Crea sito

 

 

Si lo so, è stata già Luna nuova molto importante, ed è stato già equinozio di autunno ed è stato già “allineamento apocalittico” ed io non ho pubblicato nulla di questi eventi.

Di questo allineamento ho scritto per  prima volta

FINE DEI TEMPI – Il 1° luglio 2015, Venere e Giove con il Cuore del Leone stano aprendo ufficialmente il grande portale del 777

Per seconda volta
23 settembre 2016 alle 16:51 è iniziato Conto alla Rovescia del inizio di una nuova Era – Quando la Venere si toglie la maschera finendo il 6° giorno

La verità è che ho scritto 3 nuovi articoli, (uno per Luna Nuova, uno per L’equinozio e uno nuovo per allineamento)  ma semplicemente non mi andava a pubblicarli perché quelli 3 eventi, sembrano separati ,ma di fatto fanno parte di un unica storia.

Questa trinità degli eventi “celesti” se riusciamo a vederli uniti ci sta rispondendo alla domanda a quale si stano facendo quasi tutti – E adesso, dopo quel grande segno nel cielo che cosa succederà?

Avete fatto anche voi questa domanda?

Solo il fatto di farsi questa domanda indica che ancora dentro di noi, esiste convinzione che le cose succedono A NOI. Questa domanda indica che dentro di noi ancora esiste la tracia di coscienza “vittimistica” e che la consapevolezza che NOI SIAMO CREATORI, non è ancora stabile.

Libro di Apocalisse (di Rivelazione) è l’ultimo libro della Bibbia. Vedere a manifestarsi i segni descritti in essa , nel nostro subconscio risvegliano la parola FINE. E… ogni fine sta provocando la paura. Ogni fine ci sta buttando dalla nostra zona di comfort, perché sapiamo che dopo il “fine” arriva un nuovo inizio di qualcosa sconosciuto.

Quando si avverano tutte le profezie bibliche che cosa ci indicherà la via?

Che senso avrà la religione “cristiana”?

Questo momento non è solo FINE di guida biblica, lo è anche fine della guida di tutte le religioni.
Questo momento segna il fine della vecchia umanità su questo pianeta ed inizio di una nuova umanità.

Livello di consapevolezza è il fattore che distingue quelle 2 specie umane.

Non esiste un giudice esterno che decide a quale di queste specie appartiene ognuno di noi.

Il “giudice” unico è il livello di consapevolezza individuale. Livello di consapevolezza determina tutte le risposte a tutte le domande.

Quale sono tue risposte alle domande
Chi sono io?
Che cosa è un essere umano?
Che cos’è l’umanità?
Perchè esisto?
Perchè esiste l’essere umano?
Perchè esiste l’umanità?

L’essere umano esiste solo su questo pianeta?

L’umanità esiste solo su questo pianeta?

Come è stato creato un essere umano?

Che cos’è la vita?

Quale è scopo della vita?

Che cos’è la morte?

Quale è scopo della morte?
La vita esiste solo su questo pianeta?

La morte esiste solo su questo pianeta?

E moltissime altre domande che si faceva l’essere umano dai arbori di sua creazione.

Tutte le risposte che ci stiamo dando a queste domande presentano la nostra verità individuale e da quelle verità dipende la nostra reazione emotiva a eventi e persone che incontriamo sulla nostra strada della vita.

La reazione emotiva guida le nostre azioni, pensieri e parole.

E vi ricordate che “al inizio fu il verbo.”???
Le emozioni (Luna) create dalla nostra verità (Sole) creano il verbo (Mercurio).

Ed eccoci così arrivati al messaggio di Luna Nuova del 20 settembre 2017, che descrive potenziale di un nuovo ciclo emotivo.

Si tratta di un nuovo ciclo emotivo riguardo la visione di una Nuova Era, di Aquario, che è spesso descritta come un era di amore, di giustizia e di pace. Venere cogiunta al Regolo in 11° casa (casa del Aquario) parla di società in cui regna l’amore ed abbondanza.

E la Luna Nuova a 27°27′ della Vergine in 12° casa (dei pesci) del nostro subconscio, parla di seme di una nuova credenza, nata attraverso analisi di tutte le ferite e dolori, che sono diventati fonte di una profonda compassione e comprensione della sofferenza degli altri. Numeri 27:27 ripetuti, sono i numeri di compimento più alto. Parlano di tripla trinità (3x3x3) .  Seme di nuova coscienza ha la forma di un cubo.

La coscienza (energia femminile) triplicata si è trasformata in forma materiale (energia maschile). Dentro il corpo della Vergine (corpo fisico) si stano svolgendo “le nozze dell’Agnello

Allora l’angelo mi disse: “Scrivi: Beati gli invitati al banchetto delle nozze dell’Agnello!”. Poi aggiunse: “Queste sono parole veraci di Dio”. Allora mi prostrai ai suoi piedi per adorarlo, ma egli mi disse: “Non farlo! Io sono servo come te e i tuoi fratelli, che custodiscono la testimonianza di Gesù. E’ Dio che devi adorare”. La testimonianza di Gesù è lo spirito di profezia. Appocalisse 19:9,10 E poi descrive

La Gerusalemme messianica

[9]Poi venne uno dei sette angeli che hanno le sette coppe piene degli ultimi sette flagelli e mi parlò: “Vieni, ti mostrerò la fidanzata, la sposa dell’Agnello“. [10]L’angelo mi trasportò in spirito su di un monte grande e alto, e mi mostrò la città santa, Gerusalemme, che scendeva dal cielo, da Dio, risplendente della gloria di Dio. [11]Il suo splendore è simile a quello di una gemma preziosissima, come pietra di diaspro cristallino[12]La città è cinta da un grande e alto muro con dodici porte: sopra queste porte stanno dodici angeli e nomi scritti, i nomi delle dodici tribù dei figli d’Israele[13]A oriente tre porte, a settentrione tre porte, a mezzogiorno tre porte e ad occidente tre porte[14]Le mura della città poggiano su dodici basamenti, sopra i quali sono i dodici nomi dei dodici apostoli dell’Agnello.

[15]Colui che mi parlava aveva come misura una canna d’oro, per misurare la città, le sue porte e le sue mura. [16]La città è a forma di quadrato, la sua lunghezza è uguale alla larghezza. L’angelo misurò la città con la canna: misura dodici mila stadi; la lunghezza, la larghezza e l’altezza sono eguali. [17]Ne misurò anche le mura: sono alte centoquarantaquattro braccia, secondo la misura in uso tra gli uomini adoperata dall’angelo. [18]Le mura sono costruite con diaspro e la città è di oro puro, simile a terso cristallo. [19]Le fondamenta delle mura della città sono adorne di ogni specie di pietre preziose. Il primo fondamento è di diaspro, il secondo di zaffìro, il terzo di calcedònio, il quarto di smeraldo, [20]il quinto di sardònice, il sesto di cornalina, il settimo di crisòlito, l’ottavo di berillo, il nono di topazio, il decimo di crisopazio, l’undecimo di giacinto, il dodicesimo di ametista. [21]E le dodici porte sono dodici perle; ciascuna porta è formata da una sola perla. E la piazza della città è di oro puro, come cristallo trasparente.

[22]Non vidi alcun tempio in essa perché il Signore Dio, l’Onnipotente, e l’Agnello sono il suo tempio. [23]La città non ha bisogno della luce del sole, né della luce della luna perché la gloria di Dio la illumina e la sua lampada è l’Agnello.

[24]Le nazioni cammineranno alla sua luce
e i re della terra a lei porteranno la loro magnificenza.
[25]Le sue porte non si chiuderanno mai durante il giorno,
poiché non vi sarà più notte.
[26]E porteranno a lei la gloria e l’onore delle nazioni.
[27]Non entrerà in essa nulla d’impuro,
né chi commette abominio o falsità,
ma solo quelli che sono scritti
nel libro della vita dell’Agnello.

Apocalisse 21:9-27

Queste sono descrizioni di nuova credenza nascente con energie di Luna Nuova.

Ascendente allineato con il Grande Attrattore , in Bilancia (governata da Venere) , parla di manifestazione  individualità manifestata come giustizia ed equillibrio. Bilancia in prima casa dice – Io sono la giustizia ed equilibrio e negli altri vedo me stesso (Ariete in 7°casa).  Osservate un fatto interessante. Durante questa Luna Nuova, un asteroide chiamato Roma è congiunto proprio sul ascendente.

E la sposa di Agnelo , nuova Gerusaleme “cristallina”, che non ha bisogno di luce esterno di Sole e della Luna, perchè illuminata dalla luce interiore -arcano 9 del Eremita nei tarocchi presenta anche il segno della Vergine) si vede chiaramente in forma di “diamante tutto al femminile”, nel momento di Luna Nuova.

 

Questa descrizione coincide perfettamente con l’inizio di 7° giorno di 1000 anni sotto il governo di Saturno – descritto come un giorno di riposo.

Dio creò la Terra in 6 giorni (Genesi 1)
1 Così furono portati a compimento il cielo e la terra e tutte le loro schiere. 2 Allora Dio, nel settimo giorno portò a termine il lavoro che aveva fatto e cessò nel settimo giorno da ogni suo lavoro.3 Dio benedisse il settimo giorno e lo consacrò, perché in esso aveva cessato da ogni lavoro che egli creando aveva fatto. (Genesi 2)

 

Secondo le profezie bibliche del Fine dei tempi, chiamato anche La raccolta o Mietitura, noi stiamo finendo il 6° giorno di creazione di un ciclo che durava da 6000 anni e stiamo entrando nel 7° giorno, chiamato anche Grande Millennium, Grande Sabath o Era Messianica- periodo di ritorno della giustizia, del pace, amore ed armonia, periodo del ritorno del Messia (per i Giudei) o il seconda venuta del Cristo (per i Cristiani).

Secondo queste profezie ogni giorno Divino sono i 1000 anni terrestri.
Allora durante 6000 anni, Dio creava il mondo, decidendo che 7° giorno (1000 anni) è il giorno di riposo. Ogni giorno è governato da un pianeta, iniziando dal Sole.

giorni

Saturno il governatore del Tempo e del Karma. Saturno è anche governatore della Raccolta perchè è esaltato in Bilancia.

La Bilancia è 7° segno, partendo dal Ariete. Sincronicamente , il grande allineamento celeste durante il quale” apparve un gran segno nel cielo: una donna rivestita del sole con la luna sotto i piedi, e sul capo una corona di dodici stelle. “(Apocalisse 12:1) , si è manifestato proprio nel giorno di Sabato, 23 settembre 2017

Apocalisse – Capitolo 20

Il regno dei mille anni

[1]Vidi poi un angelo che scendeva dal cielo con la chiave dell’Abisso e una gran catena in mano. [2]Afferrò il dragone, il serpente antico – cioè il diavolo, satana – e lo incatenò per mille anni; [3]lo gettò nell’Abisso, ve lo rinchiuse e ne sigillò la porta sopra di lui, perché non seducesse più le nazioni, fino al compimento dei mille anni. Dopo questi dovrà essere sciolto per un pò di tempo. [4]Poi vidi alcuni troni e a quelli che vi si sedettero fu dato il potere di giudicare. Vidi anche le anime dei decapitati a causa della testimonanza di Gesù e della parola di Dio, e quanti non avevano adorato la bestia e la sua statua e non ne avevano ricevuto il marchio sulla fronte e sulla mano. Essi ripresero vita e regnarono con Cristo per mille anni; [5]gli altri morti invece non tornarono in vita fino al compimento dei mille anni. Questa è la prima risurrezione. [6]Beati e santi coloro che prendon parte alla prima risurrezione. Su di loro non ha potere la seconda morte, ma saranno sacerdoti di Dio e del Cristo e regneranno con lui per mille anni.

Tutto questo sta succedendo mentre il Sole inizia il suo viaggio astrologico attraverso la Bilancia ed è allineato con la costellazione di Cratere.

Il Cratere, o la Coppa di Dio, è spesso considerato parte della tripla costellazione; Hydra Corvus Cratere . Si riferisce al mito che Apollo ha inviato un Corvo ( Corvus ) per recuperare l’acqua dalla Coppa di Dio ( Cratere ). Il corvo ritornò tardi perché durante il viaggio,il corvo vede un albero di fico e aspettò che i fichi maturassero prima di ritornare. Ha riportato un serpente d’acqua ( Hydra ), insieme alla Coppa piena d’acqua ( Cratere ), e ha detto ad Apollo che l’Hydra aveva causato il ritardo. Apollo non è stato ingannato dalla menzogna e ha messo il Corvo (Corvus), la coppa ( Cratere) e Serpente d’aqua (Hydra) tra le stelle, dove il serpente d’acqua protegge l’acqua dal Corvo assetato.

In Thrice-Greatest Hermes , vol. 1 “Il Cratere era la Coppa in cui il Creatore mescolava gli Elementi dell’anima del mondo, perché leggiamo Timo (41 d), dove Platone sta trattando la formazione delle anime umane:”

“Così ha parlato lui, e ancora una volta nella Coppa [Cratere] che aveva usato per mescolare e mescolare l’anima dell’universo, versò i resti degli elementi che aveva impiegato e li mescolò in modo molto simile; non erano però pura come prima, ma nel secondo e terzo grado ».

Secondo la leggenda cristiana, il Santo Graal era il piatto, la coppa usata da Gesù nell’ultima cena, affermata di possedere poteri miracolosi.

Il Graal , il Santo Calice, il Calderone, secondo la leggenda medievale è la coppa utilizzato da Gesù durante l’Ultima Cena, e conteneva il sangue di Gesù Cristo

In vecchio francese, san graal , o san greal , significa «Santo Graal», letteralmente significato « grail santificato ».

Il sangue in latino è chiamato sanguis . Secoli prima dell’epoca medievale Isidore vide un rapporto tra sanguis , sangue e santo :

“Gli autori del ciclo del Vulgato hanno usato il Graal come simbolo della grazia divina … il Graal è un simbolo della grazia di Dio , disponibile a tutti ma realizzato solo da coloro che si preparano spiritualmente, come il santo Galahad … .

Conosciuto in Oriente come ‘kundalini’, e in Occidente come ‘grazia’.

In luce di tutto questo possiamo vedere nel Corvo, la nostra vera natura distratta dal nostro vero scopo da diversi eventi esterni, che accusa gli altri per i propria distrazione. Solo facendo unione con la “serpente d’acqua” (kundalini risvegliata) possiamo accedere alla fonte di “acqua santa” della vita.

Ogni anno, il Sole sta attraversando questa parte del cielo, ogi anno avevamo opportunità ad accedere al Sacro Graal, ma questo anno è speciale perchè succede durante l’inizio di 7°giorno – giorno della raccolta di frutti maturi che avranno il destino diverso dai frutti non maturi.

Quelli maturi, che entreranno nella Gerusalemme Messianica, comprenderano completamente le parole

[1]Vidi poi un nuovo cielo e una nuova terra, perché il cielo e la terra di prima erano scomparsi e il mare non c’era più. [2]Vidi anche la città santa, la nuova Gerusalemme, scendere dal cielo, da Dio, pronta come una sposa adorna per il suo sposo. [3]Udii allora una voce potente che usciva dal trono:

Ecco la dimora di Dio con gli uomini!
Egli dimorerà tra di loro
ed essi saranno suo popolo
ed egli sarà il “Dio-con-loro”.
[4]E tergerà ogni lacrima dai loro occhi;
non ci sarà più la morte,
né lutto, né lamento, né affanno,
perché le cose di prima sono passate”.

[5]E Colui che sedeva sul trono disse: “Ecco, io faccio nuove tutte le cose”; e soggiunse: “Scrivi, perché queste parole sono certe e veraci.

[6]Ecco sono compiute!
Io sono l’Alfa e l’Omega,
il Principio e la Fine.
A colui che ha sete darò gratuitamente
acqua della fonte 
della vita.

Per concludere questo articolo, anche se sono consapevole che potevo dire ancora tante cose, desiderò rispondere alla domanda dal inizio

E adesso, dopo quel grande segno nel cielo che cosa succederà?

Non esiste una risposta universale valida per tutti.

Le risposte sono individuali e dipendono dalle verità individuali di ognuno di noi.

Esiste un desiderio universale di vivere in un mondo di amore, di abbondanza, di giustizia e di pace.
Ma …

Che cosa è amore per te?

Che cos’è abbondanza per te

Che cosa è giustizia per te?

Che cosa è pace per te?

Queste domande dovevano trovare le risposte durante ultimi 1000 anni del governo di Venere.

Sei diventato quel amore, quel abbondanza,quella giustizia e la pace?

Il mondo in cui vivrai, come fino adesso, sarà il riflesso di quello che cosa sei non di quello che cosa desideri.

Adesso durante i prossimi 1000 anni, durante il governo del Saturno tutte le domande che riguardano la struttura, organizazione della materia e dello spaziotempo saranno in prima vista.

Siamo entrando in un periodo dove letteralmente il TEMPO come lo percepiamo sta FINENDO.

Se di pace e amore dovevamo imparare attraverso la loro assenza, possiamo concludere che tutto ciò che era costruito, e strutturato nella materia, vedra la sua dissoluzione e il concetto di spazio tempo nella vita quotidiana comincera a sgrettolarsi con lo scopo di costruire nuovi concetti e modi di organizzazione della vita. Era del acquario è epoca che è caratterisata dalla conoscenza, dalla sapienza. Se l’era dei Pesci era caratterizata dale frasi tipo “IO CREDO”, allora epoca del Acquario sarà caratterizata con la frasi IO SO, IO CONOSCO, IO COMPRENDO.
Inizia una grande università di altissimo livello per intera umanità. Perchè dopo 2000 anni, entrando in Era del Capricorno inizieremo ad UTILIZZARE conoscenze aquisite durante Era del Acquario, Perchè Capricorno dice IO STO USANDO nel mondo materiale.

Saremo guidati in questo processo gradualmente, come lo siamo stati guidati da sempre.

Ognuno di noi è qui per realizzare questa verità attraverso le sfide in un specifico campo della propria vita.

Io personalmente, attraverso la 6° e 7° casa della mia carta natale, vivo questa sfida di distrazione, di un Corvo che è mandato ad portare la Coppa della vita.

E voi, attraverso quale campo dovete superare questa ultima sfida?

Se sentite che avete bisogno di un chiarimento basato sulle energie astrologiche, potete contatarmi al [email protected] .

Leggi anche
Giove Ri- nato e Mercurio in Vergine – PROFONDO E IMPORTANTISSIMO PROCESSO ALCHEMICO

 

…possiamo dire pane al pane e vino al vino

“Un’unica forza, l’Amore, lega e move infiniti mondi intelligenti” diceva Giordano Bruno.

E’ filosofia e non è scienza che è verificabile e falsificabile, affermano i “dotti”.

Eppure anche i nomi scientifici sono scelte dettate dai modi consueti di interpretare la realtà, modi credenti nella divisione tra noi, osservatori, e l’universo osservato, modi ignari dell’immane massa oscurache, secondo i calcoli attuali, è ben il 95% dell’intera massa calcolata e non è solo dispersa nei “cieli”, ma è anche dentro i nostri cervelli. Il fatto è dimostrato oggi la Risonanza Magnetica Funzionale.

I nomi e le idee, gli ideali molto propagandati e mai realizzati, sono tutti discutibili, oggi discussi da eventi naturali poco noti o interpretati in modo tale da suscitare paura e confusione. Molti parlano di energia e credono nel nostro bisogno disperato di energia. Pochi sanno che l’inganno feroce di tutta la storia conosciuta è una concezione falsa del tempo, la freccia “irreversibile”, in base alla quale si deve calcolare  tutto, soprattutto gli interessi verso le banche e cioè i debiti contratti dai governi e scaricati sulle spalle dei popoli.

Molti esaltano la fisica quantica, ma ignorano che le variazioni di energia e di tempo formano una delle poche coppie indissolubili dell’universo, unite dalla costante universale di Planck.

Se non ci limitiamo ai “nomi” e osserviamo anche i fatti, cioè gli effetti generati dalle nostre relazioni con le forze universali, possiamo comprendere che la Forza di cui parlava Giordano Bruno non è solo filosofia.

Negli anni ’80 i fisici hanno rivelato al CERN una “nuova” Forza che hanno chiamato “elettrodebole”, perché è la sintesi di due forze già note da prima, elettromagnetica e debole. La “nuova” Forza è eterna come tutte le altre e quindi è sempre esistita. Solo negli ultimi 40 anni la fisica ha però riconosciuto la Sua abilità a comunicare con 12 particelle e 12 antiparticelle elementari che possono essere nei nostri corpi in modi sia stabili sia instabili, cioè in attimi fuggenti, segnati a volte da intuizioni e sensazioni in chi presta loro attenzione e non in chi crede che la realtà sia sinonimo di stabilità.

