto! Gli ci sono voluti anni per discernere la differenza tra la pineale e il cervello. All’inizio continuava a chiedersi se non “se lo stesse inventando”! Veniva dal suo cervello o era qualcosa di ben più grande? L’intuizione è responsabile anche di ciò che definite pensiero creativo: dipingere, comporre musica, poesia e altro. Non c’è da meravigliarsi che se lo domandasse! È una domanda legittima. Quindi, per te personalmente, mio caro, questo è quello che devi fare: praticare e discernere la differenza.

Ora, ci sono molte altre fonti – oltre alla canalizzazione di ciò che voi chiamate messaggi provenienti da Dio – che vi portano messaggi in forma non-lineare [una comunicazione non-lineare che vi arriva dall’intuizione e non dalle sinapsi]. E quel che segue potrà anche sorprendervi.

Gli animali  Li amate, vero? Cosa conoscete degli animali, specialmente di quelli di cui vi prendete cura e che amate? Hanno una personalità, non è vero? Possono parlarvi! Quando comunicano, con quale suono lo fanno, miei cari? A cosa somigliano le loro voci? «Beh, Kryon, tu già sai che in realtà non hanno veramente una “voce”.» Davvero? Allora, in che modo vi “parlano”? Ora viene il bello, vero? Comunicano per concetti. Il loro aggregato di pensiero concettuale è disponibile perché voi lo raccogliate. Allora, provate a dire come raccogliete questi pensieri? Attraverso la pineale, che del vostro corpo è l’interprete delle cose multidimensionali. Non è il vostro cervello, miei cari, che raccoglie le trasmissionidegli animali.

Ora, alcuni di voi sono bravi in questo tipo di comunicazione. Alcuni di voi che stanno ascoltando sono dei bravi animal whisperer [2], e sanno esattamente ciò di cui sto parlando. Perché vengono chiamati whisperer? Vi do la mia interpretazione. Perché le comunicazioni sono non-lineari e sono sussurrateattraverso la pineale e non le sinapsi del cervello. Arrivano in agglomerati di pensiero, molto delicati e tutti insieme, come per lo sgorbio. Quando li cogliete, voi sapete ciò che il cane o il gatto, il cavallo, il criceto o il coniglio sta cercando di comunicare. Capite le loro richieste, forse la loro sofferenza, o l’amore o la festa che vi fanno.

Ora, questo tipo di comunicazione con gli animali per voi è facile, perché tutti voi l’avete provata. Credo che sappiate di cosa sto parlando. Quindi, trasferite questo insegnamento perché ciò che sto insegnando oggi non è diverso e utilizza lo stesso processo utilizzato nella vita reale e nella meditazione quando ascoltateDio.

«Kryon, è vero che la comunicazione con gli animali è una comunicazione animica?» Sì; si tratta di loro a voi e se siete capaci di interpretare i loro pensieri, allora perché dubitate di voi riguardo al passo successivo? Praticate questa comunicazione con il vostro Sé Superiore. Il vostro Sé Superiore è quella parte di voi che vibra più alto rispetto alla dimensione cellulare, e fa parte del vostro “gruppo animico”. Questo “gruppo animico” fa parte dei nove attributi dell’Essere Umano [3] ed è il vostro nucleo fondamentale. È la parte che vi dà le informazioni provenienti dall’altro lato del velo che voi chiamate Dio.

Le azioni sono comunicazione.  Il mio partner parla della Griglia Cristallina e di come essa memorizzi l’azione Umana; per esempio ciò che è successo in passato su un campo di battaglia. L’energia della battaglia è ancora lì, viene trasmessa e molti sono in grado di percepirla. Come pensate che funzioni? Questo tipo di comunicazione di ciò che è successo in passato racchiude i concetti di morte, dramma e paura. L’energia viene trasmessa dalla Griglia Cristallina alla vostra pineale e vi arriva attraverso i concetti di emozione, attraverso una comunicazione non-lineare. Molti la percepiscono e molti no. Quelli che sono abituati a percepire l’energia sono quelli che per primi la provano e la comprendono.