La fisica ha poi anche dimostrato che questa stessa Forza può comporre infinite combinazioni delle stesse 12 particelle e 12 antiparticelle elementari, combinazioni che minano l’unicità e la linearità del tempo. Le infinite combinazioni possono coincidere con gli infiniti mondi intelligenti che hanno infiniti tempi, mondi che coesistono con il poco che vediamo e di cui quindi potremmo essere partecipi.

Relegata alle alte energie dalla fisica e ignorata da tutte le altre scienze oltre che dalla medicina, la Forza elettrodebole è una e trina e comprende quello che potremmo chiamare il Suo “lato luminoso”. È il flusso imponente di bosoni neutri, cioè quelli privi di carica, positiva e/o negativa, liberi quindi dalla mentalità bipolare che domina il mondo e crede alla “lotta” tra gli opposti, tra “bene” e “male”, “positivo” e “negativo”, ecc. I bosoni neutri sono stati chiamati Z, perché hanno carica zero; sono copiosissimi e molto massicci, così celeri da poter allineare in attimi gli spin nucleari del corpo umano e… guarirlo.

L’allineamento degli spin nucleari implica la loro coerenza dinamica, è la condizione necessaria per la salute del corpo. Lo dimostra una diagnosi ben nota: la Risonanza Magnetico Nucleare. Molti medici non lo sanno, i chimici ignorano d’ufficio i nuclei atomici mentre i biologi fanno scoperte straordinarie che però rimangono circoscritte agli addetti ai lavori. Il flusso imponente dei bosoni neutri Z attraversa tutti i corpi anche quelli umani con i quali può interagire in attimi, lasciando tracce perenni. Giordano Bruno  lo chiamava fiume impetuoso, Eraclito il Fiume della Vita, Lucrezio parla della Forza generatrice della natura. Nella prima metà del ‘900, vari scienziati (uno è Luigi Fantappié e un altro è Jean Emile Charon) hanno mostrato in modo matematico l’esistenza delle inversioni temporali che generano ordine crescente, ovvero sintropia, e non il caos, il disordine ovverp entropia crescente che sta dimostrando tutto il sistema politico mondiale. Anche molti popoli “primitivi” hanno sentito e amato il Fiume invisibile ma reale che può coinvolgere la materia organica e sconvolgere i nostri cervelli, dimostrando una religiosità naturale che non dipende dal potere temporale che ha dominato la storia e nemmeno da certa “spiritualità” oggi di moda.

Se tutti questi diversi nomi coincidono con ciò che la fisica oggi chiama “corrente neutra debole” siamo di fronte a una rivelazione straordinaria. In agosto 2017 è stato reso noto un esperimento che dimostra gli effetti coerenti, concreti e… cocenti della così detta “corrente neutra debole”. L’ipotesi che questi effetti fossero reali e concreti era stata suggerita nel 1974 da Daniel Z. Freedman, oggi professore emerito al Massachusets Institute od Tecnology (MIT) e pubblicata all’epoca sulla prestigiosa rivista Physical Review D.

L’esperimento, difficilissimo, è avvenuto di recente e ha utilizzando il più grande rivelatore di neutrini del mondo. I neutrini sono leggerissimi e abbondantissimi, estimoni esclusivi della forza debole che è quella più celere di tutte e non è affatto “debole” come farebbe credere il nome. Ebbene l’esperimento ha provato che la moltitudine dei neutrini può “smuovere le montagne” com’è scritto nei Vangeli e cioè smuovere i massicci nuclei atomici che compongono tutti i corpi dell’universo, i nuclei “dimenticati” dalla medicina e ignorati dalla chimica, riservati alla fisica che li bombarda con le alte energie. La così detta “corrente neutra debole” invece scende dalle stelle alle stalle dalle alte alle basse energie, comunica con tutte le energie, solo mutando i tempi delle proprie interazioni con i vari generi di materia esistenti, oggi provati e sperimentati.

credenti in un unico tempo lineare non possono né forse vogliono capirlo.

Chi lo sente, lo ama e partecipa alla trasformazione è disposto anche a capire che contano i fatti e non solo i nomi forniti da intepretazioni scientifiche

neutrini sono i camaleonti dell’universo, sono capaci cioè di cambiare identità e di compiere una metamorfosi, riconosciuta e premiata con il Nobel nel 2015. Questo ultimo esperimento dimostra che la moltitudine dei neutrini ha relazioni coerenti con gli interi nuclei, che compongono il 99,99% della massa di ogni corpo, può  accelerare i tempi e mutare le leggi fisiche, credute “immutabili”, anche sfidare la gravità.

Il tutto è descritto in dettaglio nella rivista RISVEGLIO che si può scaricare in pdf per 10 € su questa pagina oppure acquistare stampata sua carta con l’aggiunta della spesa di spedizione (3 €).

 

download (5)

La mia gioia è grande così come lo è la mia consapevolezza di non aver parole che possono descrivere davvero, la grandezza del momento che stiamo attraversando ed il suo significato.

Sto scrivendo queste parole ridendo e piangendo, sentendomi come una bambina orfana che ha abbracciato i suoi genitori ritrovati.

Emozioni sono fortissime, ma la mente è chiarissima, è limpida come mai più nella mia vita.

Adesso, la strada è chiara, ben visibile, e quella strada porta verso Chi sono e Perchè sono qui.

E’ appena inizio di un nuovo viaggio perchè quel vecchio è finito.

La meta è raggiunta, ma solo per poter vedere una vetta più alta da raggiungere.

Questo momento questi giorni che viviamo ha valore uguale a quello che è stato vissuto 2000 anni fa, con la nascita di Cristo.

E nulla di questo non riguarda la religione costruita intorno ad personaggio di un uomo.

2000 anni fa è stata manifestata per prima volta nella materia una nuova coscienza umana.

2000 anni fa per prima volta su questo pianeta è camminato un essere umano ( o il gruppo piccolo di esseri umani) che dentro di se portavano il seme della coscienza di una nuova umanità che popolerà questo pianeta.

2000 anni fa per prima volta è stato pronunciato il messaggio che diceva – Non importa in quale modo è stato creato il tuo corpo. Tuo corpo è il tempio di Dio. Se anche il tuo tempio sarà distrutto, il Dio che lo abita può ricostruirlo di nuovo.

2000 anni fa ci è stato mostrato che si può parlare direttamente , senza intermediari, con il vero Dio che abita in corpo umano.

Ci è stato lasciato messaggio che tutti gli esseri umani potranno fare quello che faceva il Cristo e ancora molto di più di quello che faceva Lui.

E nonostante, la religione costruita a “quel Uomo figlio di Dio”, ha interpretato il suo messaggio in modo diverso da quello che il suo messaggio originale è stato, non posso ignorare il fatto che grazie a quella religione (diventata più influente sul pianeta) quel stesso messaggio è tramandato da una generazione ad altra.

E come successe 2000 anni fa, quando Giudei non hanno riconosciuto il “loro messia” che aspettavano, perchè non si è manifestato in forma che si aspettavano, così succede che anche oggi, tanti ancora non riconoscono i segni di completamento di profezie.

Cristo ha promesso il suo ritorno che porterà il regno dei cieli sulla Terra.

E lo sta facendo attraverso di noi.
Come 2000 anni fa, quando  è ritornato dal regno di morte in un altro corpo e non fu riconosciuto subito, così lui sta ritornando attraverso i nostri corpi, nei templi diversi di un Dio Unico, della coscienza unitaria.

Lui ci ha detto quali saranno i segni del suo ritorno.

E tutti questi segni si manifestano proprio ADESSO.

La coscienza unitaria, si sta manifestando attraverso i nostri corpi ADESSO.

Questo fatto sta confermando L’Apocalisse (RIVELAZIONE) delle informazioni da tutte le scienze esoteriche e da tutta la ricerche scientifiche.

Ma per potere avere l’informazione completa, si devono unire i pezzi e segni sparsi dappertutto.

E’ la mente umana , quella che deve essere pronta ad un informazione unitaria.

La mente umana deve essere matura di vedere i strati multidimensionali di ogni informazione che incontra.

Perchè dalla mente nasce tutto.

Dalla mente nasce il verbo che crea.

Dalla mente nasce la realtà che si vive.

E’ la mia mente vede e descrive quello che cosa vede.

Dopo  l’eclissi lunare del 7 agosto 2017 e quella del del sole del 21 agosto 2017 , la  Luna Piena del 6 agosto 2017   ha messo il punto sulla “ i”, rendendo i visibili a tutti i grandi segni nel cielo.

Il giorno di Luna Piena del 6 settembre 2017 che ci ha regalato, a sorpresa, anche 2 flare solari di classe X2,2 e 9,3 , , e del terzo flare classe X1,3 del 7 settembre, nel giorno di 10 settembre 2017 (10/9/10= 11) alle 18:06 il sole è esploso con uno nuovo potentissimo flare classe X8,2 (10) MOSTRANDOCI UNO SCENARIO DI TEMPESTA DI NEVE SUL SOLE.

 

 

Durante questa tempesta di neve Natalizia è nato il nuovo RE di tutti i DEI  (Giove), uscendo dalla Vergine, durante la sua precisa congiunzione con la Spica.

La stella d’abbondanza congiunta con grande amplificatore della legge di attrazione, accompagnati con la   cometa natalizia , 67P/Churyumov-Gerasimenko (67P/C-G) e meraviglioso questo sciame di protoni energetici espulsi verso la Terra, parlano di un PROFONDO E IMPORTANTISSIMO PROCESSO ALCHEMICO CHE STA SUCCEDENDO DENTRO DI NOI, in questo momento.



Durante questa tempesta il nuovo RE di tutti i DEI è nato, uscendo dalla Vergine Per approfondire ancora di più quel messaggio, a parte quel bellissimo CRISTallo (diamante blu) creato dal grande trigono di fuoco alimentato dal aria forte Gioviana della Bilancia, si è stato formato anche il grande trigono di Terra (verde), dicendoci che si tratta di una profonda trasformazione della materia.

 

E per alzare tutto ad una potenza altissima, quella stessa mattina del 10 settembre 2017, alle 4:52, il Mercurio nella sua nuova forma, messaggero dei Dei, è entrato in VERGINE congiungendosi con il REGOLO (stella Reale) e Marte (volontà, motivazione) dicendo a voce altissima che PER VOLONTA’ DIVINA GLI ESSERI UMANI INCARNATI SULLA TERRA ADESSO POSSONO MANIFESTARSI COME ESSERI CRISTallini.

Mercurio rappresenta la mente e la comunicazione, è veramente il «messaggero degli dei», in quanto raffigura il collegamento tra il mondo terreno e quello sottile, quindi tra l’Anima e la personalità.

Mercurio viene rappresentato con un cappello ed i calzari entrambi alati, a segnalare la sua capacità di “passaggio” (mentale e fisico) dal mondo terreno a quello spirituale e il suo continuo orbitare intorno al Sole. Un elemento a lui collegato e pregno di simboli esoterici è il caduceo, il bastone donatogli da Apollo, raffigurato come una verga intorno alla quale si intrecciano due serpenti e al cui apice si trovano due ali; da esso deriva il simbolo della medicina (ricorda il DNA). Il significato del caduceo è l’equilibrio, l’armonia fra gli opposti. Ricorda anche la risalita della kundalini.

Mercurio esprime un’energia di Quarto Raggio, connessa al quarto regno di natura, quello umano, e funge da mediatore tra questo Regno e quello immediatamente superiore; egli è anche il Messaggero divino per il mondo della forma e funge da mediatore per gli altri tre regni inferiori (minerale, vegetale, animale). Egli è il Signore della Saggezza, fratello maggiore della Terra, Guida ed evocatore di Anime, un tutt’uno col Sole, e in grado di restituire la vista (mentale e fisica). Mercurio è l’intermediario tra Anima e personalità, tra mente superiore e mente inferiore. Esso governa l’uomo evoluto, spingendolo ad usare la mente per creare rapporti. Mercurio, o Ermes, in Astronomia, è il figlio di Coelus e di Lux, del Cielo e della Luce, (Sole)

« Tutto è mente – L’Universo è mentale »

Il Kybalion

Nella città di Roma, nei pressi del Pantheon, precisamente davanti alla chiesa di Santa Maria sopra Minerva, costruita sui resti di tre templi pagani (il “Minervium”, dedicato a Minerva Calcidica”, l’“Iseum”, dedicato ad Iside e il “Serapèum”, dedicato a Serapide) si trova una statua, opera del Bernini, che raffigura un elefante che trasporta un obelisco egizio.

Alla base di tale scultura campeggia un’ epigrafe fatta incidere da papa Alessandro VII nel 1667.

L’elefante del Bernini con sopra l’obelisco egizio in piazza Santa Maria sopra Minerva

L’iscrizione recita così:

“SAPIENTIS AEGYPTI INSCULPTAS OBELISCO FIGURAS AB ELEPHANTO BELLUARUM FORTISSIMA GESTARI QUISQUIS HIC VIDES DOCUMENTUM INTELLIGE ROBUSTAE MENTIS ESSE SOLIDAM SAPIENTIAM SUSTINERE”

Ossia: “Chiunque qui vede i segni della Sapienza d’Egitto incisi sull’obelisco, trasportato dall’elefante, il più forte degli animali, intenda questo come prova, che ci vuole una mente robusta per sostenere una solida sapienza”.

L’indicazione è chiarissima: un monito per tutti coloro che intendono intraprendere la Via della Conoscenza, per giungere alla Sapienza, attraverso un lavoro di trasformazione del proprio essere.

Per permettere questo non è possibile prescindere da un lavoro sostanziale sulla mente, un lavoro “radicale”, volto soprattutto all’educazione e alla disciplina di quell’ “Utero” metafisico che, nella forma del nostro cervello, diventa l’“Athanor” di quei fluidi e di quelle correnti astrali che prenderanno, poi, forma sul piano quaternario, in pensieri, parole e azioni, costituendo la base per la realizzazione della Grande Opera.

Ogni “luogo” va preparato adeguatamente per accogliere ogni forma di realtà superiore.

In un luogo sporco e caotico potranno entrare solo elementi di tale natura, come in un luogo pulito e ordinato potranno prender posto solo entità di qualità elevata.

E’ stato così anche per il Cristo.

Egli prese forma e spazio in un uomo, Gesù, soltanto dopo che quell’uomo preparò e dispose il suo corpo e la sua mente ad una condizione adeguata alla Forza, alla Luce e alla Potenza di ciò che quell’Energia poteva esprimere in Lui.

Questa legge è immutabile e si ritrova dappertutto.

Il simile attrae il proprio simile!

Anche lo Spirito non può prendere contatto diretto col corpo finché questo mantiene le sue vibrazioni basse.

Per questo esiste l’Anima: perché funga da mediatrice tra spirito e corpo e partecipi alla spiritualizzazione del corpo e alla materializzazione dello spirito.

Ma, al di là di tutto, cosa significa lavorare sulla mente?

Cosa comporta?

Comporta soprattutto un lavoro sovrumano!

Potrebbe rendere l’esempio, quello di un occhio che riesce a guardare se stesso?

Non c’è cosa più difficile che sconfiggere il drago oscuro della mente.

Ma, fortunatamente, ognuno di noi ha le armi per farlo.

Lavorare in questo senso è la premessa per giungere a quella che, più comunemente, viene chiamata “Illuminazione”.

La stessa Divinità, come afferma Giordano Bruno ne “De la causa principio e uno”, è Intelletto puro, l’Intelletto primo e universale, che tutto crea e permea la realtà fisica secondo il Suo progetto.

“L’intelletto universale è l’intima, più reale e propria facultà e parte potenziale de l’anima del mondo.Questo è uno medesmo, che empie il tutto, illumina l’universo e indrizza la natura a produre le sue specie come si conviene; e così ha rispetto alla produzione di cose naturali, come il nostro intelletto alla congrua produzione di specie razionali. Questo è chiamato da’ pitagorici motore ed esagitator de l’universo, come esplicò il Poeta, che disse: totamque infusa per artus Mens agitat molem, et toto se corpore miscet.
Questo è nomato da’ platonici fabro del mondo. Questo fabro, dicono, procede dal mondo superiore, il quale è a fatto uno, a questo mondo sensibile, che è diviso in molti; ove non solamente la amicizia, ma anco la discordia, per la distanza de le parti, vi regna. Questo intelletto, infondendo e porgendo qualche cosa del suo nella materia, mantenendosi lui quieto e inmobile, produce il tutto. È detto da’ maghi fecondissimo de semi, o pur seminatore; perché lui è quello che impregna la materia di tutte forme e, secondo la raggione e condizion di quelle, la viene a figurare, formare, intessere con tanti ordini mirabili, li quali non possono attribuirsi al caso, né ad altro principio che non sa distinguere e ordinare. Orfeo lo chiama occhio del mondo, per ciò che il vede entro e fuor tutte le cose naturali, a fine che tutto non solo intrinseca, ma anco estrinsecamente venga a prodursi e mantenersi nella propria simmetria.”

Ebbene, tra queste righe appare chiaro quanta importanza abbia l’intelletto per operare nella Manifestazione, che altro non è che espressione stessa dell’Intelletto.

Ma qual è la differenza tra l’intelletto e la mente?

E’ una differenza sostanziale.

La mente è un’Utero, un Athanor alchemico, dove l’intelletto entra e, se trova le condizioni favorevoli, prende corpo e forma, diventando Sapienza.

La mente, per analogia, non è altro che uno “strumento musicale” attraverso cui l’aria (intelletto) entra e produce un suono.

Ma non sempre i suoni espressi sono armonici.

Uno strumento non accordato emette suoni distorti e disarmonici.

Per questo, lo strumento, per emettere buona musica, deve essere sempre accordato.

Non è un caso che il “La di diapason”, la nota che “si dà” per accordare e corrisponde al “La” della terza ottava del pianoforte, ha un’altezza riproducibile da tutti gli strumenti e voci umane, quasi a significare che è un codice universale, da tutti riconosciuto, come fosse il “suono assoluto”.

Statua romana della Dea Iside, rappresentata con in mano il “sistro”, uno strumento di forma simile al diapason.

E la terza ottava?

E’ un caso, ma rimanda immediatamente al terzo chakra del corpo umano, guarda caso, localizzato in prossimità dell’ombelico, collegamento con l’origine della vita!

Allo stesso modo, “accordarsi” mentalmente con l’Intelletto equivale ad accordarsi con la Sorgente Universale, origine della Creazione e quindi custode delle infinite possibilità della Manifestazione.

Attingendo a questa è quindi possibile entrare nel “codice genetico” della Struttura molecolare dell’Universo e avere il potere “reale” di interagirvi.

Ma non è tutto così facile.

La mente, essendo la parte “fluida” del cervello, è direttamente connessa anche con la Materia, intesa in tutte le sue espressioni e articolazioni.

La mente, infatti, è la stessa matrice che crea i vizi, rimanendo vittima e schiava dei fluidi energetici e magnetici, di cui il corpo vitale e animale sono ricchi.

L’intero Universo è un sistema elettromagnetico e l’essere umano non è da meno.

Il nostro corpo, in ogni sua singola parte, crea e riceve onde vibrazionali.

Tali emissioni incidono sul complesso sistema organico e i ricettori fisici trasmettono tali informazioni al sistema cerebrospinale.

E’ qui che si compie la sintesi di tutto il processo.

Sappiamo, anche, che il corpo umano è composto al 99% di molecole d’acqua.

Questo significa che le vibrazioni in entrata nel nostro sistema corporeo sono amplificate da questa natura liquida e memorizzate, totalmente, sia a livello conscio che inconscio.

Stessa cosa accade quando si tratta di emissioni.

L’acqua svolge sempre un ruolo da amplificatore.

Infatti, esotericamente, tutti liquidi sono i custodi della memoria e, soprattutto, delle emozioni.

Le nostre cellule, infatti, composte quasi totalmente da acqua, attraverso la riproduzione, si trasmettono, nel tempo, la memoria di tutte le informazioni ricevute, dal momento della generazione, plasmando e conformando la mente alla vibrazione ricevuta da queste stesse.

Da ciò ne consegue che, una mente, alimentata e formata da vibrazioni basse e disarmoniche, avrà una conformazione rigida e bloccherà, distorcendola, l’azione dell’intelletto superiore, esprimendo un intelletto inferiore di natura oscura e squilibrata.

Mentre, al contrario, una mente alimentata da vibrazioni armoniche ed elevate, creerà una mente sottile che darà spazio alla discesa e all’azione dell’Intelletto superiore, mantenendone la forza e la qualità.

Ma cosa determina l’assimilazione di basse vibrazioni piuttosto che di quelle alte?

Nella maggior parte dei casi, la cattiva gestione e “digestione” delle forze primordiali!