Alcuni di voi ne sono capaci e sono orgogliosi del fatto che possono sentire l’energia ovunque vadano. Si può percepire l’energia del gruppo; si può percepire l’energia del luogo, che è l’energia della Griglia Cristallina; e si può percepire l’energia delle situazioni. Ma cosa state percependo?  È una comunicazione animica al suo meglio!

È la griglia che parla al vostro sé intuitivo. Non viene dal cervello, e non è intellettuale. Questa è fisica. La state raccogliendo tramite la pineale, ricevendola e interpretandola in forma non-lineare. Nel caso del campo di battaglia, l’energia di quello che è successo sul suolo su cui state può mettervi in ginocchio. Quella è una comunicazione! Comunque, com’è che una comunicazione così personale è così difficile da interpretare? È perché la comunicazione è tu con te. È questo l’argomento dell’insegnamento di oggi: cercare di spiegare questo concetto.

Comunicazione con l’Universo – Quando passeggiate in un bosco e gli alberi vi parlano, di cosa si tratta? È Gaia che parla a voi! Che suono ha questa voce? Riesco a farmi capire? Capite quello che sto dicendo?

Siete in grado di udire queste cose, ciascuno di voi a modo proprio, ma in nessun caso si tratta di sinapsi. Gli alberi hanno dei problemi? Stanno piangendo? Stanno forse festeggiando? Tutte queste informazioni sono disponibili per chi di voi saudirle.

«Kryon, è vero che nei boschi ci sono quelli che vengono chiamati “deva”?» Ecco la mia risposta: stai scherzando? Certamente! Sì! Mi stai chiedendo chi sono? Sono aspetti multidimensionali di Gaia. Mi piace come gli Umani si comportano con le energie multidimensionali: le tri-dimensionalizzano. Quando gli Esseri Umani non capiscono un’energia multidimensionale la fanno diventare un’entità, la vestono [le mettono mentalmente degli abiti], le danno un nome, e la fanno recitare nei film Umani. I deva sono bellissimi! Voi sapete chi sono e che sono ovunque. Andate nel bosco e vi parleranno. Sedetevi sull’erba e lasciate che comunichino con voi. Fanno parte del brodo energetico che è Gaia, cioè Madre Natura, la personalità che è l’amore di Dio nella natura.

Carissimo, non riceverai qualcosa di male dai deva. Non riceverai cattive informazioni abbracciando un albero.  Questo lo sai, vero? Cosa ti dice questo riguardo a quel che prova Gaia per te? Queste sono solo alcune delle cose sull’argomento della comunicazione dagli altri a te.

La direzione opposta – La comunicazione da lineare a non-lineare

L’Essere Umano ha una mente lineare e una comunicazione lineare. Proprio per questo non avete gli strumenti per una comunicazione multidimensionale. Ora, se volete li potete sviluppare, e molti di voi li hanno sviluppati. Ma, in generale, come Umani avete solo la comunicazione lineare. Quindi, cosa dire di voi con loSpirito?

Carissimi, ecco la verità: noi non abbiamo nessun problema a capirvi! Questo perché noi siamo gli interpreti per eccellenza. Sappiamo esattamente cosa dite e non è importante se lo stiate dicendo a voce o pensando. Noi sappiamo cosa state comunicando perché siamo con voi tutto il tempo. Il vostro Sé Superiore, che ha una vibrazione ben oltre quella del sé corporeo, conosce la vostra psiche. Quando sedete per meditare, noi sappiamo cosa state per fare, perché esistono i potenziali. Prima ancora di farlo voi lo avete pensato, ed è quello che noi vediamo. Vorrei darvi alcuni consigli su questa comunicazione con noi. Smettete di farci lalista di quello che volete! Noi già lo sappiamo. Sedetevi, piuttosto, e diteci: «Caro Spirito, dimmi ciò che tu vuoi che io conosca.»