Tali forze sono localizzate alla base delle sette ruote energetiche, chiamate chakra.

I sette chakra

Sono forze istintive e, a volte, molto violente, che abbiamo ereditato dal mondo animale.

Sono localizzate all’altezza dei primi tre chakra, quelli che gestiscono le forze che legano l’essere direttamente al piano materiale e cioè: l’istinto di conservazione, di riproduzione e d’identificazione.

Questo primo triangolo è, quindi, quello deputato alla creazione dell’Ego e della personalità ed è il regno dell’istinto e il bacino del nostro inconscio.

Ne viene, quindi, che, coloro la cui coscienza non riesce ad elevarsi al di sopra del terzo chakra, saranno sempre in balia di queste forze, deputate esclusivamente al soddisfacimento dei bisogni dell’Ego.

Non riuscendo, quindi, a superare gli istinti di conservazione e d’identificazione non riusciranno mai, di conseguenza, ad operare né ad accettare alcuna trasformazione.

Perseguiranno continuamente il bisogno di affermazione, di potere, di controllo e di piacere, sospinti dalla vanità e dall’ossessione e saranno continuamente preoccupati della sopravvivenza e ossessionati dalla paura della morte.

E qual è la vibrazione più bassa se non la Paura!?

Per questo, nelle Scuole misteriche, ogni candidato, prima di entrare a farne parte, doveva superare un’iniziazione, che altro non era che una morte virtuale.

Con l’iniziazione si subiva un vero e proprio choc emozionale, attraversando le prove dei quattro elementi e, con queste, la morte virtuale dell’Ego.

Per questo, al superamento delle prove, ognuno acquistava un nuovo nome, il nome iniziatico, che indicava la nascita dell’uomo nuovo!

Ma perché è tutto così difficile?

Perché ogni forma, in Natura, sul piano materiale, tende a stabilizzarsi, cercando continuamente di difendersi da ciò che minaccia tale equilibrio, anche se tale equilibrio è solo apparente.

E, come ogni cosa, in Natura, anche l’essere umano non è da meno e, soprattutto, la sua mente.

Ognuno tende, istintivamente, a trovare una forma stabile, nella propria vita, proprio per istinto.

L’Ego, come detto, ha bisogno di individuarsi, di prendere forma e di imporsi, sin dalla nascita, e per far questo deve “identificarsi” in ciò che fa e in ciò che pensa.

Ma il suo sviluppo rimarrà sempre su un piano orizzontale poiché elevarsi verticalmente comporta il superamento reale dell’istinto di conservazione.

Una mente che avrà superato la “morte”, attraversando il mare delle emozioni, acquisterà una forza stabile e robusta poiché le sue fondamenta saranno radicate nella consapevolezza di non poter più morire.

Al contrario, una mente legata ai bisogni dell’Ego resterà sempre debole e preda degli istinti poiché le sue fondamenta saranno radicate nella Paura!

Per questo, sebbene l’Ego spinga l’Essere a cercare di individuarsi e a distinguersi, alla fine, la “debolezza” mentale e la paura di “non essere riconosciuto”, lo porterà, inconsapevolmente, ad omologarsi, piuttosto che ad elevarsi.

Omologazione che sarà l’origine di un’alienazione da se stessi.

Infatti, l’adesione alla Coscienza di massa, fondata sull’abitudine, la ripetitività e, soprattutto, sulla conservazione di tutto ciò che rende apparentemente stabili e sicuri, allontana sempre di più l’individuo dal contatto col proprio Io superiore, in quanto si realizza una vera e propria, piena identificazione con tutto ciò che è legato al pensiero collettivo e a tutte le convinzioni che lo accompagnano, a discapito di una vera visione personale fondata sulla ricerca e sul dubbio.

L’adesione a questo stato di coscienza genera una sorta di “sclerotizzazione” delle percezioni individuali, convertendo la fruizione delle “informazioni” da diretta ad indiretta, da attiva a passiva e, soprattutto, da cosciente ad incosciente.

Da ciò ne deriva che, da un piano di coscienza superficiale, la massa di tutto questo composto “sedimenterà”, penetrando sempre più in profondità, fino a giungere, passando attraverso il subconscio, alla radice dell’inconscio.

Da qui sarà difficile rimuoverla.

L’inconscio non ce lo permetterà, proprio perché la sua pesantezza e il suo spessore renderà tutto più oscuro fino a non riuscire più a distinguerne l’origine e la natura.

E’ qui che risiede il “drago oscuro”, nascosto nel labirinto del nostro cervello, ed è da qui che lui stesso regna sulla mente e su tutto l’essere, fagocitando tutto ciò che entra nella sua ombra, perfino la stessa Luce!

Siamo di fronte ad un vero e proprio “buco nero”, in cui tutto ciò che entra nella sua orbita viene fagocitato, senza avere più la possibilità di uscirne.

 

Un “Buco Nero”

Ricordate il mito del Minotauro?

Riscopriamone il contenuto:

“In un’epoca molto lontana dall’unione di Zeus con Europa nacquero tre figli: Minosse, Radamanto e Sarpedone. Quando Zeus lasciò Europa, quest’ultima sposò Asterione, re di Creta e poiché le loro nozze si rivelarono sterili, Asterione adottò i tre fanciulli e li nominò suoi eredi legittimi.
Alla morte del padre, Minosse rivendicò per se il trono di Creta, dichiarando che quello era il volere degli dei e, per essere certo di riuscire nell’impresa, pregò Poseidone di fare uscire qualcosa dalle acque del mare con la promessa di offrirlo poi in sacrificio al dio.
Poseidone accolse le preghiere di Minosse e fece uscire dalle onde del mare un magnifico toro bianco che valse a Minosse il regno di Creta.
Quest’ultimo però, venne meno alla sua promessa e offese il dio, rifiutandosi di uccidere il toro, perché abbagliato dal suo splendore, e sacrificò in sua vece un altro toro.
Il dio del mare per punire l’affronto, si vendicò, in modo tanto crudele da restare come monito per le generazioni future: fece nascere in Pasifae, moglie di Minosse, una morbosa passione per il toro sottratto al sacrificio.
Quest’ultima confidò la sua insana passione a Dedalo, il più famoso architetto ateniese, in esilio a Creta, che promise il suo aiuto e per lei costruì una vacca di legno, ricoperta con una pelle di vacca e montata su quattro ruote, dove la donna poteva introdursi per poter soddisfare il suo desiderio.
Dall’unione di Pasifae ed il toro nacque il Minotauro, una creatura per metà toro e per metà uomo.
Minosse, diede allora incarico a Dedalo, di costruire un labirinto, dal quale nessuno sarebbe potuto uscire, per rinchiudervi il Minotauro, in modo che non avesse alcuna possibilità di fuga.
Dedalo, nella speranza di guadagnarsi la fiducia del sovrano, costruì quello che è noto alla storia come il labirinto di Cnosso.
Vuole così la leggenda che il Minotauro venisse rinchiuso nel labirinto e che ogni anno sette giovani e sette fanciulle della città di Atene (città che era stata vinta dal re di Creta) venissero sacrificati al Minotauro per saziare la sua fame di carne umana.
Per due volte fu ripetuto il sacrificio fino a quando, alla terza spedizione, giunse a Creta Teseo, figlio di Etra ed Egeo, sovrano di Atene, fingendosi parte del gruppo dei sacrificandi con l’intento di porre fine ai sacrifici.
L’impresa era molto difficile non solo perché doveva uccidere il Minotauro, ma perché una volta entrato nel labirinto, era impossibile uscirne.
Il giovane si innamorò di Arianna figlia di Minosse e da questa fu aiutato nell’impresa che avrebbe liberato Creta dal Minotauro. Infatti quando fu il turno di Teseo di entrare nel labirinto, questi dipanò lungo la strada un rocchetto di filo, fornitogli da Arianna, su suggerimento di Dedalo.
Quando Teseo giunse al cospetto del mostro, lo uccise e, riavvolgendo il filo, riuscì ad uscire dal labirinto .…”

Teseo uccide il Minotauro

E’ incredibile come questo racconto sia perfettamente calzante col nostro discorso e rappresenti la conferma di quanto il Mito sia sempre una fonte ricca di verità universali e senza tempo, all’interno del quale si nascondono infinite chiavi per aprirci le porte dell’evoluzione.

Trasformare se stesso è l’impresa più ardita che un essere umano possa compiere.

Tagliare le corde che ci tengono legati al pensiero di massa, alle convinzioni e a tutto ciò che, passivamente e inconsciamente, prendiamo come vero e consideriamo come unica realtà, fino a farla diventare parte integrante del nostro DNA, senza rendercene minimamente conto, è il primo obiettivo che si richiede a chi decide di intraprendere la Via della Trasmutazione.

Infatti, milioni di informazioni, ogni giorno, colpiscono i nostri sensi e vengono assunte dal nostro cervello, senza essere minimamente “filtrate”, diventando “cibo” ricco di “tossine”, stress e paure di ogni genere.

Con questo “inquinamento” viene plasmata la nostra mente che, sotto questo peso, rallenta la sua vivacità mercuriale, ispessendosi, appesantendosi e, sprofondando in una sorta di automatismi, diventa preda di un sonno che la risucchia nell’oscuro magnete inconscio che nel mito è rappresentato dal Minotauro e dal labirinto.

Ma come fare per liberarsi di questa oscura forza? Come sconfiggerla?

Il Mito può aiutarci.

Partiamo dall’inizio.

Cosa rappresenta il Toro bianco che Poseidone dona a Minosse, perché diventi re, attraverso il suo sacrificio?

Tutto fa pensare al Mercurio, il Principio volatile e fluido che, nelle sembianze del toro, nasce dalla spuma del mare, come avviene per la nascita di Venere.

Infatti, il simbolo del Toro zodiacale e quello del Mercurio alchemico sono di origine lunare.

Entrambi sono rappresentati da un cerchio sormontato da una falce di luna, a rappresentarne le corna. Ma in più, il Mercurio ha, sotto il cerchio, una croce che, tolta la falce, diventa il simbolo zodiacale di Venere e del femminile.

 

Il passaggio da Toro a Venere attraverso Mercurio

Nulla è per caso.

Il sacrificio di questo Principio Lunare è alla base del mistero alchemico e, attraverso questo, l’uomo diventa Re!

Per questo l’alchimia è chiamata la Via Regale.

Minosse avendo sacrificato un altro toro, con Principio di natura bestiale, e non quello di Natura divina, ha creato, indirettamente, un “mostro”, una deformazione genetica, espressione di forze caotiche e incontrollate.

Teseo, colui che vincerà il Minotauro, giunge a Creta attraversando il mare.

L’Acqua è per antonomasia il simbolo della vita, ma molto spesso può diventare il simbolo della morte.

L’Acqua vivifica, ma allo stesso tempo infracidisce e imputridisce tutto ciò che impregna.

Qual è, quindi l’elemento discriminante tra il vivificare e l’imputridire?

Sicuramente il fuoco! Il fuoco spirituale!

Quello che nel Mito è rappresentato da Teseo e dalla sua Spada.

Ma come può il Fuoco esser contenuto nell’Acqua?

Il Mercurio ne è la dimostrazione.

Infatti, il nostro Mercurio è il veicolo liquido del Fuoco (lo Zolfo).

Senza di lui lo Zolfo, che è il nostro Principio spirituale, non potrebbe agire nei piani bassi.

Il Mercurio rappresenta, infatti, il nostro Principio animico.

 

Arianna attende teseo fuori dal labirinto da un dipinto del XVI secolo

Egli può trasformarsi in tutto ciò a cui aderisce, prendendo ogni tipo di aspetto e qualità, agendovi “omeopaticamente” per trasformarlo.

Egli agisce sulle emozioni e nei luoghi infernali, intendendo per “Infero” ciò che è in basso: la sorgente del Fuoco Eros, le forze ctonie e magmatiche, che nascono dal caos primordiale, che sfociano nella passione e nell’istinto di riproduzione e di conservazione.

Egli può farlo poiché, essendo estremamente volatile, può sfuggire alla presa magnetica di questi luoghi, senza rimanerne intrappolato e cadere preda del “drago rosso”, custode di quella Forza che ci libererà dal “drago nero” dell’inconscio.

Per questo viene chiamato il dio dei ladri, poiché mascherandosi e trasformandosi, riesce ad estrarre e a rubare l’”oro alchemico”, imprigionato nelle miniere oscure degli Inferi.

Parliamo di un oro non materiale, ma di una forza ignea che ci servirà per scardinare la “serratura” delle oscure prigioni dell’inconscio.

Infatti il nostro Mercurio, diventato “acqua ignificata”, una volta “rubata” questa Forza negli inferi, deve risalire attraverso la colonna vertebrale e portarla al “cielo” oltre il terzo chakra, fino al settimo, per sconfiggere l’ultimo drago e permettere poi alla Luce dell’Intelletto superiore, che gli ebrei chiamano Shekinah, di discendere a sua volta in tutto l’essere.

Gli orientali chiamano, questa Forza “infernale”: Kundalini e la rappresentano con un serpente.

Da qui il simbolo mercuriale del caduceo, dove due serpenti salgono verso l’alto, con moto spiraliforme, fino a raggiungere una pigna alata, simbolo della ghiandola pineale, localizzata al centro della testa.

Ma Mercurio, a questo punto, per risalire e compiere giustamente la sua missione, deve prima, a sua volta, purificarsi di tutto ciò che gli ha permesso di aderire alla dimensione “infera” ed è così che viene rettificato e trasformato da “mercurio dei filosofi” nel “mercurio filosofale”, cambiando le sue corna da Toro ad Ariete.

Geroglifico alchemico in cui lo zolfo (principio spirituale) è raffigurato all’interno del mercurio (principio animico lunare) a sua volta inserito nel sale (principio fisico). Il tutto contenuto all’interno del mercurio filosofale (principio animico solare rettificato e trasformato).

Infatti, se così non facesse, porterebbe in alto “materiale impuro” e vibrazioni basse, che non farebbero altro che produrre l’effetto opposto: la pazzia!

Per questo, molto spesso, nei testi alchemici si ammoniscono i soffiatori (cioè coloro che si definivano alchimisti senza esserlo veramente), di temere i vapori del mercurio poiché il loro contatto li avrebbe portati alla pazzia.

In effetti il mercurio è come un veleno che a seconda di come lo si usa può provocare la morte o guarire, ma per quest’ultima ipotesi bisogna conoscerne molto bene l’utilizzo.

Così il nostro Teseo, principio Igneo, una volta attraversate le acque emozionali e vinte le paure, si addentra nel labirinto con l’aiuto di Arianna, il nostro Mercurio.

Egli lo lega ad un filo che gli permette di raggiungere il Minotauro e uscire dal labirinto, dopo averlo ucciso.

Teseo è lo Zolfo che, ancora legato al Mercurio, si addentra nel labirinto dell’inconscio e qui affronta le forze bestiali nascoste nell’oscurità e nell’oblio.

Tali forze, rappresentate dal Minotauro, disarmonico nella forma e nella sostanza, si sono sempre nutrite dell’energia che, attraverso i sette chakra, raggiungeva la parte centrale del cervello, ma che veniva poi risucchiata nell’ombra dall’inconscio, senza avere la possibilità di comunicare con l’intelletto superiore.

Non a caso, nel mito, ogni anno venivano sacrificati sette giovani e sette fanciulle, proprio ad indicare ogni forma di emozione e di vibrazione scaturita da ognuno dei sette centri focali, le sette porte, con cui ogni essere è in relazione con l’esterno, sia in entrata che in uscita.

Alla fine Teseo riesce a uccidere il Minotauro, riuscendo, finalmente a separare, la natura animale da quella umana, rappresentate dalla testa di toro e dal corpo di uomo.

Non è un caso che in Alchimia, spesso, tale operazione viene raffiguranta, in varie fasi, con un taglio della testa e tale testa, nella fase al Nero, è ciò che viene chiamata “caput corvi”.

Tale operazione, consiste in un “separandum”, e cioè, l’estrazione del seme divino, attraverso la separazione e la purificazione dalla testa tagliata, che avviene con la putrefazione di tutto ciò che è di natura bestiale!

Spesso la nostra mente è dominata da queste forze animali.

Le ritroviamo nelle ossessioni, nelle paure inconsce, nelle coazioni a ripetere, nelle depressioni, nell’impossibilità di liberarsi dai condizionamenti e, soprattutto, nell’irrefrenabile istinto di sopravvivenza delle proprie dinamiche, anche se autodistruttive.

Soltanto soggiogando queste forze animali è possibile ripristinare il canale di comunicazione tra le sette ruote e l’Intelletto superiore, quell’energia dello Spirito che finalmente potrà entrare nella materia e manifestarsi nella forma.

Il filo di Arianna è il mezzo finale per il compimento dell’Opera: l’uscita dal labirinto.

Ma cosa significa svolgere e riavvolgere quel gomitolo di filo?

Sappiamo che il labirinto di Cnosso, non è un classico labirinto, ma è monocursale, cioè composto di un solo percorso che non conosce né bivi né scorciatoie e conduce obbligatoriamente al centro e viceversa.

Pianta del Labirinto di Cnosso da un testo di Athanasius Kircher

Per questo risulta strano l’impiego del filo, visto che Teseo sarebbe comunque potuto uscire tranquillamente da solo, dopo aver ucciso il Minotauro.

Ma è chiaro che il suo utilizzo nasconde altri significati.

Sembrerebbe tutto assurdo se non ponessimo l’attenzione sull’immagine in pianta del labirinto.

La sua forma è proprio quella di un gomitolo, quasi di una spirale, di un filo avvolto su se stesso, proprio come quello di Arianna.

Il gomitolo è lo stesso labirinto che srotolato perde il suo aspetto disorientante e diventa orientamento per Teseo.

E’ quello che i Massoni chiamano il ribaltamento della squadra.

Orientamento che prende forza da “Oriente”, la Sorgente di Vita.

Prende Forza da quella Luce dell’Intelletto superiore che il nostro Mercurio-Arianna ha riconnesso alla Forza Kundalini, il serpente che giace negli inferi, all’interno del nostro coccige, a guardia delle forze ctonie.

Anch’esso, raggomitolato a spirale, viene poi srotolato dal Mercurio e portato verso l’alto con movimento spiraliforme intorno al canale cerebrospinale.

E’ incredibile e indubbio, a questo punto, come la figura di Arianna sia proprio quella del Mercurio, il quale, come detto prima, si maschera e si trasforma in tutto ciò a cui aderisce, svelandone e conoscendone la natura intima.

E’ lui che, dopo essersi gettato negli inferi e aver “copiato” il “codice” del serpente, o drago rosso, diventa egli stesso serpente, riuscendo, nei “cieli”, a neutralizzare con l’“antidoto”, estratto dal suo stesso “veleno”, il drago nero dell’inconscio.

La spirale del labirinto ha il marchio del serpente, a conferma che la prigione dell’inconscio è opera delle forze ctonie mal gestite, negli inferi, che hanno preso il sopravvento sulla mente.

Alla luce di tutto questo diventa ancora più chiara la frase incisa alla base dell’elefantino del Bernini, in piazza Santa Maria sopra Minerva, a Roma.

Non può esserci Sapienza e Illuminazione senza la realizzazione di una mente robusta, poiché, in mancanza di questa, non potrebbe esserci la naturale discesa della Luce dell’Intelletto Primo e Superiore all’interno di tutto l’Essere.

E solo attraverso la Mente così robusta si può comprendere i’eterno flusso attraverso i strati di realtà diverse ma comunicanti reciprocamente. Non c’è separazione tra la filosofia è materia, ogni concetto è anche concetto di costruzione materiale.

Mercurio, quel communicatore tra le dimensioni, ci sta parlando dal nostro DNA e chi è pronto comprenderà che quel Mercurio sta svellando completamente l’albero geneologico umano terrestre.

Seguendo le “ Cronache Terrestri “ del Dr Zecharia Sitchin[2], nei cui sette libri sono spiegati i testi antichi, dalla Enuma Elish[3] alla Bibbia, si evince che siano vissuti contemporaneamente sul pianeta Terra, almeno da circa 445.000 anni, differenti esseri, cosiddetti umani, sia di origine extra-terrestre, che di origine “ mista “, che prettamente terrestre.

Per motivi in apparenza solo prettamente economici[4], gli esseri extra-terrestri giunti sul pianeta Terra appunto circa 445.000 anni fa, chiamati dai Sumeri come Anunnaki[5], decisero di effettuare una  prima manipolazione genetica, che venne eseguita probabilmente sull’ Homo Erectus nell’Africa centro-orientale circa 300.000[6] anni fa da un ristretto gruppo di esperti Anunnaki. Essi erano il responsabile generale del pianeta Terra, Ea/Enki[7] ( più tardi conosciuto dagli Egiziani come Ptah, “ colui che sviluppa “ ), la sua mezza sorella e responsabile dei servizi medici e sanitari sul pianeta Terra, Ninmah[8] ( conosciuta dagli Egiziani come Ninharsag od Hathor, in generale venerata come la  “ Grande Madre “ ), il figlio di Enki, Ningishzidda[9], ( conosciuto dagli egiziani come Thot, Hermes dai Greci e Mercurio dai Romani, ed in America Centrale come Quetzalcoatl ) riconoscibile dal caduceo o simbolo della vita in quanto espressione della doppia elica del dna.

I simboli di Ningishzidda, il doppio serpente, come la doppia elica del DNA

 

Chi è pronto comprenderà che nel momento quando

La stella d’abbondanza (Spica) congiunta con grande amplificatore della legge di attrazione (GIOVE), accompagnati con la   cometa natalizia , 67P/Churyumov-Gerasimenko (67P/C-G) e meraviglioso questo sciame di protoni energetici espulsi verso la Terra, parlano di un PROFONDO E IMPORTANTISSIMO PROCESSO ALCHEMICO CHE STA SUCCEDENDO DENTRO DI NOI, in questo momento. 

E’ il momento di forte illuminazione, di appocalisse completa.

Quello che cosa comprendiamo adesso è la costruzione della nostra realtà individuale, dei nostri universi individuali e paralleli che nonostante loro aparente separazione continueranno a comunicare reciprocamente.

Discussioni intorno a quale di questi universi o mondi è migliore, o quale è giusto , sono solo segni di ignoranza e non comprensione completa, che ogni cosa è vera, che ogni cosa che vedi ti sta dando ragione, che tu hai ragione nella realtà tua, perchè è creata dalle raggioni e raggionamenti tuoi.

Così come la realtà mia sta dando la ragione sempre a me.

E’ momento per iniziare a communicare in un altro modo, perchè tutte le nostrecommunicazioni fino adesso erano basate sul insegnare, spiegare, dare le prove reciprocamente.

In che modo communicano i Dei nel mondo in quale tutti hanno ragione?

 

Per analizare vostro persorso personale potete contattarmi al [email protected]   

Tanja

 

 

Fonti

 

http://www.duepassinelmistero.com/geneticanonterrestre.htm
http://www.kuthumadierks.com/pageopen.asp?r=ries&id=186

 

 

 

Nessuno si aspettava che durante potentissima Luna Piena di Maturità riceveremo così potente messaggio dal Sole in Vergine.
Dopo il 5 maggio 2015 alle 11:10 (Luna è diventata piena alle 9:03) e esploso il primo flare solare di classe X2.2.

Già per se questo è un grande evento.
Sul mio profilo facebook ho scritto:

La manifestazione è momentanea.

PRIMO SOLAR FLARE CLASE X dal 2015

Come riflesso di esplosione di amore nel cuore della Vergine interiore, il 6 settembre 2017, alle 11:10 esplode il primo flare solare classe X2.2 dal maggio 2015, illuminando il feto interiore.

 

Eruzione è prodotta dalla regione 2673 (18 – arcano della Luna)

“Guarda fuori per vedere dentro.”

Sto piangendo, lo ammetto. Sono commossa infinitamente.
E’ così sincronico con mio articolo pubblicato il 6 settembre 2017 alle 11:09 che parla proprio di 
nascita di un bambino

Foto in colore verde, colore del amore incondizionato (Nettuno è simbolo di quel tipo d’amore. Si vede chiaramente la croce attraverso lo “bambino cristico della coscienza collettiva e un raggio che porta verso il basso.

E proprio quando scrivevo questo post, ha iniziato a suonare questa melodia

“Benedizione della pioggia”

“Come in alto così in basso.”

Tutto è così perfetto e meravigliosamente bello.

Tutto questo è un enorme ed universale dichiarazione d’amore che sta vibrando intorno a noi. Vogliamo vibrare con lei?

 

E mentre ero ancora immersa nella marea di gioia immensa, mi arriva la notizia di secondo flare alle 14:02 di classe X 9.3 .

Il secondo flare è stato 4 volte più potente del primo ed il più grande flare solare nell’attuale ciclo solare di 11 anni iniziato nel dicembre 2008.

I brillamenti solari X sono le più grandi esplosioni che si verificano all’interno del nostro sistema solare, sparando i getti di plasma che possono raggiungere fino a 10 volte la dimensione della Terra.

L’ultimo flare classe X9 si è verificato nel 2006  (arrivando a X9.0)

Per i curiosi, il flare solare più potente mai registrato ha avuto luogo nel 2003 ed è stato un X28.

Ci sono 2 ragioni per mia eccitazione è felicità.

Prima ragione è descrita in articolo che ho pubblicato nel lontano novembre 2012

Particelle solari mutano la materia sulla Terra: Lo strano caso di brillamenti solari e di elementi radioattivi

“Quando i ricercatori hanno scoperto un legame insolito tra brillamenti solari e la variazione della costante di decadimento degli elementi radioattivi sulla Terra é partita una ricerca scientifica che potrebbe finire per riscrivere alcune delle leggi della fisica.”

E nel marzo 2013
Brillamenti solari – Il modo in cui ci riguardano.

Tra le moltissime altre cose possiamo leggere

Lo scienziato tedesco Dieter Broers sostiene che l’alterazione del campo magnetico della Terra, provocata dalle tempeste solari, alterano la nostra percezione del tempo e della realtà, producendo agli umani esperienze di tipo mistico, cambio di coscienza, allucinazioni e probabilmente i poteri mentali.

Su cosa si basano le teorie di Dieter Broers?

Alcuni esperimenti realizzati dallo scienziato Dieter Broers lo hanno portato a scoprire che lo stato di coscienza di una persona può essere alterato esponendo il cervello a campi elettromagnetici di una certa intensità. Daccordo con i suoi collaboratori, un campo magnetico normale ci permette di mantenere uno stato di coscienza normale e una percezione del tempo normale. Al contrario, un campo magnetico severamente anormale o l’assenza dello stesso, provoca stati mentali alterati e una distorsione della nostra percezione del tempo. Secondo Dieter Broers, che studia da 30 anni  questo campo della scienza, l’effetto delle perturbazioni geomagnetiche create dalle tempeste solari hanno effetti simili alle droghe allucinogene.

Quando siamo esposti a questi tipi di campi magnetici, il nostro cervello produce una serie di sostanze che sono le responsabili di queste allucinazioni o distorsioni della realtà e del tempo.
“Gli stati mentali alterati sono provocati da processi neurochimici e dalla produzione di sostanze psicoattive o allucinogene. In queste condizioni, il cervello è in grado di produrre sostanze che protemmo chiamare illegali.”

Le tempeste solari che ci colpiranno con un picco previsto nel 2013, potrebbero far si che il nostro cervello generi sostanze capaci di produrci forti allucinazioni. Queste allucinazioni saranno totalmente reali per la persona che le sperimenterà e influenzeranno i nostri sensi in varie forme; il tempo sembrerà muoversi più lentamente, vedremo presenze estranee, sentiremo voci, percepiremo forze invisibili e sentiremo una poderosa unione con l’universo che ci circonda. Dieter Broers ha scritto anche un libro dal titolo “Revolution 2012″, egli sostiene che le tempeste dovute all’attività solare del 2012 e del 2013 provocheranno non solo uno stato alterato sconcertante, ma anche stati estremamente piacevoli che alcuni potranno denominare “illuminazioni”.

Non tutti sentiremo la stessa cosa, o reagiremo nella stessa maniera. Alcune persone sperimenteranno pace ed euforia, mentre in altre momenti di aggressività e depressione. Il fattore determinante responsabile di un’esperienza negativa o positiva sarà la paura. Mentre una persona potrà scappare terrorizzata davanti una presenza estranea, un’altra potrebbe accettare questa presenza come una parte della propria coscienza, e stabilire un dialogo sulle origini della vita. Per questo, Dieter Broers ci consiglia di prepararci per questa eventuale situazione, meditando.

Aggiungo che, se avete dubbi sul tipo di “illuminazione” che potreste sperimentare, dovreste iniziare a meditare il prima possibile, naturalmente in base alle vostre possibilità ed il vostro tempo, per poter sperimentare questi stati alterati in uno stato recettivo”. Se sarete predisposti non avrete paura, e se vi trovaste in uno stato recettivo potreste approfittare dell’esperienza. Dipenderà da noi, se queste allucinazioni si convertiranno in momenti di “illuminazione spirituale”

A cosa servono tutte queste allucinazioni? Cosa c’è di positivo in questo? 

Il resto potete continuare leggere clicando il link sopra di questa citazione.

 

SECONDA RAGIONE è legata alla profezia di seconda venuta di Cristo di quale ho già scritto in

23 settembre 2016 alle 16:51 è iniziato Conto alla Rovescia del inizio di una nuova Era – Quando la Venere si toglie la maschera finendo il 6° giorno

e in

Equinozio di PRIMA-VERA 2017 – INIZIO DEL SETTIMO GIORNO – Giove in utero della Vergine sta scalciando

Vi ricordate di questa foto?

Come potete vedere Giove si trova in utero della Vergine nel momento di Equinozio di primavera.

Proprio nel momento di Luna piena in Pesci del 6 settembre 2017 ,

Giove ha iniziato la sua congiunzione con la stella Spica (Alfa Vergini), segnando il momento di prime doglie di un “parto verginale”.

Ma questo non è tutto, vicino a questa congiunzione sta proprio passando il cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko (67P/C-G).

Ve la ricordate?

“Dopo dieci anni di viaggio, la sonda Rosetta è stata pronta a sganciare il lander Philae sulla cometa 67P/Churyumov–Gerasimenko.

Il 12 novembre 2014, per la prima volta nella storia dell’esplorazione spaziale, una sonda di costruzione umana proverà ad atterrare su una cometa. Se ci riuscirà, e se anche tutte le altre delicate procedure di manovra andranno a buon fine, potremmo ottenere a breve nuove decisive informazioni sulla composizione primordiale del Sistema solare e sull’origine della vita sul pianeta Terra. ” Leggi il resto QUI

Non so se riesco ad esprimere con le parole abastanza forti importanza di quello che cosa sta succedendo.
E Sole che “dormiva” per tantissimo tempo, come un padre orgoglioso nel momento di prime doglie ha sparato non uno ma 2 i suoi urli di gioia, tra cui uno più forte di tutti che ha fatto in ultimi 12 anni. E ancora ennesima sincronicità flare era classe X9.3(12) e tempo orbitale di Giove intorno al Sole è di 12 anni.

Il 20 novembre 2016 è iniziato un evento astronomico che dura nove mesi e mezzo, culminando in una sorprendente concorrenza con la visione della Rivelazione (Apocalisse) 12. 

Tutte le ricerce su questo argomento di profezie indicano che questo evento astronomico, in tutti i suoi particolari, è univoco nella storia dell’umanità. 

Come è rara questa Rivelazione 12 Firmata nei cieli? 

Una volta in 5.932 anni. 

L’ultima volta era nel 3915 aC. 

Approssimativamente il tempo in cui Adam e Eva camminavano sulla Terra.

Il 20 novembre 2016, Giove (il pianeta Re) entrò nel corpo (ventre) della costellazione Vergine (la vergine). La concezione ha avuto luogo.

Il 6 settembre ha iniziato ad raggiungere la Spica iniziando le doglie.

Carissimi, ora siamo figli di Dio, ma non è stato ancora manifestato ciò che saremo.
 SAPIAMO CHE QUAND’EGLI SARA’ MANIFESTATO SAREMO SIMILI A LUI, PERCHE’ LO VEDREMO COM’EGLI E’.
E chiunque ha questa speranza in lui, si purifica com’egli è puro.”

(1 Giovanni 2:28-3:3 – La Bibbia)

 Il 9 settembre 2017 (9/9/10-19 – Arcano del Sole) , Giove , in senso astronomico , congiunge Spica e, accompagnato con la cometa, attraversa il canale di parto .

 

E in senso astrologico il Re Bambino nasce il 10 settembre 2017 alle 17:24 congiunto con asteroide Haumea, madre di tutta la umanità, mantenendo la parola data che “Gli ultimi saranno i primi”-
Disegnando il diamante che inizia da lui in 8° casa della trasformazione, e formando altri 3 punti con Saturno/Lilith, Nodo nord, ed Eris/Urano come cima di diamante in 2° casa dei valori , e bei beni materiali, In quella stessa cas asi trova anche il Chirone- guaritore ferito.

 

Ci sono ancora tante parole dentro di me che aspettano di uscire, ma per adesso mi fermo qui.
Ricordiamoci che quello che cosa vediamo fuori di noi è solo riflesso di quello che cosa sta succedendo dentro di noi.
La grande esplosione solare è successa dentro di noi, risvegliando i ricordi che fino a questa Luna Piena erano nascosti dalle nebbie di Nettuno. Il nuovo essere umano, ufficialmente , sta nascendo.
BENVENUTO NUOVO ESSERE UMANO CRISTallino.
Questo è il tuo mondo.
Questo è il tuo nuovo mondo.
Questo è appena inizio di una completamente nuova storia di umanità, che dal stato di completa inconsapevolezza è riuscità ad ritornare a quello che cosa davvero è
ESSERI DIVINI MANIFESTATI SULLA TERRA.

Tanja

 

 

 

 

Quasi sempre, nonostante sapiamo come funzionano le energie del momento e nonostante sapiamo a che cosa dobbiamo prepararci,quando le cose succedono , ci sentiamo travolti dagli eventi.

In quelli momenti si sta testando il nostro vero livello di consapevolezza in questo periodo di cambio del paradigma. Si sta testando il livello di integrazione del nostro potere individuale.

Già da tantissimi anni sapiamo che la “pressione” energetica sta aumentando rispettando la “legge” di sezione aurea di quale ho scritto  qui in febbraio del 2015.
Ogni nuova onda energetica ha la forza di soma energetica di 2 onde precedenti. E nonostante stiamo stiamo cavalcando queste onde da tantissimi decenni, integrandole una dopo l’altra, ogni prossima onda richiede impegno di stessa intensità, perché ogni onda ci sta portando di rielaborare le nostre credenze e condizionamenti, seppelliti nel subconscio sempre più profondo. Strappare quelli condizionamenti , portandoli in superficie della mente conscia, è processo sempre doloroso per il nostro ego.

Nessun ego vuole morire.

E’ bellissimo quando individualmente e collettivamente stiamo invocando i cambiamenti del nostro mondo, ma nel nostro profondo speriamo che nostra vita non subisce nessun cambiamento drastico, perché qualsiasi cambiamento ci sta buttando dalla nostra zona di comfort.

Ognuno di noi desidera cambiare il sistema sociale, politico ed economico, (annunciato da grande eclissi americana del 21 agosto 2017 , ma nessuno vuole cambiate il proprio sistema sociale, politico o economico.

I medici ed infermieri ancora stano lottando di tenere il proprio lavoro, nonostante sano bene che il sistema sanitario non ha nulla da fare con la salute delle persone; Gli insegnanti ancora stano lottando per il loro posto di lavoro, nonostante sanno che quello che insegnano non corrisponde più alla verità; e…. i genitori entrano in panico se loro figli sono minacciati di essere buttati fuori del sistema educativo, che, secondo loro, sta condizionando i loro figli di diventare “schiavi del sistema”, solo per poter andare tranquillamente fare i loro “lavoro di schiavi”.

Tutti invocano il cambiamento del sistema ma senza che loro cambiano qualsiasi cosa nella loro vita e credono che fanno la loro parte in questo cambiamento, scrivendo i post di lamentele “rivoluzionari” sulle loro bacheche di facebook o partecipando agli eventi di massa contro il sistema.

Tutti vogliono cambiare la società nascondendosi dentro la massa, perchè paura di cambiare individualmente è troppo forte, convinti di essere “pesci piccoli”.

Ma energie evolutive spingono in senso opposto di queste convinzioni.

Energie spingono verso una società di individui consapevoli del loro potere individuale in cui loro potere non è ne più grande ne più piccolo del potere di altri individui.

In quella nuova società tutti i pesci sono di uguale grandezza.

Queste energie, in modo intenso ci spingono, ci costringono di dire: Nonostante tutto IO farò quello che è giusto secondo me.

Quelli medici o infermieri, e quelli insegnanti e professori, e quelli giudici e avvocati, e quelli imprenditori , e quelli genitori, tutti che davvero vogliono seguire il flusso di energie, con ferma decisione e serenità escono dal sistema precedente, per creare uno “più giusto”.

Lo fanno come individui, non guardando che cosa stano facendo gli altri.

Questo è comportamento guidato dal autenticità personale.

Tutto altro è solo nebbia.

Tutto altro è solo illusione di cambiamento.

Diventa il mondo che vuoi vivere – è la prima legge del cambiamento reale.

Questo è solo uno dei messaggi  di Luna Piena in Pesci del 6 settembre 2017 alle 9:03.

E’ la Luna piena durante il quale si incontrano e convivono la Sirena e la Sfinge.

La Sirena si trova a 13°53′ dei Pesci, unendo Acquario (uomo) e Pesci   in 5° casa  del Leone, governata dal Sole.

La Sfinge si trova a 13°53′ della Vergine, unendo Vergine (uomo) e Leone in 11° casa (del Acquario, governata dal Urano è Saturno.

E la Terra si trova unita con la Luna piena, immersa in unione con il Nettuno.

Chi può vedere attraverso le nebbie di Nettuno?

Chi riesce a far dissolvere le nebbie di Avalon?

Questa Luna Piena è Luna di compimento di quello che cosa è iniziato nel 2015

Eclissi Solare Totale / Luna Nuova in Pesci/ Equinozio di primavera -Ripeti dopo di me: ” Il cambiamento è una cosa buona!”.

Luna Nuova in Vergine – L’Eclissi Solare Parziale -13 settembre 2015- Una profonda divinizzazione della Materia

E di quello del 2016

Eclissi solare totale del 9 marzo 2016 – Qui ed adesso stiamo impostando le nostre intenzioni per i prossimi 18-19 anni

9 marzo 2016 – Eclissi totale solare – Il mondo del imperatrice si sta manifestando

Luna Piena in Aquario ed eclissi lunare fantasma – Il portale delle Parole dello Sciamano

Eclissi Solare Totale – 1/9/2016 – Portale di fuoco della verità e dell’abbondanza globale – Contatto con gli ET di 5° tipo?

Eclissi Solare Totale – 1/9/2016 – Portale di fuoco della verità e dell’abbondanza globale – Manifestazioni nella realtà esteriore

Nessuno può dire che energie di questa odierna Luna piena sono arrivate al improvviso. Siamo guidate verso di loro gradualmente, ma fermamente.  E tutte quelle parole scritte per descrivere queste energie, rimangono solo quello, solo parole vuote, se esercitando il nostro libero arbitrio abbiamo rifiutato a seguirle.

Dovevamo seguirle individualmente.

Dovevamo seguirle personalmente.

Dovevamo cambiare se stessi da soli.

Non potevamo nasconderci ed aspettare che “qualche massa critica” cambia il mondo al posto nostro e noi solo entriamo nel mondo nuovo , quando tutto è finito.

Il mondo cambia se cambiamo noi.

Perchè il mondo è personale.

Ecco questo è uno dei grandi salti evolutivi, questo è il cambio di paradigma – comprendere che TUTTO E’ PERSONALE, perchè la realtà esterna è solo proiezione olografica emanata dalla mente conscia e subconscia personale.

Nessuno può cambiare il tuo mondo se tu da solo non stai cambiando la tua mente conscia e subconscia per allinearti con il mondo che è presentazione di te stesso.

Nessuno può farlo al posto tuo.

La massa critica è tua personale.

La massa critica di persone che vivono nel tuo mondo è anche proiezione della tua mente. Ognuna di queste persone, così com’è , è invitata da te.

Sei tu che stai influenzando la massa critica.

Tu sei centesima scimmia.

Questa Luna Piena ti chiede se hai compreso questo fatto.

Hai compreso che tutta la realtà multidimensionale è tua realtà multidimensionale, chè è creazione tua come un essere multidimensionale?

Hai compreso che ogni cosa che stai facendo, che stai pensando, che stai sentendo e che stai dicendo sta influenzando il TUO multiverso?

E che cosa fai con questa comprensione?

Come la stai manifestando nella tua vita di ogni giorno?

Energie che stano costruendo energie di questa Luna piena ti sfidano di esercitare il tuo potere. (congiunzione Marte/Mercurio stazionario sul punto dove si è svolta grande eclissi del 21 agosto 2017.

Hai detto di no a quello che non ti rappresenta più nella tua vita?
Hai allontanato le persone che non hanno più nulla da fare con tuo modo autentico di essere?

Con chi stai condividendo la tua creazione, in che modo lo fai e perchè lo fai?