Carissimi, siamo già al vostro fianco in tutto quello che vi succede nella vita. Devo ripeterlo nuovamente? Siamo al vostro fianco in tutto quello che vi succede nella vita. Venite da noi e permettete a noi di parlarvi. Lasciateci parlare e cercate di interpretare gli agglomerati di pensiero che subito vi arrivano senza analizzare nulla. Abituatevi a questo. Ma fin tanto che voi ci parlerete, non importa come lo fate.

Or ci sarà chi dirà: «Beh, Kryon, ci saranno anche dei modi sbagliati per parlare a Dio.» No, non ce ne sono! «Allora, cosa pensi di quei gruppi religiosi che pregano rivolti verso una certa direzione o su un tappeto apposito o devo indossare qualcosa di particolare per adorare nel modo corretto?» Miei cari, lasciate che facciano ciò che la tradizione della loro cultura gli ha detto di fare, perché questo onora Dio! Cosa meglio c’è di questo per prepararsi a parlare con noi? Nella loro comunicazione vi è lo stesso amore che c’è nella vostra. Le differenze culturali tra gli Umani non hanno alcuna importanza sull’altro lato del velo, perché noi vediamo un Umano come la rappresentazione fisica di un frammento di Dio. Tutti gli Umani! Non importa ciò che indossate o come state seduti. È chiaro? Non esiste un modo sbagliato per comunicare con la fonte creatrice.

«Però, Kryon, forse non è proprio così. Ci sono state delle volte in cui io ho gridato verso Dio. E questo, allora, non è un modo sbagliato?» Carissimo, ti ho sentito, ma non abbiamo sentito il tuo grido. Il grido era lineare. Questo è difficile da spiegare. Ciò che abbiamo sentito era un’affettuosa frustrazione. Un’affettuosa frustrazione. Non abbiamo visto rabbia. Non c’era rabbia; eri solo frustrato, ed è in questi momenti che noi ti stiamo soprattutto accanto. Più tu gridi a Dio, più angeli intorno a te desiderano tenerti la mano! La prossima volta che decidi di gridare a Dio, vorrai anche aprire il tuo cuore e permetterci di tenerti tra le nostre braccia per qualche istante? Lo vuoi? Nei momenti di maggiore frustrazione, quando non hai nessuna risposta e non sai come venirne fuori, puoi lasciarti abbracciare? Può andarti bene? Noi siamo qui per questo. Vecchia anima, devi abituarti a questa comunicazione. È davvero a disposizione!

Le azioni sono un vero linguaggio – Come parlate alla Griglia Cristallina e come parlate alla griglia di Gaia? Come pensate che si parli alla griglia magnetica, che noi abbiamo chiamato la sede della coscienza Umana? Senza che si dica una sola parola, le azioni sono un altro modo di comunicare a tutto e tutti intorno a voi. Ciò che dite con la bocca in modo lineare viene udito dal vostro corpo fisico. Quanti guru di pratiche d’auto-aiuto devono dirvi che attraete a voi ciò che dite a voce alta? Perché gli ipocondriaci si attirano tutti i mali di cui hanno più paura parlandone? È perché il corpo li ascolta e dà loro ciò che chiedono.

Il corpo ascolta, la griglia ascolta e anche gli Esseri Umani intorno a voi ascoltano. Siete preda del dramma? Ecco un’altra domanda. Pensate che questo attragga gli altri Esseri Umani? Ci avete mai pensato? Cosa intendete mostrare del vostro sistema di credenza, del vostro “Dio interiore”? Volete far vedere quanto siete fuori equilibrio e che gli altri lo siano altrettanto? Pensateci. In che modo presentate la vostra maestria all’umanità? Vecchia anima, cos’hai imparato nel corso dei secoli da portare alla festa di oggi? È un girare a vuoto o è amore? «Beh, Kryon è più facile a dirsi che a farsi. Come si smette di girare? Come si smette di reagire a un mondo iniquo?» Ve lo dirò: se aprite il vostro cuore e permettete questa sacra comunicazione, ciò darà inizio a un atteggiamento pieno di pace per e con voi. Questo viene chiamato risvegliarsi allo Spirito.  È liberarsi dalle vecchie abitudini, dalle vecchie paure e iniziare ad affermare la parte della vostra vecchia anima che è Dio in voi, a disposizione per voi, per l’umanità e per chi vi sta intorno.