Ti stai ancora “sacrificando” per gli altri?

Hai superato l’ego di salvatore degli altri, che ha bisogno di debboli bisognosi di essere salvati?
Hai superato il bisogno di essere salvato di qualcuno?

Stai ancora aspettando il tuo salvatore?

Stai creando dalla paura o dal amore incondizionato?

Chi sono i tuo “amici”?

Luna e Terra uniti con Nettuno parlano chiaramente di nascità di un Nuovo Mondo. Nettuno, la nostra coscienza collettiva multidimensionale ci sta parlando attraverso le aque del nostro corpo.

Che tipo di cristalli stano creando Nettuno e Saturno nelle aque del tuo corpo e del tuo mondo.

Durante questa Luna piena Saturno sta cristallizzando quello che cosa gli stai communicando attraverso le tue azioni, attraverso tuoi pensieri, emozioni e parole.

E quelli cristalli saranno le superfici da quali partirà la proiezione della tua realtà, del tuo Nuovo Mondo.

Durante questa Luna Piena i  mondi si mergono, si fondono, si mescolano, come se il pittore universale ha buttato tutti i colori esistenti in un secchio d’acqua e sta aspettando di vedere che aspetto avrà quando l’acqua si calma.

Questa Luna Piena parla di un bambino (5° casa – dei bambini) nelle acque (Pesci) del grembo della Vergine, che è pronto di essere condiviso con il mondo (11° casa).

Tu stai portando alla vita questo bambino.

Tu stai partorendo te stesso nuovo.

In che mondo nuovo vivrà quel bambino?

Tu sei il frutto che dentro di se porta il seme?

Sei pronto a morire come frutto facendo il cibo per la maturazione del seme?

Che cosa crescerà dal tuo seme?
Che eredità hai lasciato, che programmazione genetica hai iscritto nel materiale genetico del tuo seme?

Il tempo di parto è vicino. Beatitudine di connessione con il tutto il creato (femminile) già sente la voce che grida : SPINGI! Spingi adesso (azione- maschile)!

E’ tempo di spingere.
E’ tempo di fare.

Perchè manifestazione è un energia attiva di energia maschile.

La coscienza collettiva multidimensionale è sempre presente, lo è stata da sempre, ma sua manifestazione dipende dal tipo di enegia maschile che sta usando.

Energia maschile sta realmente cambiando il mondo.

Useremo stesso tipo di meccanismi di azione o cambieremo qualcosa?

Che tipo di azione userai tu nel tuo mondo personale?

Come si manifesterà nel tuo mondo quel bambino che unisce la Sirene e la Sfinge?

Dipende solo da te, perchè

TUTTO E’ PERSONALE.

 

 

Per analizare vostro persorso personale potete contattarmi al [email protected]
Tanja

P.S

Sorridevo scrivendo questo articolo perchè ho passato 2 anni in Friuli imparando anche qualche parola di loro lingua davvero unica. I Friulani usano la parola FRUT quando vogliono dire bambino o creatura; FRUTAT per il bambino, ragazzo, figlio; FRUTATE per il bambina, ragazza; e FRUTE per la figlia.

 

 

 

 

venerdì agosto 25, 2017 15:36

SOLE IN VERGINE 2017 – Come Loto di 1000 petali

 

Avevamo il tempo solo per fare un respiro profondo, dopo storica Eclissi totale del Sole, e quello stesso Sole è entrato in segno della Vergine, il 23 agosto 2017 alle 00:21.

Astrologi ermetici, di scuole mistiche egiziane e greche, sapevano che ogni eclissi sta aprendo la porta tra i 2 mondi, (quello conosciuto e quello sconosciuto) equilibrando le vibrazioni tra di loro e permettendo la comunicazione tra le dimensioni.

Eclissi sono veri e propri canali navigabili tra i mondi o se preferite sono i portali che connettono tempo e lo spazio di TUTTE le realtà manifestate.

Stiamo camminando nello spazio non locale al di fuori del tempo, dove la realtà è malleabile, e dove ciò che pensiamo che sia la materia solida, improvvisamente è riconosciuto come particelle senza peso che cambiano forma con la velocità del pensiero.

Stiamo effettuando una riorganizzazione dei pilastri della realtà.

Nonostante enorme forza (quasi uraganica) di energie di questa eclissi solare ,quelli chi hanno usato queste energie per aprire il loro chakra della corona, comunicazione multidimensionale adesso stano ricevendo una spinta incredibilmente forte.

Le eclissi sono il transito più potente che si può sperimentare.

Si annunciano grandi inizi e completamenti.

C’è un download cosmico di nuove informazioni attraverso il nostro DNA.

Stiamo per essere ricalibrati modificati, resettati e riadattati ad una vibrazione più elevata.

Stiamo partecipando e stiamo creando un vero e proprio reset cosmico che non riguarda solo ristrutturazione della realtà fisica terrestre, ma ristrutturazione della visione di intero sistema solare come parte della nostra Galassia – Via Lattea – Galassia nata e nutrita dal latte di grande Madre Vergine.

Leggi  qui quanto è grande questa madre è di suo volto frattale.

Nella tradizione gnostica, essere Vergine non ha niente a che fare con la purezza sessuale,in senso di mancanza di contato fisico sessuale, ma con un processo di iniziazione, in preparazione alla nascita del ‘Cristo bambino’.

Un’anima vergine è una che è diventata libera dalla comprensione condizionata letterale della parola di Dio e della sua applicazione ; è un’anima che è diventata autosufficiente e indipendente;è un’anima che cerca di servire ma non è schiava; e un’anima che è diventata del tutto il creatore autosufficiente.

Piuttosto che l’idealizzazione della Madonna e dello Spirito Santo e di nascita di un figlio fisico chiamato Gesù, l’Immacolata Concezione è uno stato di coscienza che si prepara a concepire, gestire e dare alla luce un altro archetipo, il Bambino Gesù – Cristo – attraverso un processo dedicato alla preparazione attraverso la meditazione, la riflessione e l’umiltà, tra le altre discipline.

All’interno della tradizione astrologica occidentale questo processo spirituale è noto come ‘Vergine’ e nonostante fosse ridotto in epoca moderna di preoccuparsi con ordine e la contabilità, il segno della Vergine in ultima analisi, riguarda un processo evolutivo che riguarda nutrimento e rivelazione (apocalisse) della nostra realtà spirituale sottostante.

Storicamente, la Vergine è l’unico segno dello zodiaco che raffigura una donna ed è stato associato con la maggior parte delle principali divinità femminili – Ishtar, Inanna, Cerere / Demetra, Astrea, Erigone, Iside e Maria.

Ognuna di loro, a modo loro, erano verginali in quanto appartenenti e fedeli a se stesse e non solo ed esclusivamente a un partner maschile. In tre delle divinità VERGINE troviamo Madri la ‘Vergine’ – Eva, Iside e Maria – e simbolicamente sono tre aspetti della personalità attraverso la quale ‘il Gesù Bambino’ deve trovare espressione.

Per ripetere, all’interno delle tradizioni spirituali, questo Gesù Bambino non si riferisce alla nascita fisica di un bambino divino, né è su una figura religiosa.

Il Cristo bambino, o la coscienza cristica, si riferisce essenzialmente ad uno stato d’essere che è esente da limiti del mondo materiale e del desiderio fisico; uno stato che è auto-realizzato e pienamente cosciente; o uno stato illuminato, uno stato di perfezione.

Il segno della Vergine è sinonimo di una sintesi di questi tre aspetti femminili -Eva, Iside e Maria. Lei è la Madre ‘Vergine’, che ci sta fornendo con tutto ciò che è necessario per la nostra espressione mentale, emotiva e fisica della nostra divinità nascosta ma sempre presente, proteggendo il germe della vita di Cristo e custodire, coltivare e nutrire la nostra anima.

Ogni volta, quando Sole entra in Vergine, siamo chiamati a risvegliarsi a questo processo virginale, aiutando a quella dimensione della nostra anima a diventare autosufficienti attraverso un processo di immobilità, non-giudizio e umiltà.

Umiltà, servizio e autosufficienza significano – scoprire chi sei, quali sono i tuoi talenti ed esprimerli senza aspettare che qualcuno ti aiuti (ne in cielo ne in terra).

La coscienza Cristica (cristallina) può essere concepita e nata solo da un corpo che ha integrato dentro di se tutti i suoi aspetti (ognuna di 7 chakra ha integrato tutti i 7 archetipi planetari principali – 7×7 /49/13/4).

Tutta la importanza di questa eclissi e le sue energie elaboreremo è sentiremo non solo per i prossimi 6 mesi, ma le sentiremo , e dovremo tenercele conto durante prossimi 5 anni. La sua musica vibrazionale sarà sottofondo di tutte gli eventi energetici del momento.

Spiegherò questo aspetto e le ragioni per esso in uno dei prossimi articoli molto presto.

Ma adesso dobbiamo ritornare nel qui ed ora, nel momento presente

Fin dall’inizio dell’anno Zodiacale nel marzo 2017 sto dicendo che la vita sta cambiando per tutti.

Alcuni hanno bisogno di lasciare andare una vecchia versione di se stessi – per essere una nuova versione migliore di sé – mentre alcuni di hanno riconosciuto aspetti della propria vita che non rispondono più al loro modo di essere. Negli ultimi 3-4 anni (e per alcuni negli ultimi 12 anni) sfaccettature della vita che vivono non rispecchiano più la nuova visione della realtà.

Quindi la vita ci ha mostrato con chiarezza che cosa è “vero” e che cosa è non lo è. Ma riconoscere la nostra nuova verità riguardo la vita e poi FARE qualcosa con questa consapevolezza per riuscire ad allineare la vita con la verità, non è sempre facile da attuare.

Sole in Vergine ha il compito di farci rendere conto della VERITÀ di noi stessi e della nostra vita e poi farci azioni concrete a riguardo.

Durante l’ultimo mese di Sole in Leone abbiamo (magari eravamo aiutati a farlo) creato chiarezza e connessioni con tutto e a tutti che definisce la fonte della nostra energia vitale – e abbiamo visto quello che ci serve per farti sentire vivi al 100% .

Sole in Vergine dal 23 agosto – 22 settembre 2017 ci Spinge di ottenerlo.

Tuttavia, per acquisire “questo”, per “ottenerlo” e “raggiungerlo”, non dobbiamo essere distratti, dobbiamo concentrarci su di esso. La parola chiave è CONCENTRAZIONE, FOCUS su quello che cosa abbiamo scoperto di noi stessi durante il mese di Leone.

Poiché non ci sono “quadrati” tutto il mese …..

Non ci sono pianeti in Toro, Gemelli, Cancro e Scorpione – perciò non ci saranno quadrati planetari

(Ad eccezione di solo 1 quadrato – Sole 21 ° Vergine/Saturno 21 ° Sagittario – il 13 settembre) significa che questa concentrazione sarà relativamente facile, quasi naturale. Avremo sempre davanti ai nostri occhi lo scopo che vogliamo raggiungere e perchè lo vogliamo raggiungere.

Molte persone credono che la Vergine è noiosa , o che la Vergine è sempre ossessionata da qualcosa, o che la Vergine è sempre preoccupata per qualcosa – la verità è che la Vergine ha la missione di compiere, e finché non è completa – la Vergine non prende una pausa e non si lascia distrarre.

Indipendentemente da che tipo di “missione” si è posta la Vergine, lei sempre, alla fine, lo farà.

A volte “ci vuole molta concentrazione – a volte ha bisogno di collaborazione con gli altri per realizzarla – ma Vergine sempre il lavoro lo farà.

A volte serviranno gli ANNI alla Vergine per raggiungere il suo obiettivo – ma alla fine lo raggiungerà. Potrebbe significare che dovrà cambiare percorso per trovare la soluzione migliore, potrebbe significare cambiare le persone con quali sta collaborando – ma in fine lei lo farà.

Infatti – una Vergine pura sempre raggiunge il successo lavorando con altre persone , comunicando con gli altri, lavorando in COESIONE con altre persone – ma non rinuncia mai dalla propria verità.

Il potere della comunicazione crea obbligazioni

Vergine definisce la coesione e le connessioni ….. La Vergine non distrugge mai , lei crea legami e connessioni.

Una Vergine “argomentativa è una “morta” Vergine – Vergine definisce la pace, l’armonia e la coesione.

Vergine lavorerà con chiunque e lavora per assicurarsi che accade tutto ciò che deve accadere.

Ma se per poter costruire sulla propria verità, lei deve litigare o lottare con qualcuno, lei preferisce il “divorzio” che porta la pace.

Quindi fatte attenzione – specialmente se avete una tendenza a discutere, a convincere o lottare per costringere gli altri di seguire la vostra verità durante il Sole in Vergine si troveranno isolati e soli.

Adesso – devo dire che se le persone con cui vivete o lavorate – sono diventate intollerabili e argomentative – allora la Vergine si assicurerà che se ne vanno via dalla loro vita o saranno costrette a cambiare il modo di comportarsi e ad diventare collaborative.

Come Sole in Vergine definisce la COESIONE , gli eventi manifestati sorprenderanno molte persone perchè vedranno improvvisamente che chiunque sia stato “disturbo”, “fastidioso problema” e argomentativo – al improvviso potrebbe diventare piacevole o sarà impedito ad interferire con il processo di pace e di armonia nella tua vita.

Perché ad essere onesti – l’unico vero desiderio che tutti in tutto il mondo stano cercando è la PACE e l’ARMONIA nelle proprie vite.

Sole in Vergine assicurerà di ottenere la PACE di cui avete bisogno.

Ciò significa che tutto ciò che ti preoccupa o che ti disturba sarà eliminato e dovrà cambiare.

La Vergine preferisce più di essere sola che in cattive relazioni

La Vergine ha bisogno di relazioni fedeli e affidabili

E nonostante, l’energia pura della Vergine definisce la coesione – La Vergine prima di tutto mantiene la coesione con se stessa (pace dentro di lei) e perciò non si fa i problemi se deve allontanare qualcuno chi insiste a distruggere quella pace.

La Vergine crea i legami di lealtà e relazioni di fiducia …

La vergine sa quando qualcuno sta mentendo con le parole o con i fatti.
Lei è integra dentro di se, non ha bisogno degli altri per sentirsi completa, ma è anche consapevole che fa parte di un interezza più grande di lei, e dentro quel “suo essere più grande” possono accedere solo quelli che portano propria pace ed integrità.

Due cose importanti avverranno durante il sole in Vergine

1. Separazione ed ignorare assoluto di tutto ciò che non sentiamo giusto per noi

2. La coesione a qualsiasi cosa e tutto ciò che sentiamo giusto per noi.

L’ironia di Sole in Vergine è che subito quando si decide a “divorziare” da qualunque e chiunque stia creando la “guerra” nella tua vita – cambieranno il loro atteggiamento, perchè, Sole in Vergine gli farà capire la verità di che cosa vogliono davvero.

Quante volte nella vita – arriviamo ad un punto in cui credevamo che fosse un FINE, di renderci conto quanto questa cosa era buona per noi?

E’ importante dire a questo punto, che l’azione di “divorzio di qualcuno” , con lo scopo di manipolazione (per farli vedere come siamo importanti per questa persona) non avranno il successo (secondo i desideri del ego), perchè TUTTI sentono Sole in Vergine (anche la persona che vogliamo manipolare) e al livello subconscio, la manipolazione sarà riconosciuta.

La Vergine crea i legami di lealtà e relazioni di fiducia …

La vergine sa quando qualcuno sta mentendo con le parole o con i fatti.

Le energie delle Vergini – definiscono le relazioni attraverso la FIDUCIA – ma la relazione più grande che abbiamo ,in realtà, è con la “vita” stessa.

Proprio quando le cose sembrano fatali e “terremotate” – possiamo scoprire che “la vita” ci sta aiutando. La “vita” ci dà la rassicurazione e l’energia per superare le preoccupazioni, le paure i problemi.

Sole in Vergine è la FORZA DI COESIONE – il che significa che la forza di coesione a tutto veramente giusto per noi, diventerà sempre più più forte con ogni giorno che passa. Forza di coesione non è altro che LEGGE DI ATTRAZIONE, secondo quale, noi stiamo attraendo nella nostra vita quello che siamo, non quello che cosa vogliamo.

Questo riguarda anche le abitudini che ripetiamo come una sorta di rituali nella vita di ogni giorno-(ritmo sonno-veglia, il modo di mangiare, lavoro-relax…).

Quindi, se inizialmente – ci ritroviamo “divorziati” da alcuni aspetti della nostra vita – Sole in vergine ci “illuminerà” i nuovi modo di vivere attraverso la giornata sviluppando nuove abitudini che sono più giuste per il nostro corpo.

Dobbiamo essere consapevoli, anche della regola degli opposti o la regola del numero 6 in astrologia.

Il Sole è al centro del nostro Sistema Solare – e la Terra Orbita il Sole – quindi quando diciamo – il Sole entra in Vergine- quello che stiamo dicendo è che la Terra, vista dal Sole, si è spostata nel segno dei Pesci.

Significa che le risposte alle domande del Sole in Vergine si trovano nel segno opposto di Pesci.

Pesci vuole ottenere “cose” finite e completate” – prima di spostarsi avanti nella fase successiva della vita e lo fa integrando le azioni della Vergine.

A questo punto è interessante notare che il simbolo sabiano per l’eclissi di Sole, appena passata, è

UNA SIRENA MANIFESTA IL SUO DESIDERIO DI PRENDERE UN ASPETTO UMANO

Questo è solo uno dei messaggi sincronici che possiamo aggiungere ad altri numerosissimi che riguardano momento energetico.

La sirena personifica una fase di consapevolezza ancora avvolta, in parte, nel oceano del inconscio collettivo, ma già formulata, a metà dalla mente conscia. Ogni pensatore creativo o artista conosce bene l’ansia che caratterizza un tale stadio. Sentiamo qualcosa che sta emergendo, ma non riusciamo a definirlo. Quella sensibilità intuitiva svanirà riassorbita nell’inconscio, se ignorata, o “l’inesprimibile” acquisirà la concretezza e la forma , espressa in un concetto o in un motivo definito in una forma d’arte, se ascoltata?

Questo suggerisce che un archetipo di energia inconscia sta bruciando di desiderio a diventare manifesto nella materia, attraverso il creatore,che la trasporta dal regni inconscio in quello di una mente conscia. Tutto l’universo pre-umano raggiunge con impazienza la fase umana di una coscienza chiara e costante. Questo è grande impulso evolutivo, espresso in questo simbolo della sirena che cerca l’incarnazione umana – è la necessità di buttare ANCORA, DI SVILIPPARE LE RADICI, da quali prendere LA FORMA E LA SOLIDITA’ COSCIENTE.

Dal grado di integrazione, di completezza della Vergine, in noi , dipende anche il grado di comprensione del linguaggio subconscio e la sua traduzione in un concetto formato nella mente conscia.

Pesci è un segno d’acqua che definisce il movimento fluido – anche se sembra che ci sia un blocco o un ostacolo – l’acqua continuerà a muoversi. La stessa cosa sperimenteremo nella vita durante il Sole in Vergine dal 22 agosto – 22 settembre 2017 – anche se si presenteranno i blocchi la vita sarà mossa in avanti.

La “Vergine” pura non crede nel destino fisso

“Vergine” crede in alternative e piani di backup

Vergine evita i blocchi perché Vergine crede in “alternative”, in infinite possibilità.

E questa sua caratteristica è un fattore che ci aiuterà in questo momento.
Abbiamo bisogno di formare le radici solide, ma dobbiamo formarli nel regno di acqua e della Luna, perchè nel momento di passaggio dal Leone in Vergine, Sole si trova in 4° casa (casa del Cancro).

Come mai prima d’ora, Sole in Vergine 2017 potrebbe essere presentato con immagine di LOTTO A MILLE PETALI, simbolica presentazione di 7° chakra e del unità con la coscienza multidimensionale.
Ironia è, che tradizionalmente, la Vergine non crede nel destino, perché la Vergine crede in alternative e crede che solo con l’azione concreta in prima persona si influenza il flusso della vita.

La Vergine non è cambiata, deve essere solo il nostro modo di comprenderla. In tradizione di astrologia classica, lei è considerata calcolatrice, attenta ai dettagli, poco spirituale e concentrata sul mondo materiale, dimenticando che lei è governata dal Mercurio- il messaggero dei Dei.

Vergine vera è quella che porta il seme della vita.

Nel suo grembo si sta sviluppando la forma concreta e materiale del intenzione divina.

Questa intenzione divina si sta incarnando, prima, dentro il suo corpo e attraverso il suo corpo si manifesta sulla Terra.

Tutto questo, ancora una volta, ci sta confermando che ci stiamo avvicinando al momento di PARTO VERGINALE, di quale ho scritto QUI e QUI . Il parto avverà con l’inizio di auttuno, con annuncio di stagione della maturità e del raccolto.

Si annuncia un evento concretto nella sua fisicità, perchè Vergine è questo, completezza nel mondo materiale.

Ma…..quanto sarà un evento collettivo, quel collettivo sarà percepito è visto attraverso gli occhi individuali.

Ognuno potrà percepire e vedere (partorire) in correlazione con la propria maturità (Verginale) uno dei tantissimi eventi alternativi per quale sono pronti.

La “raccolta biblica” non è un processo esterno (qualcuno viene e decide chi è adatto e chi non lo è per il regno dei cieli sulla terra) .

E’ un processo che si svolge interno di noi e che ci permette di percepire o vedere multidimesionale spettro di tutte le possibilità o non ci permette.

La nostra maturità è “il giudice” che ci sta spostando in una o in un altra realtà percepita. Al FORZA DI COESIONE o LA LEGGE DI ATTRAZIONE sono e il “giudice”.

Infatti, una delle ragioni per i cambiamenti durante il sole in Vergine è la realizzazione che se si sta aspettando che qualcosa o qualcuno fa le cose per noi – non succederà – il sole in Vergine ci da la “spinta” che ci fa andare avanti con la vita usando il proprio potere

Ricorda, se vuoi davvero che qualcosa accada con il Sole in Vergine

comunicare per farlo succedere – lavorare con altre persone per farlo succede – non puoi farlo SOLO – hai bisogno di altre persone.

Chi sceglierai è la tua decisione – ma dalle vostre esperienze dovreste conoscere le persone a cui puoi fare affidamento perché sono “buone” per te – e – ormai dovresti conoscere le persone a cui non puoi fidarti – perché sono troppo egoisti.

definire i piani e le alternative BACK-UP – fare qualcosa per far muovere la tua vita – più veloce lo farai – meglio per te, perché la Vergine riconosce e accelera le persone che stanno facendo cose. Vergine ignora le persone pigre e la Vergine ti consiglia di ignorare questo tipo di persone, perchè chi non fa per se, non lo farà neanche per gli altri.

Questo significa che se vuoi che qualcosa accada nella tua vita – allora dovrai fare qualcosa.

Se non fai niente, non succederà nulla.

Presto o tardi – il sole in Vergine ci assicura, che tutti nel mondo verranno attirati o costretti a fare qualcosa!

Il sole in Vergine e Giove in Bilancia – definisce il successo

Comunicare e parlare con entusiasmo

Giove si sposta da 21 ° al 27 ° in 30 giorni

Sole in Vergine e Giove in Bilancia – significa – spostarsi verso il futuro.

Qualunque cosa prenderai con te nel tuo futuro sarà definito durante il sole in Vergine.

Sole in Vergine e Giove in Bilancia – dice IGNORA tutti gli altri pianeti – e – fai quello che Giove in Bilancia vuole che fai. Anche se si tenta di ignorare Giove in Bilancia, non sarete in grado di fare durante il Sole in Vergine – perchè è come un “ossessione” che riempie la tua riempirà la tua mente.

Ora, prima che qualcuno di voi inizia ad andare in panico – devo dire che Giove in Bilancia ti indica proprio quella cosa di quale hai bisogno nella tua vita, anche se tu sei convinto di non averne bisogno. Prova a ricordarti della tua vita di 12 anni fa (Giove ha un ciclo di 12 anni) – c’è qualche similitudine con il momento presente? Significa che ne hai bisogno e che non puoi evitarlo.

Negli ultimi mesi – hai notato che ne hai bisogno – potresti effettivamente anche già lavorato per raggiungerlo – adesso potrebbe succedere se ti dai da fare. Sarà spinto a verificarsi – perché “è” qualcosa di cui hai bisogno per la tua stabilità FUTURA. E’ qualcosa di essenziale per te stesso.

“Quello” sarà definito dal modo in cui stai parlando durante il Sole in Vergine.

Durante il Sole in Vergine con Giove in Bilancia – di qualunque cosa stai parlando – se non ne parli con entusiasmo e pieno di energia, allora puoi dichiarare la sua morte .

Ad esempio, se stai parlando di tuo marito / moglie / ragazzo / fidanzata / amante – e non lo fai con entusiasmo – allora definisce che il rapporto è morto. Se stai parlando della tua attività o prodotto che stai vendendo – allora non sarai in grado di venderlo durante il Sole in Vergine.

Il segreto di SUCCESSO con Sole in Vergine e Giove in Bilancia, sarà l’entusiasmo che hai per una certa cosa .

Devo dire che .mentre il Sole in Vergine (segno di terra) e Giove in Bilancia (segno dell’aria) – farà la magia – il fatto è , che Mercurio retrogrado in Vergine (segno di terra) abbinato a Venere in Leone (segno di fuoco di fuoco) e Marte in Leone (segno di fuoco)- garantirà il SUCCESSO al 100%.

Ricorda – che per ottenere SUCCESSO – dovrai essere pieno di ENTUSIASMO ed ECCITATO per tutto quello che stai facendo, e non potrai fare finta di esserlo, perchè la VERGINE RICONOSCE E DISTINGUE BENE LA VERITA’ DALLA FALSITA’.

Per che cosa sei davvero entusiasta adesso?
Di che cosa non ti stanchi mai di parlare?

Che cosa fai con entusiasmo?

Rispondi a queste domande e saprai su che cosa devi concentrare tue azioni.

Mercurio retrogrado – ottime opportunità

Il successo sarà creato attraverso la riconnessione a tutte le persone a cui puoi fidarti, specialmente in campo della carriera e Business.

Dal 13 agosto: Mercurio è andato retrogrado a 11 ° della Vergine- il semplice fatto che Mercurio e Sole sono insieme in Vergine con Sole in Vergine ci sta dicendo che è in corso una più totale comunicazione. Anche durante il periodo retrogrado di Mercurio fino al 5 settembre 2017, possiamo essere certi che tutti sono connessi a tutti coloro con quali dovrebbero essere connessi – soprattutto con le persone importanti del passato.

Questo Mercurio retrogrado avrà un potere particolarmente forte sulla FINANZA, BUSINESS e CARIERA perchè risveglierà chiaramente la consapevolezza di essere particolarmente bravi di fare una certa cosa. Ognuno è bravo a fare qualcosa, e molto spesso queste cose si fanno per passione non curandosi se questa attività ci porta guadagno finanziario o no. Nel corso della vita, immersi nel illusione di realtà, spesso anche trascuriamo queste nostre attività passionali, dando precedenza a quelle che ci fanno “sopravvivere”. Mercurio retrogrado, durante il Sole in Vergine, ci farà ritornare indietro, ritornare a se stessi, autentici, facendoci capire che unicamente quello che facciamo in modo passionale ci fa sentire vivi davvero.

Ognuno nel mondo guadagna e ha guadagnato denaro facendo qualcosa – così la vita ora garantisce che se sei riconnesso a te stesso e fai qualcosa con entusiasmo, organizzazione e responsabilità, questa cosa potrebbe iniziare a portarci anche il guadagno.

Solo una parola importante su Mercurio retrogrado e riguardo che molti astrologi “superficiali” insegnano erroneamente, che il Mercurio retrogrado è “cattivo” per la comunicazione e per il business. Potrete vedere che il periodo tra il 13 agosto – 5 settembre – creerà opportunità BRILLANTE per le imprese – perché indicherà la via di SUCCESSO attraverso tutte le connessioni esistenti con tutte le persone che conoscete già.

Vedete – la Vergine è il segno della fiducia e Mercurio retrogrado in Vergine aiuta a “sentire” l’affidabilità del “affare” e delle persone che vi arrivano con le diverse proposte, ma anche basandosi sul esperienza riguardo l’onestà e serietà che avevate con quelle persone già.

Questo vale per tutti e tutto ciò che faremo – Mercurio retrogrado assicurerà che il potere delle connessioni “passate” siano “energizzate”. Se succede che incontrate solo persone non affidabili, questo potrebbe indicare , secondo la legge di attrazione, che dovreste lavorare un po di più sulla vostra fiducia in se stessi e che dovrete fidarvi in serietà della vostra intenzione.

Parlando di finanze…. possiamo vedere manifestarsi una completa riorganizzazione della “casa delle finanze”, come risultato di quadrato cardinale tra Giove in Bilancia, Urano in Ariete, Plutone in Capricorno e Venere/Cerere in Cancro.

Il Sole in Vergine è veritiero.

VERITA’ è un aspetto importante del Sole in Vergine 2017.

Unico modo in cui le persone creano i cambiamenti è quando si rendono conto della VERITA’. Quando si rende conto della VERITÀ , essa diventa un invito al azione. E questo è valido in ogni campo della nostra vita – Mi rendo conto che amo o non amo una persona, che amo o non amo mio lavoro, amo o non amo la mia casa….. vedo la verità e devo fare qualcosa riguardo ad essa o soffoco la verità, continuando vivere nella bugia solo per non dover fare e cambiare nulla.

Ignorare la propria verità, spegne la forza ed entusiasmo vitale e di conseguenza stiamo spegnendo lentamente ma sicuramente la nostra vita, attirando solo “la morte”- morte delle relazioni, dei affari, dei piaceri, del ogni senso della vita.

Sole in Vergine ha lo scopo di farci capire che qualcosa deve cambiare nella vita.

Che cosa è essenziale per la tua esistenza? Sole in Vergine è ragionevole, onesto e veritiero – non è superficiale, né sprecato – quindi significa che di qualunque cosa tu te ne rendi conto, hai bisogno di guardarla onestamente.

L’unico aspetto “spiacevole”, a causa dell’unico quadrato del mese di Sole in Vergine a Saturno in Sagittario – che potrebbe portare una realizzazione di verità che “qualcuno che vuoi” – non puoi averlo – perché quella persona che ami – ama qualcun altro – o – non ti ama.

Ma anche questo è una verità utilissima che dovrai affrontare e dopo la Luna Piena in Pesci (il 6 settembre)- sarai costretto ad andare avanti con la tua vita. Sole in Vergine con un Luna piena in Pesci dice – Vai e trova il tuo piano B, trova alternative – quando aprite gli occhi alla verità che qualcuno o qualcosa che volete – non potete avere.

Ogni mese astrologico di questo anno zodiacale è stato forte – e – il mese del Sole in Vergine sarà forte anche- infatti – sarà insolitamente forte e si sentirà da subito. La sorpresa più grande è che le aree della nostra vita che sembravano “morte” e senza speranza ,ora torneranno in vita con entusiasmo.

Il sole di Vergine ci insegna che non dobbiamo mai disperare, perchè se si sveglia la vita in una parte, essa di conseguenza rivitalizza tutti gli altri aspetti vitali.

E Sole in Vergine parla di vita, di abbondanza e di maturità – ripristina la versione reale di noi stessi.

La faccia migliore del Sole in Vergine è che ti sta facendo distaccare e finire con tutte le cose che sono insignificanti, inutili e significano spreco di tempo e di energia nella vita – in modo da poter dare l’energia a qualcosa di significativo.

Il motivo per cui questo sarà più forte del normale è perché la Nuova Luna accompagnata con Eclissi in Leone (il 21 agosto 2017)- ha assicurato che non c’è più spazio per le energie “morte” o “negative”. Non sei nato per essere “triste” o “miserabile” – sei nato per essere un ESSERE VIVENTE COMPLETO che vive a 360° gradi!

Il 25 agosto alle 14:09, Saturno, ritorna ad andare diretto a 21 ° di Sagittario.

La vita inizia muoversi in stille “AVANTI TUTTA” – per tutti!

Il grande MURATORE E COSTRUTTORE collabora con la VERGINE in costruzione della NUOVA CASA.

E questa casa deve essere concepita in un modo completamente nuovo. A differenza del ideale delle vecchie case che dovevano avere le fondamenta profonde dentro la terra e dovevano essere rigide e robuste, la nuova casa deve essere mobile, stabile ma elastica, per potersi adattare facilmente ai flussi energetici che scorrono velocemente e potersi spostare attraverso i nuove linee dello spazio tempo.
Dobbiamo imparare dal fiore di loto da mille petali.
La vita cambia, e Sole in Vergine lo sa.

Intelligenza della Vergine, informata “dal Messaggero dei Dei”, si esprime attraverso una concreta capacità di adattarsi velocemente ai cambiamenti.

Basta solo FARE quello che si SENTE GIUSTO, durante questo mese, e in quel modo con serenità arriveremo fino al NUOVO GIORNO- GIORNO DEL RACCOLTO e continuare con la nostra NUOVA VITA.

Per analizare vostro persorso personale potete contattarmi al [email protected]
Tanja

P.S.

Una simpatica “coincidenza” riguardo la foto allegata al articolo

Appena fiito a scrivere cercavo una foto che potrei allegare. Scrivendo solo la parola chiave- vergine- la prima foto che mi si è mostrata era questa che vedete.
Mi sembrava molto interessante ed ecco che cosa ho trovato

VirgoShaka di Virgo

 

“Sono in missione per conto del Buddha.”

« Messaggero fra la terra ed il cielo sarò ,durante il corso della mia vita. »

(Shaka di Virgo riguardo a se stesso.)


Breve E Superflua Nota Biografica:

L’Uomo Più Vicino A Dio è, tecnicamente parlando, un Bodhisattva: ovvero, secondo la più diffusa delle tradizioni buddhiste un essere che ha già raggiunto l’Illuminazione ma sceglie di continuare ad incarnarsi per liberare dal ciclo delle continue rinascite i comuni mortali.
VirgoShaka di Virgo (乙女座のシャカ Barugo no Shaka?) nella traduzione del manga[2] è un personaggio della serie di anime e manga I Cavalieri dello zodiaco. È il Cavaliere d’oro appartenente alla costellazione della Vergine ed appare (oltre che nel manga classico e nelle produzioni animate da esso tratte, tra cui due film d’animazione) anche nel prequel/sequel Next Dimension e nel prequel I Cavalieri dello zodiaco – Episode G di Megumu Okada.
Caratteristica peculiare del personaggio è quella di possedere poteri legati alla tradizione buddista, elemento che nell’edizione italiana della serie televisiva del 1987 è stato oggetto di censura, poiché all’epoca era particolarmente diffusa l’eliminazione di riferimenti a culture extra-europee.
https://it.wikipedia.org/wiki/Virgo_(personaggio)

 

Continua da

1° Parte

2° Parte

 

Circa un mese fa scrollando la home di facebok ho visto post di una persona. Non mi ricordo le parole precise, ma il senso delle parole mi ritornava in mente quasi ogni giorno.

Quella persona ha scritto – Meno male che ci dicevano che questo è un anno 10, che è anno del 1, che è anno più fortunato di tutti.

Da ogni parola si sentiva forte frustrazione e la rabbia.

E’ ovvio che quella persona era una di quelle che creano aspettative per la propria vita basandosi su quello che dicono gli altri. Lei ha creduto in quello che cosa le hanno detto. Ha messo sul trono qualcuno, aggrappandosi in modo assoluto, aspettando di essere portata in paese delle meraviglie.
Se quel qualcuno non l’ha portata la dove lei desiderava, è scattata la rabbia nei confronti del suo leader.

Ma se quel leader le diceva, guarda, se vuoi arrivare la dove desideri, TU DEVI FARE una certa cosa, o DEVI ABBANDONARE tuo lavoro o tua casa o tua famiglia, quella stessa persona si ribellerebbe ed invocherebbe la legge del libero arbitrio – libertà di scelta, dicendo- TU NON HAI DIRITTO DI ORDINARMI CHE COSA IO DEVO FARE!!

TU SEI LEADER CHE HO SCELTO E TU DEVI FARE CHE I MIEI DESIDERI SI AVVERANO!!!

In questo esempio si vede chiaramente il rapporto di quella persona con il potere.

Nostro rapporto con il potere definisce tutte le nostre relazioni sociali.

Tutti vogliono avere il potere nelle proprie mani, ma pochi sono pronti ad accettare la responsabilità che va con il potere. Per questa ragione, quando non siamo pronti ad assumerci la responsabilità, noi diamo il nostro potere nelle mani di qualcun altro. Quando non vogliamo assumerci la responsabilità NOI RINUNCIAMO DAL NOSTRO POTERE , usando il nostro libero arbitrio, e accettiamo di diventare seguaci e obbedienti sudditi della persona a quale abbiamo dato il nostro potere.

Questo riguarda qualsiasi campo della nostra vita.

Fino al momento in cui i figli non smettono di lamentarsi di loro genitori, accusandoli per le condizioni della propria vita, loro non sono adulti. Loro hanno dato il proprio potere nelle mani dei genitori, non volendo prendersi la responsabilità per la propria vita.

Persona adulta non si lamenta, se non le piace quello che cosa le impongono i genitori, gli ringrazia per tutto che cosa hanno fatto fino a quel momento e se ne va a vivere la vita secondo le proprie visioni, accettando tutte le conseguenze della propria libertà e del proprio potere.

Se per qualsiasi ragione, rinuncia dal suo potere e dalla libertà, allora non ha diritto a lamentarsi. Deve obbedire.

Questa è principale differenza tra schiavitù e libertà.

Questa è principale differenza tra una mentalità dello schiavo e della persona libera.

Schiavo ha paura.

Persona libera va oltre la paura.

Ogni quel volta quando senti la voglia di ribellarti, di lamentarti, sei uno schiavo.

Ogni quel volta quando senti di doverti difendere, sei uno schiavo.

La persona libera prova a spiegare i suoi punti di vista, prova a esporre le sue idee e se non trova la possibilità di crescita personale in quella situazione o in quel gruppo, ringrazia e con calma e serenità se ne va vivere secondo i propri principi.

Ogni quella scusa, che troviamo per giustificare la scelta di essere schiavi, è proprio questo, è solo la scusa per non prenderci la responsabilità che con se porta il potere e la libertà.

Stessa questa regola è valida anche in rapporti di copia, in relazioni interpersonali sul nostro posto di lavoro, nella nostra visione politica, nella nostra visione di economia, nel nostro rapporto con il “Dio”.

Sei libero o sei schiavo?

Chi ha deciso della tua libertà o della tua schiavitù?

C’è una speciale e mascherata forma di schiavitù che si nasconde dietro il loro di sentirsi essere leader degli altri. E la schiavitù del sentirsi invitati a salvare gli altri, di guidarli perchè, loro non sono capaci di prendersi cura di se. Ma la verità è che quel tipo di leader, che sembra forte, potente e libero, ha bisogno di suoi seguaci. Quel tipo di leader ha bisogno di questi deboli e dipendenti. Senza i deboli lui diventa nulla.

Quel tipo di leader messianici (in casa famigliare, nei rapporti di coppia, nei rapporti grnitori/figli, sul lavoro, nella politica, nel economia e nella spiritualità) sono schiavi dei loro schiavi, perchè non possono (non devono) insegnare i propri seguaci come essere liberi anche se conoscono il segreto della vera libertà.

Ogni quella situazione in quale non ti esprimi in modo autentico è situazione che ti indica la tua schiavitù.

Ogni quel volta quando sei arrabbiato con le “masse stupide, ignoranti, pecorre….” e ti lamenti che la società va così male per colpa di loro, stai manifestando la tua schiavitù, perchè hai dato il tuo potere nelle mani della massa, respingendo ogni responsabilità da te stesso.
E così via, e così via…….

Ogni quel volta quando – ti lamenti, o sei deluso con gli altri, o sei arrabbiato con loro, o hai paura di loro,- stai manifestando la propria schiavitù.

Punto.

Persona libera non fa nessuna di queste cose.
Persona libera semplicemente fa e vive secondo le sue convinzioni, non provando a convincere, o costringere altri di vivere secondo le sue aspettative.

Persona libera si unisce con altre persone no perchè sente che non riesce a fare qualcosa da sola, ma perchè insieme con altre persone può crescere di più, e attraverso la propria crescita può dare di più.

In stesso modo se sente che in un ambiente o situazione la sua crescita è bloccata in qualsiasi modo, se ne va tranquillamente.

Ecco, questo è senso di energie del anno 10, del anno di coraggio del 1 .

Durante questo anno avevamo, ed abbiamo ancora, un aiuto energetico per diventare liberi.

La libertà è anche scelta di non voler essere liberi.

Sei consapevole di che tipo di scelta hai fatto?
In che modo hai usato il tuo libero arbitrio? In questo stesso senso, con questo stesso scopo, si sono aggiunte energie del vortice del “drago ” lunare , il 9 maggio 2017, che ha messo la testa di Leone e la coda di Acquario , invitandoci a ritornare nel proprio potere individuale. Tutte le stelle, tutti i pianeti, tutto l’universo sta congiurando di ricordarci che potere è dentro di ognuno di noi.

Ognuno ha quel Drago in transito nella nostra carta natale.