Comunicazione multidimensionale – Chi di voi è bravo a parlare agli animali ha sviluppato una comunicazione per agglomerati di pensiero. Ha incorporato il miglior tipo di comunicazione animica che c’è e sta iniziando a pensare fuori dagli schemi. Guardate un animale negli occhi e gli inviate delle immagini, non è così? Lui le afferra, vero? Ciò vi mostra che la cosa funziona! Gli Umani possono sviluppare degli attributi e delle caratteristiche multidimensionali che sono totalmente pilotate dalla coscienza, inviate attraverso la ghiandola pineale ovunque essi vogliano.

Intorno a voi ci sono anche degli aiutanti, e ve ne abbiamo parlato. Devo elencarveli nuovamente? Ci sono delle entità e dei gruppi benevoli tutt’intorno a voi. Alcuni vengono da qui [dalla Terra] e altri no. Non sono solo i Pleiadiani, gli Arturiani, gli Hathors o quelli di Orione e di Sirio [per nominare solo quelli più famosi]. Sono un numero infinito! Sapete cos’hanno tutti in comune? Comunicazioni con pensiero non-lineare. Potete comunicare con loro nello stesso modo con cui comunicate con gli animali.

Caro Essere Umano, apriremo la porta a una comunicazione totale prima di chiudere questa canalizzazione. Vogliamo dirvi che c’è una cosa che vogliamo che voi sappiate, che comprendiate. Non fate di questa nostra comunicazione qualcosa di misterioso! Non rendetela strana. Vi ho appena dato gli attributi della comunicazione verso lo Spirito e dallo Spirito. Nella prossima canalizzazione proseguiremo con un altro argomento: cosa blocca questa comunicazione? Quali sono i filtri? Cosa è possibile fare per migliorarla?

La comunicazione animica rientra in ciò che una vecchia anima deve apprendere al fine di creare equilibrio su questo pianeta e pace sulla Terra. Inizia qui e ora. Inizia comprendendo e demistificando la bellezza della vostra relazione con lo Spirito. C’è una struttura in queste cose sacre; c’è un sistema benevolo in queste cose e c’è del buon senso spirituale. Vi invitiamo a scoprirlo da voi stessi, perché questa comunicazione creerà l’evoluzione spirituale su questo pianeta. Sarà guidata proprio da coloro che stanno leggendo e ascoltando in questo momento. Famiglia, questa è la lezione di oggi. È una bellissima lezione, non è vero? Bellissima!

Tutto ciò che vogliamo è comunicare, ed è ora di andare avanti. Questa canalizzazione era per spiegare come funziona. I suggerimenti di oggi intendevano come farlo meglio, anche quel che ora state ascoltando, cioè canalizzare. Demistificare ciò che alcuni hanno definito oscuro, strano e innaturale, è il compito che avete davanti a voi. Non perché qualcosa è non-lineare significa che sia strano. La cosa più grande di tutte è l’amore: lo potete spiegare? Forse no. Ma potete emularlo. Andate, ora, ed emulate l’amore di Dio in voi verso chi vi circonda.

E così è.

Kryon

 

Parte seconda

 http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=10431

 

 

Note:

 

[1] Vedi anche la canalizzazione “I Filtri del Faro Umano” 3/12/2006

 

[2] Con il termine “animal whisperer” [whisper = sussurrare] si intende un addestratore di animali particolarmente capace di intenderli e farsi intendere da loro (vedi il film The Horse Whisperer, tradotto in italiano in “L’uomo che sussurrava ai cavalli” [ndt].

 

[3] Vedi “The Nine Attributes of Human Being”, canalizzazione solo audio in inglese del 14/06/2013.

Fonte

http://www.stazioneceleste.it/kryon/128K_2014.htm

Kryon, SPIRITUALITA' , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente FREE ENERGY IN COMMERCIO! Successivo Comunicazione Animica, 2