In che campo della tua vita devi mettere la testa di leone?

Lo hai fatto?

Anno 10 è solo culmine di tutti gli inviti di questo tipo che abbiamo sentito attraverso tutti i portali, dal anno 2008, quando il Plutone è entrato in Capricorno.

Tutto questo tempo Plutone ci sta dicendo di usare nella vita pratica il nostro potere.

Ci sta invitando di diventare adulti, prendendoci la nostra responsabilità nelle mani e smettere di accusare “i genitori”.

Ognuno di noi ha quel Plutone in transito, in una delle case di nostra carta natale.

In che campo della tua vita devi usare il tuo potere?

Lo hai fatto?

Dal 2011 Urano dal Ariete ci invita di rivoluzionare se stessi, di usare le conoscenze rivoluzionarie, di diventare rivoluzionari della nostra mente, di diventare consapevoli che siamo parte di qualcosa più grande e di comportarci in quel modo. Ognuno ha quel Urano in propria carta natale.

In che campo della tua vita dovevi cambiare la tua personalità?
Lo hai fatto?

Dal 2015, Saturno, ci sta invitando dal Sagittario di guardare con i propri occhi, di pensare con la propria testa, di creare le proprie verità e di essere responsabili, sinceri ed autentici nelle nostre comunicazioni.

Ognuno di noi ha quel Saturno in transito nella propria carta natale.

In che campo della tua vita dovevi pensare con la propria testa ed esprimere la tua verità?
Lo hai fatto?

Anche se non conosci astrologia, sono certa che hai sentito quella spinta di lamentarti, di ribellarti, di dire la tua, di fare secondo il tuo sentire.

Lo hai fatto?
Se non lo hai fatto, perchè ti sei fermato?

Chi o che cosa ti impedisce a fare queste cose?

Chi dovrebbe farle al posto tuo?

Chi o che cosa dovrebbe cambiare la tua vita?

Le informazioni, i fatti, potrebbero dirti gli altri, ma TU devi usare queste informazioni e questi fatti nella tua vita.

In tutti questi anni, dal 2012, io ho scritto di tutti potenziali e possibilità energetiche, ma tutto questo rimangono solo possibilità se ognuno di noi da solo, nella propria vita di ogni giorno, non le rende manifeste.

Ed eccoci qui.
E’ il giorno di potentissima seconda Luna Nuova in Leone.

Rarramente sucede che 2 lune nuove sucedono in stesso segno. Già questo fatto indica quanto è importante integrazione del carattere leonesco dentro di noi.

Chi altro, potrebbe meglio presentare  un archetipo di potere del Leone?

Luna nuova  significa sempre inizio di un nuovo ciclo che dura fino alla prossima luna nuova.

Ma che cosa potrebbe significare avere una luna nuova a 0°44 ‘ di Leone (il 23 luglio) e adesso ancora volta in leone ma a 28°52’.

Come se volevano dirci io sono inizio e fine del potere. La luna nuova del 23 luglio era in 10 casa che indica che fino a questa seconda luna nuova, avevamo opportunita per iniziare  ad usare il nostro potere in modo autonomo e responsabile, perchè in decima casa noi stiamo dimostrando che siamo adulti e che ci prendiamo la responsabilità per la nostra vita.

Tutti noi avevamo questo transito in qualche casa della nostra carta natale.

Hai usufruito di questa opportunità?

Se lo hai fatto, se hai preso il tuo potere, che cosa vuole dirci questa seconda luna nuova di nuovo in leone?

Se sarebbe una Luna nuova normale si potrebbe dire che significa un ulteriore salto di qualità che aumenta il tuo potere – un punto sulla “i” del tuo potere, perchè Luna e Sole si congiungono, come un corpo unico , al unione tra Regolo ed Stella Transnettuniana Iside.

Regolo- il cuore del Leone, Il Re dei Re, La stella Reale assoluta, insieme con la Iside (archetipo di Sirio) è potere inimaginabile.
Si, sarebbe così, se questa Luna Nuova non è anche l’eclissi del Sole ( sole è il Figlio di Iside- Horus, concepito con Osiride, Orione,  in modo “immacolato”, Sole è presentazione di Cristo – alfa ed omega) .

Nel momento della eclissi, durante quel potente incontro in 4 ad altissimo livello, Luna (mente subconscia), sta spegnendo completamente la luce di quel Sole della nostra mente logica.  In momento dell’eclissi nessuna luce esterna non può illuminati la strada. C’è un buio totale e per muoverti devi usare tutti gli altri tuoi sensi. Devi completamente abbandonarti al tuo sentire interiore.  E la, nella totale oscurità senti la voce del Re e Regina dei cieli. Il volto che hai datto alla visione del potere di un predatore leonesco sta cambiando. La forza e agillità fisica di leone cacciatore porta il volto della donna. Il corpo di leone è governato dalla testa della Vergine. Il potere del predatore si trasforma, il potere del animale che segue istinto di sopravvivenza e del legge di più forte, si sta trasformando in potere di amore incondizionato di una madre che fa di tutto per insegnare i suoi figli ad essere liberi e potenti.

Lei è madre di tutti gli esseri e non può permettere che per il potere crescente di un suo figlio toglie il potere ad un altro suo figlio. Tutti i suoi figli devono essere potenti. Non desidera che loro esercitano il potere uno sul altro.

Ma a che cosa ci serve potere se non a dominare un altro?
Che senso ha il potere?

Come posso esercitare quel potere in quel caso?

Che cos’è il potere?

Che cos’è il potere?

Che cos’è il potere? – ci chiede questa Esclissi, durante seconda Luna nuova in Leone?

L’obra di questa Eclissi sta attraversando il paese più potente sulla Terra, e con tutti i suoi messsaggi (QUI e QUI ) ci sta dicendo – ABBANDONARE QUESTO TIPO DI POTERE! NELLA NUOVA TERRA SI ESERCITA UN ALTRO TIPO DI POTERE!

Credi che la caduta di un impero cambierebbe la tua vita?

Credi che quel impero è causa della sofferenza del umanità?

Credi davvero che il governo del tuo paese è la causa della sofferenza del tuo popolo?
Credi davvero, che abbatendo quel governo è scegliendo un altro la vita potrebbe migliorare?

Questo tipo di lotta per e contro il poterestiamo ripettendo da 13 000 anni.

E’ cambiato qualcosa , a parte dei volti e dei nomi delle persone a cui stavamo delegando il nostro potere?

La posizione di eclissi in 6° casa (casa di Vergine governata dal Mercurio), ci sta suggerendo che quel tesoro del potere possiamo trovare e esercitare dentro il nostro corpo (corpo è tempio di dio) e che il senso del potere si trova nel servizio, non nel governare gli altri.

Il percorso del ombra di Eclissi del Sole, inizia in 33° stato dei USA, e finisce al 33° meridiano in un giorno che porta energie del numero 21/3.

Cristo è crocifisso quando aveva 33 anni e dopo 3 giorni è risuscitato.

E ci sono giusto 33 giorni da questa eclissi fino al grande segno di “Ritorno di Cristo” ed inizio del 7° giorno (7 che si ripette in continuo durante questa eclissi)

E domani 22 agosto 2017 (22/4) Sole entra in Vergine, continuando a consultarsi con il Regolo, Iside e Mercurio Retrogrado.
Abbiamo 33 giorni a disposizione a riflettere ed analizzare la nostra visione di come potrebbe essere essercitato il nostro legittimo potere di servire.

Abbiamo 33 giorni a disposizione di organizare la struttura del nostro servizio concretto. Passeremo 33 giorni crocifissi tra infinite possibilità che diventerano la realtà solo dopo la nostra decisione ed azione.

E dopo 33 giorni inizia la raccolta auttunale.

Il grande tesoro dal tempio di Re Salomone sta aspettando di essere raccolto.

 

Eh si, abbiamo bellissime possibilità, ma siamo noi che dobbiamo trasformarle in realtà.

E se pensi che sei troppo piccolo per poter fare qualcosa, ricordati, che a creazione di questa carta natale della coscienza colletiva è anche tuo merito.

Tutti noi abbiamo quel percoso Verginale dentro la nostra carta natale.

In che campo della mia vita devi esercitare il tuo potere di servizio alla società?

Lo farai?

Per analizare vostro persorso personale potete contattarmi al [email protected]

Tanja

 

 

 

 

 

CONTINUA DA 1 PARTE

Credo che non esiste un essere umano che non sente che qualcosa di grande inizia con questa Grande Eclissi Americana del 21 agosto 2017.

Lo sentono , e forse non possono spiegarsi il loro sentire, anche quelli che non si interessano assolutamente di eventi celesti di questo tipo. Nella vita quotidiana , a prima vista non succede nulla di diverso, ma sentiamo il cuore che batte più forte, sentiamo farfalle nello stomaco come se siamo innamorati e non riusciamo a identificare di chi. Sentiamo che qualcosa grande succederà….. ma che cosa?

E come da quando  siamo diventati consapevoli di nostra esistenza, dai arbori di risveglio di prima scintilla di consapevolezza, stiamo provando a spiegarci il mondo ed eventi intorno a noi. Questo ci fa sentire al sicuro. Trovare un ordine nel caos, ci fa sentirsi meno “piccoli” e protetti.

Trovare ordine nel caos è un imperativo per trovare il senso di nostra esistenza.

Prevedere il significato di eventi che stano succedendo e del nostro ruolo in questi eventi …..questo era il motivo vero per quale abbiamo iniziato a cercare i segni, seguirli e interpretarli.

Tutta la scienza antica e nuova hanno questo scopo.

Comprendere il mondo e il nostro posto in esso.

Libertà….libertà dalla paura è il senso.

Unica cosa che ci separa dal sentirsi liberi è la paura.

Stessa cosa succede con questa eclissi.

Io non ho paura. Sento eccitazione gioiosa. So che siamo nel torrente di una fiume che ci porta verso oceano in quale non ci sentiremo mai più piccoli, abbandonati, soli e vittime.

Ma in stesso modo sento e vedo sentire di altre persone, e sono consapevole che tutto dipende dalla interpretazioni dei segni che vediamo. In questa serie di articoli sto descrivendo quello che cosa ho visto io e sto dando le mie interpretazioni di questi segni.

Con questo non desidero dire che interpretazioni degli altri sono sbagliate. Tutti noi guardiamo e vediamo attraverso le lenti diverse e da diversi angoli. Tutto è vero. Tutto è verità. Viviamo in multiverso di infinite possibilità e quando scegliamo da quel cestino una verità per noi, essa diventa fondamenta su quale stiamo costruendo la nostra realtà.

Con questa Luna Nuova, durante quale il Saturno è stazionario ed unito con il centro galattico, stiamo cristalizando la nostra realtà personale, ma quale lei sia.

Stessa cosa sto facendo anch’io.

Ci sono tantissime reazioni diverse a questa immagine, presentata come qualcosa di eccezionale, perchè 2 eclissi solari in distanza di 7 anni (di nuovo numero 7 😀 ) stano formando la lettera X attraverso lo stato americano.

Che significato ha per voi la lettera X?

X può essere segno che qualcosa è cancellato, o che non è valido più.
In matematica X presenta qualcosa di sconosciuto.
Nei film e nelle storie con la X sulla mapa i pirati segnano dove hanno seppelito i loro tesori- significa cerca qui.

Avete fatto il caso a quella piccola immagine di America, divisa ,con un raggio giallo, in rosso/blu che indica il posto di unione tra 2 eclissi?

Mi  somiglia a Amfora nel Mare Caraibico (Il nome venne dato dagli spagnoli, che si ispirarono al termine “karipo”-uomo).

E’ un amfora che contiene olio antico di unione maschile/ femminile con un unico cuore, che si trova del mare umano. E se osservate bene la silueta del America, sembra che quella pillola di unione sta per essere inghiotita da un uomo che ha notato quel amfora, perchè il punto di unione tra 2 linee è proprio al posto del occhio di quel grande Essere.

Unione- dentro di un uomo sono tutti altri uomini- questo ho visto io.

Occhio che cerca il tesoro nello sconosciuto e trovandolo diventa più grande -questo è mio significato del X attraverso America. Forse vi ricordate che il primo nome per America era TERRA NUOVA.

Provate ad tenere questa immagine in memoria, perchè presenta un pezzo di puzzle che dovremo incorporare in immagine più grande.

Adesso guardate questa foto. Altre 2 eclissi in distanza di 7 anni hanno formato X attraverso l’America, e lo hanno fatto molto vicino al posto dove si trova adesso.

Quando ho visto questa immaggine, ho iniziato a ridere e saltare di gioia. Il senso, l’immagine più grande, l’ordine nel caos, tutto si è unito. Questo punto si trova in zona dei stati di NEW YORK , DELAWARE  e  WASHINGTON DC .

State connetendo i puntini?
Che cosa è successo nella storia di umanità in quel periodo di 7 anni?

Con 4 BOLE PAPALI, tutti noi siamo procalmati dispersi nel mare, e con questo atto sono messe basi di intero sistema economico/politico valido ancora oggi.
New York e Delaware nei giorni nostri sono i centri del potere economico mondiale, ma nel 1301/1308 Papa ed Europa non sognavano neanche che quel continente esiste 😀 . Dovevano passare 200 anni che 2 Italiani iniziano a cercare qualche terra che esisteva solo nei loro sogni. Ma già nel 1301/1308

Riuscite a seguirmi?

Esiste stretta connessione tra i cicli 2017/2024 e 1301/1308.

Esiste stetta connessione tra Nuova Terra ed Italia.

Quello che cosa è iniziato 1301 (5- Arcano di PAPA) ,  716 (14/5) anni fa, sta finendo il suo ciclo in prossimi 7 anni.
Data di eclissi è 21/8/2017=21/3 (Arcani dei Tarocchi MONDO/IMPERATRICE) nel anno 10/1 (RUOTA DELLA FORTUNA/MAGO).

Tutto questo è così compatibile e sincronico con Eclissi Solare Totale – 1/9/2016 – Portale di fuoco della verità e dell’abbondanza globale – Manifestazioni nella realtà esteriore , di 1 anno fa.

E quanto riguarda la X Americana del ciclo che stiamo attraversando….scriverò ancora un po più tardi.

In articolo precedente abbiamo visto che come un faro oscuro , l’ombra del eclissi inizia entrando in Oregon (URAGANO) e il Salom (shalom, pace, Geru-salemme). Continuando il suo viaggio , incontra Unity Creek (torrente di unione) che si trova accanto al ELDORADO.

Ma non potevo a non vedere ovvio. Linea Salem-Portland-Olympia -Victoria e triangolo che fa con Eldorado Unity Creek.

Questo punto è ancora un punto X, ma questa volta con la eclissi del 1918 e sefatte le ricerche ancora più aprofondite questo x diventa una stella perchè anche l’eclissi del 1945 sta tocando Unity/Eldorado.

Al improvviso, Immagine della X Americana sta diventando un Enorme lettera A che nasce dalla Stella Alfa, Stella di unità e di pace), perchè l’ombra del eclissi del 1918 ha un punto in comune anche con la eclissi del 2024. E se ritornate alle eclissi dal 1301 e 1308 vedrete che sta incontrando anche quelle linee.
Punto d’incontro tra le eclissi 1918 e quella del 2024 si trova vicino al Dalas (vi ricordate di John Kennedy ?)

Ci sono ancora tantissime cose da vedere e dire, ma devo sofermarmi solo sui punti davvero più interessanti. Riguardo la eclissi del 2024 che ovviamente fa parte di questo ciclo energetico nominerò solo pochissimi fatti.

Eclissi del 2024 tocca la terra ferma in zona  del sito preispanico chiamato Las Labradas (recentemente nominato Monumento Archeologico del Messico e tiene il festival annuale di Equinzio in marzo). 

Questa stessa eclissi sta lasciando la terra ferma in Terranova e Labrador in Canada.

L’eclissi del 2024 inizia e finisce con il Labrador.

Interessante, vero?

Labrador, è una razza canina originaria della penisola di Labrador . Il Labrador è un diretto discendente del cane di St. John (San Giovanni?).

Chi è arrivato dopo il San Giovanni? – Chi ha detto – Io sono Alfa ed Omega. Io sono inizio e la fine. ????
Alfa (alfa (Α o α)) e Omega (omega (Ω o ω)), sono la prima e l’ultima lettera dell’alfabeto greco, e un titolo di Cristo o di Dio nell’Apocalisse di Giovanni. Questa coppia di lettere è usata come simbolo cristiano,[1] ed è spesso combinata con la CroceChi-rho, o altri simboli cristiani.

Eccolo il nostro X di quale tutti discutono tanto in questi giorni.

Ma c’è ancora.

Il punto in mezzo di nostra eclissi del 21 agosto 2017 e quella del 8 aprile 2024, il punto dove eclissi sara più lunga si trova in un piccolo paesino con il nome Makanda.

Ai inizi di XX secolo lo chiamavano “Stella d’Egitto”.

Quale era stella d’Egitto?

Sirio (AFI/ˈsirjo/[7][8]α CMa / α Canis Majoris / Alfa Canis Majoris, conosciuta anche come Stella del Cane o Stella Canicola; del Cane Maggiore; è la stella più brillante del cielo notturno

Sirio, durante la plurimillenaria antica civiltà egiziana, era la rappresentazione della dea Iside, moglie di Osiride, a sua volta rappresentato dalla seconda forse più bella costellazione del cielo, la costellazione di Orione, che la precede di circa una ora, quasi ad aprirle la strada, come farebbe qualsiasi uomo che si rispetti con la propria amata. Così Sirio, o Iside, segue Orione, o Osiride, nel cielo per l’eternità, a testimonianza del loro Amore cosmico e dell’Amore universale, oltre che di forse profonde verità, spirituali e scientifiche che ancora oggi ci sfuggono. La famosa Stella di Natale, che noi mettiamo su tutti i presepi, non è altro che Sirio, o Iside, la più lucente e bella stella che da millenni, nei giorni di Natale, illumina la capanna del nuovo anno che nasce e la capanna della divinità che nasce e che rinasce con noi e dentro di noi.

Esiste una stretta conessione  stella Sirio/Iside/Cristo , e durante questa eclissi del 21 agosto. Simbolicamente si trovano in 4 sul punto di eclissi – Sole, Luna, stella trasnettuniana ipotetica Iside, e Regolo.

Vi ricordate, che  cosa ho detto parlando di Unity Creek?

 

Si tratta di una unione completa degli esseri umani su questo pianeta. Si tratta di unione di tutte le loro credenze diverse- dalle Inca ed Asteca  fino alla radice del Vecchio Egitto. Anche quelli più imparziali non possono negare che  su queste tradizioni antiche si basa tutta la nostra cultura. Certamente esistono anche antiche tradizioni del continente asiatico, ma come non le conosco in dettaglio, non ero in grado a vedere i loro segni. Perchè è così che funziona- puoi vedere solo quello che sai che esiste 😀 .

 

Ma una cosa è certa e chiara.

Viviamo in tempi straordinari.

Le eclissi solari si verificano in modelli complessi e imprevedibili. 

In media, tuttavia, ogni punto dato sulla superficie terrestre vedrà una eclissi totale del Sole una volta ogni 360 anni o giù di lì. 

Quindi vedere due eclissi totali del Sole nello stesso punto in soli 7 anni sarebbe abbastanza notevole – e vedere quattro eclissi totali su una piccola regione della Terra in soli 35 anni sarebbe davvero incredibile.

Tuttavia, questo è esattamente quello che succederà nel mezzo degli Stati Uniti nei prossimi 50 anni – quattro eclissi totali del Sole attraverseranno una regione a soli 600 miglia di distanza, entro 35 anni. 

Due luoghi negli Stati Uniti vedranno ognuno due eclissi totali del Sole separate da soli 7 anni. 

E come se non fosse sufficiente, solo 20 anni dopo, accade di nuovo in Messico, appena oltre il confine con il Texas!

Diventa ancora più interessante se sapiamo che in Illinois dentro il quale si trova Stella d’Egitto è chiamato anche Piccolo Egitto.

In stato Giorgia esiste Il sito archeologico – Piccolo Egitto

E d’altra parte d’America, Vicino a Las Vegas, posto che non è stato tocato da questa eclissi, ma sara nel anno 2023 , in Grand Canyon Scoperte e poi occultate le trace di presenza degli antichi Egiziani .

Lasciatemi un po di libertà di chiedermi, se è un caso che organizazione terroristica porta nome del ISIS (Iside)?

Io non credo nel caso.
Nella mia realtà, tutto mi parla, tutto porta un messaggio.
Antico ordine della società, stabilito dalle antiche civilizzazioni, e non abandonate mai,  sta cambiando radicamente. Dualità padroni/schiavi, ricchi poveri e altre, stano sparendo definitivamente.

Il mondo cambia perchè noi siamo cambiati.
I segni sono tantissimi.
Io vi ho nominato solo una piccolissima parte di quelli che ho visto.

Momento di eclissi è un momento di più totale oscurità. Sapiamo che più oscurità è profonda, più facilmente possiamo vedere le stelle.

Questa volta non cercate le stelle fuori di voi.

Cercatele dentro di voi in silenziosa meditazione.
Vecchio essere umano pregava e esprimeva desideri e intenzioni durante le meditazioni.
Tutti i desideri ed intenzioni arrivano dal ego.

Essere umano nuovo non chiede più di esserli dato qualcosa. Nuovo essere umano durante le meditazioni cerca la luce guida per il modo in cui può essere al servizio alla creazione.

Seguire la propria stella, per poter seguire il scopo di propria esistenza è la meditazione dei nuovi leader e servitori del mondo.

Questo è il potere del 1.

Questo è la verità su quale sto basando la mia realtà.

Quale verità è vostra?

Tanja

LEGGI ANCHE Crollo di un Impero (USA) – 2010-2025: Il nostro mondo in transizione

 

 

 

 

 

 

Danzava davanti a lui, togliendo uno dopo l’altro i suoi 7 veli, portandolo lentamente a dimenticare chi è, e fare tutto quello che lei voleva.

Lui sapeva che effetto gli farà, ma non voleva pensare, desiderava sparire in unione con lei.

Desiderava disintegrarsi e nel nulla sentire tutto.

Con ogni suo velo cadeva una convinzione, una credenza, un desiderio, lentamente , in quella danza cadeva ogni muro che gli faceva sentirsi al sicuro.

Esisteva solo quel fuoco, che svegliava i suoi 3 dragi dormienti. I dragi nei suoi fianchi, nel suo cuore e  nella testa univano le loro fiame, bruciando ogni cosa morta in lui, facendo esplodere la vita. Quel fuoco ha preso il potere su di lui. Stava sparendo in quel incendio, ma non sentiva dolore ne paura, sparendo diventava sempre più grande. Le fiamme lo facevano diventare il Re dei suoi 7 regni. 

La fame del corpo diventava fame del anima.

In ogni suo regno con  7 spade della conoscenza diventava il Salomone , costruttore del Tempio di Gerusalemme in quale nascondeva la sua arca di aleanza e tutti i suoi tesori.

In quel tempio, Approdo del Re,  lui ha messo il suo Trono fatto di 49 spade.

Approdo del Re è la capitale dei Sette Regni, la maggiore città del continente, nella quale si trova la roccaforte della Fortezza Rossa. Nella sala del trono all’interno della fortezza si trova il Trono di Spade, dove siede il re. Il trono è formato da una moltitudine di spade provenienti dagli eserciti sconfitti dalla Casa Targaryen durante la Conquista, forgiate per creare un podio sul quale non ci si può sedere comodi, in quanto un re non si può permettere distrazioni o debolezze nell’amministrare un regno.

Si narra che il Trono sia in grado di ferire e persino uccidere chi non è degno di governare.

Lui poteva conquistare e condividere quel trono solo con la Madre di suoi 3 draghi.

E lei danzava davanti a lui portata dalle fiamme dei suoi figli.

Danzava e ricordava che per farli nascere doveva bruciare nelle fiamme di un amore grande.

E’ morta insieme con suo amore selvaggo, per rinascere come madre dei dragi.

Per conquistarla, per unirsi con lei, per averla come compagna, un uomo doveva conquistare e amare i suoi figli.

Non doveva avere paura di loro.

Non importa quanto sembrino terrificanti per gli altri, non sono bestie, sono i miei figli“ – diceva lei.

 

Lei Regina del sud – la sua regina di Saba- è arrivata a sfidalo, a metterlo alla prova.

 

E’ degno di condividere con lei il trono di 49 spade?

L’inverno è arrivato!

 

L’etimologia della parola inverno deriva dalla radice sanscrita him- = freddo, che ritroviamo nel latinohiems = inverno, freddo, gelo… o anche nel latino him-ernum (sottinteso tempus) poi divenuto hibernum ( da cui ibernazione = congelamento).

L’ibernazione è una condizione biologica in cui le funzioni vitali sono ridotte al minimo, il battito cardiaco e la respirazione rallentano, il metabolismo si riduce e la temperatura corporea si abbassa. Può essere intesa come letargo negli animali o anche come ipotermia preventiva in medicina (anche se non si raggiungono mai temperature inferiori a pochi gradi sopra lo zero). È spesso utilizzato come metodo di animazione sospesa per gli esseri umani nella fantascienza. Gli animali vanno in letargo sotto il terreno e dormono fino a quando non torna la primavera.

Gli Estranei, anche detti ombre bianche, sono una specie di creature umanoidi che vive nell’estremo Nord del Continente Occidentale, nei territori oltre la Barriera. All’inizio de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, sembra che nessuno abbia visto un Estraneo da almeno ottomila anni.

I testi antichi sostengono che gli Estranei abbiano pochi punti deboli. Uno di questi è l’ossidiana, detta anche “vetro di drago” o “fuoco congelato” (Cristallo di Drago).

E ci sono ancora tantissime sincronicità con il momento presente in questa serie più popolare di tutti i tempi.
E’ iniziata nel 2011, nel anno di grande risveglio collettivo, e in coincidenza con Grande Eclissi solare 2017, sta finendo 7° stagione.

Ma per finire questa storia metaforica dobbiamo aspettare fine del anno 2019/inizio 2020 – dobbiamo aspettare la grande congiunzione in capricorno. Quelli che non l’hanno seguita possono vederla in streaming QUI.

Ma perchè parlo di Trono di spade?

Su quali elementi si sta basando la mia interpretazione?

Inizio dalla fine.

Inizio dal CRISTallo di drago che ha potere di annullare “l’ibernazione” del “grande inverno”.

Ma prima dobbiamo chiarire il significato delle parole.

ECLISSI
L’etimologia della parola eclissi deriva dal latino eclipsis, in greco antico ἔκλειψις (ekleipsis), da ἐκλείπω = abbandonare.

Dall’antico greco, viene tradotto anche come: ‘Io ho smesso di esistere’ o ‘sono assente’.

Il piccolo sé (la nostra piccola personalità-sé / identità) è spazzata via, estinta. Siamo improvvisamente immersi in uno stato di abbandono dalle cose che ci fanno sentire sicuri. Le luci si spengono.

Ci scomponiamo come quello che credevamo di essere per darci opportunità a ricomporci come un nuovo essere, con una nuova identità. Intero questo processo di morte e rinascita si svolge sulla linea del corpo del DRAGO – il nome per asse che sta connettendo il Nodo Sud e il Nodo Nord della Luna.

Quando Sole e la Luna si oppongono o congiungono vicino a sul uno di questi nodi, si manifestano le eclissi.

Madre del drago è la Luna.

Ma lei da sola non può produrre nessun cambiamento. Ha bisogno del Sole. E Sole da solo non può produre nessun cambiamento se non rispetta ed inizia ad amare i draghi della Luna.

Quelli che non si allineano con i cambiamenti guidati dal drago, rimangono in vita, ma in uno stato di congelamento (ibernazione).

Per svegliarsi dal ibernazione si deve usare il fuoco e il Cristallo del Drago.

Adesso osservate bene la carta astrologica del momenti della eclissi solare totale del 21 agosto 2017 (21/3) alle 20:30

Cliccate sulla foto per vederla meglio.

Si vedono chiaramente 3 teste di drago di fuoco, che sono nati da stessa madre (triangolo- simbolo del femminile). Di quel triangolo di fuoco ho scritto QUI.  

Appena adesso inizia un gioco davvero interessante.

Osservate.

Questo aspetto devo disegnare io perchè il programa del pc non lo ha fatto. Se in centro di questo grafico astralogico immaginiamo il pianeta Terra, sapiamo che anche lei ha l’asse che sta connettendo il nodo sud con il nodo nord.
Nodo nord (Re del Nord) è segnato dalla Stella pollare e se prolunghiamo la linea verso il polo sud arriviamo giusto al Centro Galattico (la madre delle anime incarnate- Regina del Sud).

La loro unione crea

il corpo unificato del drago che sta conettendo il futuro di questo pianeta con l’idea creatrice. In questo momento , una delle teste del drago che punta proprio al punto d’eclissi e con Urano sta creando un CRISTAllo di DRAGO. “L’arma ” potentissima nel annullamento del’ibernazione. 😀

 

 

 

 

 

 

E per non allungare troppo la storia….

Nel momento di Grande eclissi , abbiamo formato i 2 di questi CRISTAlli e il terzo è quasi pronto (dobbiamo lavorarci ancora un po su) disegnando lo Scudo di Salomone o Stella di Davide, da cui il Cristo è 27° discendenza.

E così, solo per puro caso,  😀 😀 😀 , l’ombra di grande eclissi ,quando inizia il suo cammino attraverso, l’America (Nuova Terra) , lo fa entrando nello stato del Oregon (33° stato degli USA) vicino ad una citadina chiamata Salem.

Eh no, non è quel Salem in cui ha iniziato la “caccia alle streghe”, ma il suo valore asociativo è grande (madre che brucia – ombra del drago) . Salem ha un significato ancora più forte. Sapevate che Salem è il nome più antico di Gerusalemme???
Il nome di “Gerusalemme, la città santa” (Nee 11:1) è nella lingua della Bibbia ירוּשָׁלִָם (Yerushalàim). In Eb 7:2 si spiega che il  significato della seconda parte del nome è “pace”: “Egli [“Melchisedec, re di Salem”, v. 1] è anzitutto, traducendo il suo nome, Re di giustizia; e poi anche re di Salem è [Σαλήμ (Salèm)] vale a dire Re di pace [εἰρήνη (eirène)]”. Il nome Σαλήμ (Salèm) è di origine ebraica; essendo fatto corrispondere al greco εἰρήνη (eirène), “pace”, esso fa riferimento all’ebraico shalòm (שלום), “pace”; corrisponde all’arabo salàm (سلام). La finale del nome ebraico pare una desinenza duale (-àim), il che ci porterebbe a darle il significato di “duplice pace”.

Nel Salem,sotto il numero 33, si stano incontrando la Regina del Sud è Il Re del Nord.
Se vi va a giocare, anche questa mapa sembra molto interessante 😀 . Datevi a un libero sfogo di fantasia ed intuizione. Con i 6 pianeti retrogradi al momento, questo è unica vera fonte di informazioni.

Quasi in contemporanea, io ho pubblicato questo articolo ed è stata pubblicata foto di nuovo crop circle apparso oggi.

Sorridendo pensavo, vedendolo: E’ proprio cosi questo abbraccio in quatro (Luna/Sole /Regolo/Iside) in stille “tutti insieme appassionatamente”, sta creando un potente cannale di comunicazione. Ognuno, secondo le proprie capacità e conoscenze comprenderà informazioni al modo loro.

http://www.cropcircleconnector.com/2017/suttonhall/suttonhall2017a.html

CONTINUA QUI 2° PARTE

 

E’ il vento solare che tocca la superficie terrestre verso 
le 3:30 di notte, quando c’è la secrezione ormonale 
che influenza i nostri umori quotidiani.

C’è un nuovo vento oggi nell’aria e si sente come distacco da una politica mondiale centrata sul debito e sulle banche, da una commedia quotidiana che spesso è tragedia per i popoli. Il nuovo vento spira in cielo mentre in terra cresce il bisogno di verità e di libertà, la sensazione di un radicale e profondo mutamento che è imminente e senza precedenti nella storia.

Siamo convinti di essere in un mondo a risorse limitate e lontani dalla fonte prima di energia, il sole, quindi costretti a lavorare con il sudore della fronte per poter sopravvivere. Corriamo ogni giorno contro il tempo che fa crescere i debiti e ci conduce inesorabilmente verso la morte.

Solar_wind_scritte

 

Eppure confini e limiti non esistono in natura.
Il vento solare unisce il sole alla terra e un’immane energia “oscura” pullula da ciò che, ai nostri occhi, appare “vuoto”. E il “vuoto” permea tutto, lo spazio in alto, atomi e cellule degli organismi in basso, una Natura splendida che ci affascina con la Sua bellezza e si rigenera senza combustibili.

Manca l’energia? No, l’intelligenza disposta a riconoscerla.

Per millenni il “vuoto” è stato chiamato etere, “cancellato“ nel 1897 da un esperimento che negò la sua esistenza e relegò al silenzio stampa le interpretazioni, diverse da quelle ufficiali. Nel 20° secolo sono salite sulla ribalta accademica due teorie – relatività e fisica quantica – entrambe celebri ma… incompatibili tra loro. Eppure era semplice conciliarle: bastava superare il “limite” della velocità, quello della luce nel vuoto. Molti ricercatori affrontarono i calcoli, superando il limite, e trovarono una soluzione semplice: il Back Clock, l’orologio che va indietro. Sono tuttora tacciati di eresia.

Eppure è l’abilità al progetto, tipica di tutti gli organismi, confermata dalla scoperta del codice genetico. Nel DNA sono scritte, infatti, le tappe probabili di un organismo sin dal suo concepimento, prima quindi della sua nascita.

L’inversione del tempo – il Back Clock – è il progetto genetico, evento normale per tutta la Natura vivente!

E per il “sistema mondiale”? Basato sulla crescita del debito legata a quella del tempo, il sistema crolla con il Back Clock.

Per conservare il sistema serviva il credo nei limiti!

Le chiese sostenevano i limiti dell’uomo e le accademie quelli dell’energia e/o della velocità. C’erano però esperimenti che li superavano. Uno fu compiuto da Maurice Allais, poi premio Nobel per l’economia nel 1988. Durante due eclissi solari (1954 e 1959) Allais osservò le rotazioni di un pendolo simile a quello di Foucault che, com’è noto, riflette le rotazioni della terra. A Parigi, il piano di oscillazione del pendolo fa un intero giro in 32 ore. Allais vide che, appena iniziata l’eclisse, il piano invertiva di scatto la sua rotazione che da oraria diventava antioraria e tornava poi oraria, solo alla fine dell’eclisse. Era una prova sperimentale del black clock.

L’eclisse solare – l’allineamento sulla stessa direzione di sole, luna e terra – inverte la rotazione della terra? Un fenomeno simile fu osservato poi anche dalla NASA in alcune eclissi successive, ma non in tutte. Lo stesso Allais interpretò il fenomeno con l’esistenza di un vento nello spazio.

E la causa era l’etere? Di sicuro era l’indizio che il “vuoto” non è omogeneo né isotropo (non uguale in tutte le direzioni) come presume il principio copernicano su cui si basa quasi tutta l’astronomia moderna. Era un rischio per il credo nella divisione tra terra e cielo ed era la prova che il “vuoto” ha comportamenti imprevedibili, turbati dai moti della luna.

reversed_earth_magnetosphere

Fig. 2 – L’inversione del campo magnetico solare è prevista per il 2025 e potrebbe coinvolgere quella del campo magnetico terrestre.

Il fascino esercitato dalle Scienze dello Spazio che osservano solo le luci, solo gli abbaglianti fotoni in cielo, è in contrasto con lo scarso interesse rivolto ai deboli biofotoni emessi da tutti i corpi viventi in terra. Oggi tutti parlano di energia, di materia e di tempo, ma in fondo nessuno sa cosa siano, né sa che i corpi umani sono fatti di tessuti organici, curati da un sistema immunitario complesso e intelligente.

E allora perché ci ammaliamo? Forse perché ignoriamo l’Intelligenza Organica del corpo e gli effetti sulla psiche della secrezione ormonale che avviene ogni notte quando proprio quando il vento solare tocca la superficie terrestre.

Cos’è la Vita? Non una “proprietà” misteriosa da proteggere con una medicina che ignora l’abilità del sistema immunitario ad autoeducarsi e cioè a creare gli anticorpi opportuni senza ricorrere sempre ai vaccini. A volte questi sono utili, ma discernere i diversi casi invece di imporre obblighi vaccinaliindiscriminati non dimostra intelligenza. Il dramma è una “conoscenza” che ignora cos’è la Vita e che succede nei nuclei atomici, contenenti il 99,99% della massa di ogni corpo. Non solo; ignora anche l’Intelligenza organica che si manifesta nell’orientamento degli spin nucleari come dimostra la Risonanza Magnetica Nucleare.

Spaziotempo materia sono i pilastri sempre più vacillanti di una “conoscenza” che ignora il legame tra il corpo, l’eros, e la psiche, in fondo ignora la crucialità delle emozioni umane. Si sa poco del sistema immunitario e del suo legame con la psiche. Si fa molta pubblicità alla scoperta di particelle alle alte energie, utili alla visione meccanicista, dominata da idee quali la proprietà e la stabilità, nonché la venerazione degli idoli.

Gli idoli li conosciamo. Uno è il denaro gestito dalle finanze e un altro è l’energia equivalente alla massa (E = mc2), secondo la celebre formula di Einstein. Questa è però solo l’energia a riposo, la presunta “proprietà” di un corpo ed è pure la prova di una comune ignoranza. Esistono sempre altre due forme di energia: potenziale che dipende dalle relazioni tra ogni corpo e tutte le forze universali, e cinetica evidente nelle altissime velocità di tutti i corpi e/o corpuscoli che non fanno mai benzina né si attaccano a una rete elettrica.

Qual è la FONTE di tanta e diffusa energia cinetica? Il “vuoto” da cui pullula l’inesauribile e immane energia oscura. E la fonte dell’energia potenziale? Questa dipende dalle relazioni tra ogni singolo corpo e le forze universali. Quello umano ha relazioni intime sia con il “vuoto” sia con le forze universali, relazioni mutevoli e non riproducibili come richiede, invece, il paradigma dominante, meccanicista.

Siamo di fronte a una scelta cruciale. Siamo uomini o robot? Servi di un potere o liberi di scegliere non solo le cure, ma anche i modi di vivere e di comunicare con il nostro corpo e la Natura tutta? E poi se vogliamo giustizia e libertà reali, se vogliamo gioia e prosperità quali vie seguire? Le vie sono infinite, ma c’è una Via maestra. E’ la coscienza, il senso d’identità che ci accompagna sempre, a qualsiasi età, il mistero principe che la scienza non sa spiegare.

La scienza in apparenza più “certa” – l’astronomia – è di fronte all’ampio vento solare (Fig 1) che potrebbe invertire la piccola magnetosfera terrestre a forma di mela (Fig. 2). La mela allora si spegnerebbe per poco, forse pochi giorni.

Sarebbe la rivelazione che abbiamo osservato una realtà non reale, ma virtuale, una matrix che dipende in modo critico dalle nostre convinzioni. I segni della rivelazione sono tanti e crescenti e sono dati sperimentali, fatti noti, ignorati però dai media e pure dalle varie “spiritualità”.

Oggi possiamo riconoscere cosa ci vincola alla matrix. è una “conoscenza” che ignora l’etere ovvero il “vuoto” pieno di energia che anima tutto e tutti, e non solo; ignora anche cos’è la Vita. Sono i segni che tale “conoscenza” è artificiale e contro Natura. Perciò è urgente una revisione dei pilastri che la sostengono, tra questi, il credo “scientifico” nell’oggettività dello spazio e nell’immutabilità del tempo, nonché la globale ignoranza dell’Intelligenza Organica.

T_Cell_ridUna cellula T o leucocite che compone il sangue bianco ovvero il nostro sistema immunitario, una delle meraviglie della natura, capace di riconoscere il sé dal non sé e di creare anticorpi che non combattono, ma fagocitano gli agenti nocivi.

La matrix appare divisa, la realtà realeè unita, ricca di energia e di risorse quali la creatività e l’intelligenza, la sincerità, l’amicizia, il rispetto… unite tutte dalla coscienza. è la netta sensazione che siamo prossimi a un evento epocale: il Risveglio della coscienza. E’ la finedel potere e l’inizio della libertà, un radicale cambio delle menti umane e anche del panorama terrestre e celeste, l’evento epocale al quale vogliamo partecipare e contribuire anche con questa rivista, RISVEGLIO.

Ci auguriamo di essere utili.
Fonte http://www.giulianaconforto.it/?p=7074

Risveglio di una Dea sui Social Network

ARCHIVIO ARTICOLI

CATEGORIE ARTICOLI

IO SONO….

Chi sono io?
La domanda eterna di ogni persona da sempre.
Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda
In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo.
Io credo che questa ricerca non finirà mai.
Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione.
Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la saggezza e la potenza.
Una volta ho scritto:
Fu una volta un popolo divino……..
che dimenticò di esserlo..
dimenticò
realtà parallele
frequenze divine
connessione divina
libera connesione divina.

Un giorno pieno di luce hanno cominciato……

In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi.
Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei.
Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome.
Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando.
Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo.
Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere.
Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso.
Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci.
Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione.
Che l’amore ci guida.
Tanja